Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Tipi di patologie virali

Di

Laura D Kramer

, PhD, Wadsworth Center, NYSDOH

Ultima modifica dei contenuti mar 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

Può essere clinicamente utile classificare le infezioni virali a seconda dell'apparato colpito (p. es., polmoni, tratto gastrointestinale, pelle, fegato, sistema nervoso centrale, mucose), sebbene alcune sindromi virali (p. es., la parotite) per la capacità di coinvolgere diversi organi e apparati possano essere difficili da classificare. Alcune infezioni specifiche sono trattate in un'altra parte del MANUALE.

(Vedi anche Panoramica sui virus.)

Infezioni respiratorie

Tabella
icon

Alcuni virus respiratori

Sindromi principali

Prevalenza e distribuzione

Terapia specifica

Prevenzione specifica*

Virus influenzali epidemici A, B e C e virus influenzali aviari

Malattia respiratoria acuta febbrile

A e B: epidemie stagionali (invernali), occasionalmente pandemiche

C: endemico

Ubiquitarie

A e B: baloxavir, oseltamivir o zanamivir

A e B: vaccino, oseltamivir o zanamivir

H5N1 aviaria e H7N9 aviaria: associate al pollame

Oseltamivir, zanamivir, e possibilmente baloxavir

Evitare il contatto con gli uccelli

Virus parainfluenzali 1-4

Malattia respiratoria febbrile acuta (bambini)

Bronchite e polmoniteacuta

1: epidemie locali

1, 2 e 3: diffuso nei bambini

Assente

Vaccini in corso di studio

Adenovirus

Malattia respiratoria febbrile acuta (bambini)

Febbre faringo-congiuntivale acuta

Congiuntivite follicolare acuta

Diarrea

Cistite emorragica

Ubiquitarie

Soprattutto bambini

Assente

Vaccino contenente i tipi 4 e 7 per le epidemie nella popolazione militare

Coronavirus

L'origine locale diventa molto diffusa

Sindrome respiratoria acuta grave: Cina; nessun caso dopo il 2004

MERS: penisola arabica

COVID-19: Wuhan, Cina

Assente

Vaccino COVID-19 in fase di sviluppo

MERS: evitare il contatto con i cammelli

Orthohantavirus

Sindrome polmonare da Hantavirus (p. es., a causa di hantavirus Sin Nombre, virus Black Creek Canal, virus Bayou o New York)

Febbre emorragica con sindrome renale (p. es., virus Hantaan, Seoul e Dobrava)

America del nord, centrale e del sud

Assente per la sindrome polmonare da hantavirus

Ribavirina EV per febbre emorragica con sindrome renale

Assente

Virus respiratorio sinciziale e metapneumovirus umano

Lievi patologie del tratto respiratorio superiore (adulti)

Diffuso nei bambini

Ribavirina a volte usato in pazienti immunocompromessi

Palivizumab IM† a somministrazione mensile (solo per i bambini ad alto rischio di infezione da virus respiratorio sinciziale)

Rhinovirus

Coriza acuta con o senza febbre

Ubiquitario, specialmente nei mesi freddi

Assente

Assente

*Precauzioni non specifiche (p. es., evitare il contatto con pazienti infetti, animali e insetti vettori e misure igieniche di routine) sono comunque raccomandate.

†A differenza del virus respiratorio sinciziale-IgEV, il palivizumab non interferisce con le vaccinazioni (p. es., morbillo, parotite e rosolia, varicella).

Le infezioni delle alte vie respiratorie sono, probabilmente, le più frequenti infezioni virali. Hanno un numero maggiore di probabilità di causare sintomi gravi nei lattanti, negli anziani, e nei pazienti con patologie polmonari o cardiache sottostanti.

I virus respiratori sono i virus influenzali epidemici (A e B), i ceppi H51 e H7N9 dell'influenza aviaria, i virus parainfluenzali da 1 a 4, gli adenovirus, il virus respiratorio sinciziale e il metapneumovirus umano e i rhinovirus ( Alcuni virus respiratori).

Sono stati identificati diversi coronavirus che causano un'infezione respiratoria che può essere grave. Nel 2002 e nel 2003, un focolaio di sindrome respiratoria acuta grave (SARS) ha causato un certo numero di decessi soprattutto in Cina ed Hong Kong. Non ci sono stati casi di sindrome respiratoria acuta grave segnalati dal 2004. Nel 2012, un nuovo coronavirus chiamato sindrome respiratoria da coronavirus del Medio Oriente è apparso in Arabia Saudita; può causare una grave malattia respiratoria acuta e può essere fatale. Nel 2019, un altro coronavirus (SARS-CoV2), che può causare una malattia respiratoria acuta, a volte fatale (COVID-19), è emerso a Wuhan, in Cina, e si sta attualmente diffondendo in tutto il mondo.

I virus respiratori, generalmente, si trasmettono da persona a persona attraverso il contatto con le goccioline respiratorie infette.

Infezioni gastrointestinali

La gastroenterite è solitamente causata da virus trasmessi da persona a persona per via oro-fecale.

La fascia d'età principalmente interessata dipende dal virus:

  • Rotavirus: bambini

  • Norovirus: i bambini e gli adulti

  • Astrovirus: generalmente lattanti e bambini

  • Adenovirus 40 e 41: lattanti

  • Agenti Coronavirus-simili: lattanti

Epidemie locali possono verificarsi nei bambini, in particolare durante i mesi più freddi.

I sintomi principali sono la nausea e la diarrea.

Nessun trattamento specifico è consigliato, solo terapia di supporto, in particolare la reidratazione.

Il vaccino per il rotavirus fa parte delle vaccinazioni infantili raccomandate, ed è efficace contro la maggior parte dei ceppi patogeni. Il lavaggio delle mani e le misure igienico-sanitarie possono aiutare a prevenirne la diffusione.

Infezioni esantematiche

Tabella
icon

Alcune infezioni esantematiche

Sindromi principali

Prevalenza e distribuzione

Terapia specifica

Prevenzione specifica*

Virus del morbillo (paramyxovirus)

Encefalomielite

Raro coinvolgimento del sistema nervoso centrale

Ubiquitario

La prevalenza aumenta a causa della diminuzione della vaccinazione

Assente

Vaccini

Virus della rosolia

Anomalie congenite in seguito ad infezione contratta in gravidanza

Ubiquitario

Assente

Vaccini

Parvovirus umano B19

Eritema infettivo (quinta malattia)

Eruzione cutanea (più frequente nei bambini come un'eruzione cutanea rossa sulle guance), malessere ed artrite (la poliarropatia è più frequente negli adulti)

Idrope fetale (infezione durante la gravidanza)

Anemia (crisi aplastiche transitorie in pazienti immunocompromessi o in quelli con emoglobinopatie)

Epidemie sporadiche

Immunoglobuline EV (IgEV) (per anemia grave)

Assente

Herpes virus umano di tipo 6 (HHV-6)

Roseola infantum (esantema subitum)

Diffusa

Colpisce i bambini piccoli

Assente

Assente

Virus varicella-zoster

Prima dell'introduzione del vaccino, quasi ubiquitaria nei bambini, occasionale negli adulti

Aciclovir, famciclovir e valaciclovir

Immunoglobuline, vaccini

Comune negli adulti origina dalla riattivazione dell'infezione virale latente

Aciclovir, famciclovir e valaciclovir

Vaccino

Virus del vaiolo

Malattia eradicata

Cidofovir

Vaccino contro il vaiolo entro 4 giorni dall'esposizione

Vaccino

Cidofovir

Alfavirus (alcuni)

Chikungunya (malattia acuta febbrile seguita da poliartrite cronica)

Trasmesso dalle zanzare Aedes

Africa, Sudest Asiatico, India, Europa, le Americhe

Assente

Assente

Mayaro (malattia simile al dengue)

Trasmessa dalle zanzare

Sud America, Trinidad, Haiti

Assente

Assente

Malattia da virus Ross River (poliartrite epidemica)

Zanzare Aedes

Australia, Papua Nuova Guinea, Sud Pacifico

Assente

Assente

Virus del mollusco contagioso

Papule del mollusco contagioso

Genitale (adulti)

La pelle esposta (bambini)

Più grave (pazienti affetti da AIDS)

Crioterapia, curettage

Assente

*Precauzioni non specifiche (p. es., evitare il contatto con pazienti infetti, animali e insetti vettori e misure igieniche di routine) sono comunque raccomandate.

†Sulla base di studi sugli animali.

Alcuni virus causano solo lesioni cutanee (come il mollusco contagioso e le verruche); altri causano sindromi sistemiche con coinvolgimento di più parti del corpo.

La trasmissione è tipicamente da persona a persona; gli alfavirus vengono trasmessi tramite un insetto vettore (zanzara).

Infezioni epatiche

Tabella
icon

Epatiti virali

Sindromi principali

Prevalenza e distribuzione

Terapia specifica

Prevenzione specifica*

Epatite A (acuta)

Diffusa, spesso epidemica

Assente

Immunoglobuline, vaccino

Epatite B (acuta e cronica)

Diffusa

Interferone, altri antivirali, tra cui analoghi nucleosidici (p. es., entecavir) ed i nucleotidi analoghi (p. es., tenofovir disoproxil fumarato)

Screening per l'antigene di superficie dell'epatite B

Vaccino, immunoglobulina anti-epatite B

Epatite C (acuta e cronica)

Diffusa

Interferone, ribavirina, antivirali ad azione diretta (p. es., inibitori della proteasi, inibitori degli analoghi nucleotidici, inibitori della proteina non strutturale 5A)

Screening per l'epatite C

Epatite D (delta)

Nicchie endemiche in molti paesi

Tossicodipendenti per via parenterale sono a rischio relativamente elevato

Può infettare solo in presenza di epatite B

Interferone

Assente

Epidemie

Genotipi 1 e 2: paesi in via di sviluppo

Genotipo 3: Europa; trasmesso mangiando prodotti a base di carne di maiale poco cotta

Grave durante la gravidanza

Assente

Vaccino (non disponibile negli Stati Uniti)

*Precauzioni non specifiche (p. es., evitare il contatto con liquidi corporei di pazienti infetti, precauzioni asettiche e le misure igieniche di routine) sono anche raccomandate.

Almeno 5 specifici virus (i virus dell'epatite A, B, C, D, ed E) possono causare l'epatite; ciascuno causa un tipo specifico di epatite. L'agente virale Delta può infettare solo quando è presente il virus dell'epatite B. La trasmissione è da persona a persona attraverso il contatto con sangue infetto o secrezioni corporee o per via oro-fecale per l'epatite A ed E (genotipi 1 e 2).

Altri virus possono colpire il fegato come manifestazione secondaria. Esempi comuni sono cytomegalovirus, virus di Epstein-Barr e virus della febbre gialla. Esempi meno comuni sono echovirus, coxsackievirus, herpes simplex, morbillo, rosolia, varicella e virus.

Infezioni neurologiche

Tabella
icon

Alcuni virus neurotropi

Sindromi principali

Prevalenza e distribuzione

Terapia specifica

Prevenzione specifica*

Poliovirus

Poliomielite (paralisi flaccida acuta)

Meningite asettica

Ubiquitario

Incidenza attualmente bassa grazie alla vaccinazione

Assente

Vaccini: vivo (orale), ucciso (iniettato)

Alfavirus (alcuni), trasmessi dalle zanzare

Encefalite equina dell'ovest

Nord e Sud America

Assente

Assente

Encefalite equina dell'Est

Nord America, Sud America (Madariaga)

Assente

Vaccino disponibile per proteggere gli equini

Vaccini in via di sperimentazione usati per il personale di laboratorio a rischio

Encefalite equina del Venezuela

Dagli Stati del Golfo del Messico al Sudamerica

Assente

Vaccini disponibili per gli equini

Vaccini in via di sperimentazione usati per il personale di laboratorio a rischio

Flavivirus (alcuni), trasmessi dalle zanzare

Encefalite giapponese

Sud-Est asiatico, Giappone, Corea, Cina, India, Filippine, parte orientale dell'ex-Unione Sovietica

Assente

Vaccino

Encefalite della Murray Valley

Australia, Nuova Guinea

Assente

Assente

Encefalite di St. Louis

Nord e Sud America

Assente

Assente

Africa, Medio Oriente, sud della Francia, ex Unione Sovietica, India, Indonesia, Stati Uniti, Canada, America del Sud (Argentina, Brasile)

Assente

Screening del sangue e derivati per la ricerca del virus

Vaccini disponibili per gli equini

Flavivirus (alcuni), trasmessi da zecche

Encefalite di Powassan

Canada, stati orientali e centro-occidentali degli Stati Uniti

Assente

Assente

Encefalite da zecche

Europa centrale e orientale, Balcani, ex-Unione Sovietica

Focolai epidemici che coincidono con periodi di attività delle zecche

Assente

Il vaccino è disponibile in Europa e in Russia

Orthobunyavirus (alcuni), trasmessi dalle zanzare

Encefalite della California ed encefaliti correlate (p. es., la Crosse)

Probabilmente ubiquitaria

Comune negli Stati Uniti centro-occidentali

Infezione sintomatica soprattutto nei bambini

Assente

Assente

Mammarenavirus (alcuni)

Coriomeningite linfocitaria

Stati Uniti, Europa, forse altrove

Serbatoio principale: rifugi di roditori

Soprattutto negli adulti durante l'autunno e l'inverno

Assente

Assente

Virus della rabbia

Ubiquitaria

Assente

Vaccino

Immunoglobuline antirabbica post-esposizione

Vaccinare gli animali domestici

* Precauzioni non specifiche (p. es., evitare l'ingestione di cibo e acqua contaminati, evitare il contatto con artropodi e animali vettori, misure igieniche di routine) sono anche raccomandate.

La maggior parte dei casi di encefalite è causata da virus ( Alcuni virus neurotropi). Molti di questi virus vengono trasmessi all'uomo attraverso il sangue di cui si nutrono gli artropodi, soprattutto zanzare e zecche; questi virus sono chiamati arbovirus (virus trasmessi da artropodi). Per tali infezioni, la prevenzione consiste nell'evitare le morsa di zanzare e zecche.

Febbri emorragiche

Tabella
icon

Alcuni virus che causano febbre emorragica

Sindromi principali

Distribuzione

Terapia specifica

Prevenzione specifica*

Flavivirus (alcuni)

Ex Unione Sovietica (Siberia)

Assente

Assente

India, Cina (virus Nanchianyina)

Assente

Assente

Africa, America centrale e meridionale

Assente

Vaccinazione per viaggiatori in aree endemiche e per popolazioni in situazione epidemica

Aree tropicali e subtropicali, in tutto il mondo

Assente

Vaccino nello studio di fase 3

Orthohantavirus (alcuni)

Febbre emorragica con sindrome renale da virus Hantaan, Puumala, Dobrava (Belgrado), o Seoul

Asia settentrionale, Europa

Virus di Seoul: nei ratti domestici e nelle popolazioni di ratti selvatici in tutto il mondo

Ribavirina

Assente

Filovirus

Malattia da Marburgvirus del Lago Vittoria

Africa

Assente

Assente

Malattia del virus Ebola del Sudan

Africa, Sumatra

Assente

Assente

Malattia da virus Ebola Bundibugyo

Uganda

Assente

Assente

Malattia del virus ebola in Zaire

Africa

Miscelazione di anticorpi monoclonali (uso compassionevole/accesso esteso)

Vaccino rVSV-ZEBOV approvato negli Stati Uniti, utilizzato nell'attuale epidemia

Vaccino Ad26.ZEBOV/MVA-BN-Filo in uso nella Repubblica Democratica del Congo

Malattia del virus Reston (ebolavirus)

Filippine

Assente

Assente

Mammarenavirus (alcuni)

Febbre emorragica boliviana (Machupo virus)

Febbre emorragica argentina (Junin virus)

Febbre emorragica venezuelana (virus Guanarito)

Febbre emorragica brasiliana (dovuta al

virus Sabia)

Sud America, Africa (solo febbre di Lassa)

Ribavirina

In tutti i casi plasma immuni, tranne per la febbre di Lassa

Vaccino per la febbre emorragica argentina

Malattia del virus Lujo

Zambia

Assente

Assente

Orthonairovirus

Febbre emorragica Crimea-Congo

Trasmessa da zecca; Ex Unione Sovietica, Pakistan occidentale, Africa, Asia, Medio Oriente, Est Europa

Ribavirina

Vaccino (efficacia sconosciuta)

*Precauzioni non specifiche (p. es., evitare il contatto con i veicoli di infezione e le misure igieniche di routine) sono anche raccomandate.

Alcuni virus causano febbre e diatesi emorragica. (Vedi anche Infezioni da arbovirus, arenavirus e filovirus.)

La trasmissione può avvenire tramite zanzare, zecche, o contatto diretto con persone o animali infetti (p. es., roditori, scimmie, pipistrelli). La prevenzione prevede di evitare il contatto con i veicoli di infezione.

Infezioni cutanee o delle mucose

Tabella
icon

Alcuni virus che provocano lesioni ricorrenti o croniche della pelle

Sindromi principali

Prevalenza

Terapia specifica

Prevenzione specifica*

Herpes labiale

Gengivo-stomatite erpetica

Dermatite

Cheratocongiuntivite

Encefalite

Vulvovaginite

Malattia neonatale disseminata

Labiale: ricorrente;

Infezione da virus herpes simplex-1 in circa due terzi della popolazione globale < 50 anni

Gengivostomatite: frequente nei lattanti e nei bambini

Aciclovir, famciclovir, valaciclovir, penciclovir

Infezione neonatale: trattamento dell'infezione materna; terapia soppressiva con inizio alla 36a settimana di gestazione se il paziente ha un'anamnesi positiva per infezioni da virus dell'herpes simplex ricorrenti; parto cesareo, se le lesioni o i sintomi prodromici sono presenti al momento del parto

Papillomavirus umano

Ubiquitario

Comune, spesso ricorrente

Crioterapia, interferone (possibile per forme genitali), podofillina (possibile per forme genitali), imiquimod

Vaccini per i sottotipi di papillomavirus umano fino a 9 più comunemente associati a tumori e verruche genitali

Preservativi

*Precauzioni non specifiche (p. es., misure igieniche di routine e pratiche di sesso sicuro) sono anche raccomandate.

Alcuni virus causano infezioni della pelle e delle mucose ad andamento recidivante o cronico. Le manifestazioni mucocutanee sono le forme più frequenti di infezione da herpes simplex virus. Il papillomavirus umano provoca le verruche; alcuni sottotipi provocano il tumore cervicale, altri i tumori anogenitali e il tumore orofaringeo.

La trasmissione avviene per contatto diretto da persona a persona.

Malattie multisistemiche

Tabella
icon

Alcuni virus che causano malattie multisistemiche

Sindromi principali

Distribuzione e prevalenza

Terapia specifica

Prevenzione specifica*

Virus Coxsackie

Malattia respiratoria febbrile acuta (bambini)

Paralisi

Febbre ed esantema

Varia a seconda dei tipi

La maggior parte delle persone infette

Aumento durante i mesi caldi in climi temperati, durante tutto l'anno nei tropici e nei bambini

Da persona a persona solitamente si diffondono per via oro-fecale

Assente

Assente

Echovirus† ed Enterovirus ad alto numero

Febbre ed esantema

Paralisi

Come per i coxsackievirus

Assente

Assente

Cytomegalovirus

Epatite (mononucleosi da cytomegalovirus)

Nei pazienti immunocompromessi (compresi quelli con l'AIDS): retinite, disturbi gastrointestinali, disturbi del sistema nervoso centrale, polmonite

Diffusa

Congenita

Frequente tra i pazienti immunocompromessi

Ganciclovir, foscarnet, cidofovir, a volte immunoglobuline (p. es., nelle polmoniti in trapiantati d'organo)

Ganciclovir, foscarnet

*Precauzioni non specifiche (p. es., utilizzo di servizi igienici adeguati e il lavaggio delle mani) sono anche raccomandate.

†Gli Echovirus di tipo 10, 21, 22 e 28 sono stati riclassificati; queste numerazioni non sono più utilizzate. Recentemente gli enterovirus sono stati ritipizzati dal 68 al 72.

Gli enterovirus, che comprendono coxsackie virus ed echovirus, possono causare sindromi multisistemiche varie, così come il cytomegalovirus ( Alcuni virus che causano malattie multisistemiche).

La trasmissione avviene per via oro-fecale.

Malattia febbrile acuta aspecifica

Tabella
icon

Alcuni virus che causano malattie febbrili acute aspecifiche

Sindromi principali

Distribuzione

Terapia specifica*

Prevenzione specifica†

Febbre da zecca del Colorado (coltivirus)

Febbre da zecca del Colorado, con leucopenia e trombocitopenia

Stati Uniti occidentali, Canada

Assente

Assente

Flavivirus (alcuni)

Infezione congenita nei bambini infettati in utero che causa microcefalia; sindrome di Guillain-Barré

Africa, Asia, Americhe, Isole del Pacifico

Assente

Screening del sangue e derivati per la ricerca del virus

Phlebovirus (alcuni)

Virus Heartland

Trasmessa da zecche; Stati Uniti centro-occidentali

Assente

Assente

Febbre da flebotomo (Phlebotomus)

Bacino del Mediterraneo, Balcani, Medio Oriente, Pakistan, India, Cina, Africa orientale, Panama, Brasile

Assente

Assente

Africa, Egitto, Arabia Saudita, Yemen

Assente

Vaccino per il bestiame

Vaccino umano in corso di studio

Febbre grave con sindrome trombocitopenica

Trasmessa da zecca; Cina, Corea, Giappone

Assente

Assente

Orthomyxovirus

Bourbon Virus

Trasmessa da zecca; Stati Uniti centro-occidentali e meridionali

Assente

Assente

*Il trattamento è solitamente di supporto.

†Precauzioni non specifiche (p. es., evitare contatto con i mezzi di trasmissione, adottare le misure igieniche di routine, effettuare screening di midollo osseo utilizzato per il trapianto) sono anche raccomandate.

Alcuni virus causano sintomi non specifici, tra cui febbre, malessere, mal di testa e mialgie. La trasmissione avviene solitamente tramite un insetto vettore o artropode. (Vedi anche Infezioni da arbovirus, arenavirus e filovirus.)

La febbre della Rift Valley progredisce raramente in disturbi oculari, meningoencefalite, o in forme emorragiche (con un tasso di mortalità del 50%).

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come lavarsi le mani
Video
Come lavarsi le mani
Modelli 3D
Vedi Tutto
SARS-CoV-2
Modello 3D
SARS-CoV-2

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE