Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Panoramica sulle infezioni da arbovirus, arenavirus e filovirus

Di

Thomas M. Yuill

, PhD, University of Wisconsin-Madison

Ultima modifica dei contenuti mar 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

L'arbovirus (arthropod-borne virus) si riferisce ad alcuni virus che si trasmettono agli esseri umani e/o ad altri vertebrati tramite alcune specie di artropodi che si nutrono di sangue, in particolare insetti (mosche e zanzare) e aracnidi (zecche). Il gruppo degli arbovirus non fa parte dell'attuale sistema di classificazione dei virus, che è basato su natura e struttura del genoma virale.

Alcuni arbovirus sono inclusi, nell'attuale classificazione, in alcune famiglie

  • Bunyaviridae (che comprendono bunyavirus, flebovirus, nairovirus e hantavirus)

  • Togaviridae

  • Flaviviridae (che comprendono solo i flavivirus)

  • Reoviridae (che comprendono i coltivirus e gli orbivirus)

  • Togaviridae (che comprendono gli alfavirus)

Consigli ed errori da evitare

  • L'arbovirus non è una famiglia di virus; il termine indica solo che un virus è trasmesso da alcune specie di artropodi, artropodi-borne virus.

  • Membri di molte famiglie virali diverse possono essere arbovirus.

Gli arbovirus spp comprendono > 250 specie, a distribuzione ubiquitaria; di cui almeno 80 causano patologie nell'uomo. Gli uccelli sono spesso serbatoi per gli arbovirus, che vengono poi trasmessi ai cavalli, ad altri animali domestici e agli esseri umani dalle zanzare. Altri serbatoi per gli arbovirus comprendono artropodi e vertebrati (spesso roditori, scimmie e umani). Questi virus possono essere trasmessi all'uomo per via diretta a partire dai serbatoi non umani, ma si può verificare anche la trasmissione interumana mediante trasfusione di sangue, trapianto di organi o contatto sessuale, e da madre a figlio durante il parto a seconda dello specifico virus coinvolto. La trasmissione da uomo a uomo della maggior parte degli arbovirus attraverso contatti occasionali e quotidiani non è stata documentata. La maggior parte delle malattie da arbovirus non è trasmessa da esseri umani, forse perché la viremia tipica è sufficiente a infettare il vettore artropode; le eccezioni comprendono la dengue Dengue La dengue è una malattia trasmessa da zanzare, causata da un flavivirus. La febbre dengue si manifesta generalmente con la comparsa improvvisa di febbre elevata, cefalea, mialgie, artralgie... maggiori informazioni , la febbre gialla Febbre gialla La febbre gialla è un'infezione da flavivirus, trasmessa da zanzare, endemica nelle regioni tropicali del Sud America e nell'Africa sub-Sahariana. I sintomi possono comprendere febbre a esordio... maggiori informazioni , l'infezione da virus Zika Infezioni del virus Zika Il virus Zika è un flavivirus trasmesso dalle zanzare che è antigenicamente e strutturalmente simile ai virus che causano la dengue, la febbre gialla e la febbre della malattia da virus West... maggiori informazioni e la malattia chikungunya Malattia di Chikungunya L'arbovirus (arthropod-borne virus) si riferisce ad alcuni virus che si trasmettono agli esseri umani e/o ad altri vertebrati tramite alcune specie di artropodi che si nutrono di sangue, in... maggiori informazioni che possono essere trasmesse da persona a persona per mezzo delle zanzare. Inoltre, lo Zika virus Infezioni del virus Zika Il virus Zika è un flavivirus trasmesso dalle zanzare che è antigenicamente e strutturalmente simile ai virus che causano la dengue, la febbre gialla e la febbre della malattia da virus West... maggiori informazioni può essere trasmesso durante l'attività sessuale da parte di uomini infetti sintomatici o asintomatici ai loro partner sessuali (maschio o femmina) o da donne con infezione ai loro partner sessuali.

I Filoviridae sono composti da 2 generi: Ebolavirus (composto da 5 specie) e Marburgvirus (composto da 2 specie). I vettori specifici di questi virus non sono stati confermati, ma i pipistrelli della frutta sono i principali candidati; quindi, i Filoviridae non sono arbovirus. La trasmissione dei virus Ebola e Marburg Infezioni da virus di Marburg ed ebola Marburg ed Ebola sono filovirus che causano emorragia, insufficienza multi-organo e alti tassi di mortalità. La diagnosi viene posta mediante test di immunoassorbimento enzimatico, PCR (Polymerase... maggiori informazioni fra esseri umani è facile.

Molte di queste infezioni sono asintomatiche. Quando sono sintomatiche, esse generalmente esordiscono con una lieve sindrome aspecifica simil-influenzale, che può evolvere verso un numero limitato di sindromi (vedi tabella Malattie di Arbovirus, Arenavirus e Filovirus Malattie da arbovirus, arenavirus e filovirus L'arbovirus (arthropod-borne virus) si riferisce ad alcuni virus che si trasmettono agli esseri umani e/o ad altri vertebrati tramite alcune specie di artropodi che si nutrono di sangue, in... maggiori informazioni ). Queste sindromi comprendono linfoadenopatia, rash, meningite asettica Meningite virale Le meningiti virali tendono a presentarsi con quadri meno gravi rispetto alle meningiti batteriche acute. I sintomi comprendono cefalea, febbre e rigidità nucale. La diagnosi si fonda sull'esame... maggiori informazioni , encefalite Encefalite L'encefalite è l'infiammazione del parenchima del cervello, derivante dalla diretta invasione virale. L'encefalomielite acuta disseminata è l'infiammazione del cervello e del midollo spinale... maggiori informazioni , artralgie, artriti e edema polmonare non cardiogeno. Molti causano febbre e tendenza al sanguinamento (febbre emorragica). Contribuiscono al sanguinamento la diminuita sintesi di fattori della coagulazione vitamina K-dipendenti, la coagulazione intravasale disseminata Coagulazione intravascolare disseminata La coagulazione intravascolare disseminata deriva da un'anomala, eccessiva generazione di trombina e fibrina nel sangue circolante. Durante il processo si verificano aumento dell'aggregazione... maggiori informazioni e l'alterata funzionalità piastrinica.

La diagnosi di laboratorio spesso comprende colture virali, PCR (Polymerase Chain Reaction), microscopia elettronica e metodi di ricerca di antigeni o anticorpi specifici, se disponibili.

Tabella
icon

Trattamento

  • Terapia di supporto

  • Talvolta ribavirina

Il trattamento, per la maggior parte di queste infezioni, è di tipo sintomatico.

Nelle febbri emorragiche, il sanguinamento può richiedere fitonadione (vitamina K Deficit di vitamina K La carenza di vitamina K deriva da un apporto estremamente inadeguato, dal malassorbimento dei grassi, o dall'uso degli anticoagulanti cumarolici. Il deficit è particolarmente abituale tra i... maggiori informazioni 1). Può anche essere necessaria la trasfusione di globuli rossi concentrati o di plasma fresco congelato. L'aspirina e i FANS sono controindicati per l'attività antiaggregante. Per i casi avanzati di sindrome cardiopolmonare da hantavirus può essere necessaria l'ossigenazione extracorporea a membrana.

  • Ribavirina con dose di carico di 30 mg/kg EV (massimo 2 g) seguita da 16 mg/kg EV (massimo 1 g/dose) ogni 6 h per 4 giorni, quindi 8 mg/kg EV (massimo 500 mg/dose) ogni 8 h per 6 giorni

Il trattamento della febbre emorragica con sindrome renale Trattamento I Bunyaviridae includono il genere Hantavirus che comprende almeno 4 sierogruppi con 9 virus che causano 2 sindromi cliniche principali, talora sovrapposte: Febbre emorragica con sindrome renale... maggiori informazioni è con ribavirina EV: dose di carico 33 mg/kg (massimo, 2,64 g), seguita da 16 mg/kg ogni 6 h (massimo, 1,28 g ogni 6 h) per 4 giorni, quindi 8 mg/kg ogni 8 h (massimo, 0,64 g ogni 8 h) per 3 giorni.

Trattamenti antivirali per le altre sindromi non sono stati ancora adeguatamente studiati. La ribavirina non è stata efficace nei modelli animali delle infezioni da filovirus e flavivirus. Tuttavia, la combinazione di anticorpi monoclonali REGN-EB3 e il singolo anticorpo monoclonale mAb 114 hanno ridotto i decessi in uno studio sul campo nell'epidemia di Ebola nella Repubblica Democratica del Congo.

Prevenzione

  • Vettore di controllo

  • Prevenzione dei morsi di vettore

  • A volte vaccinazione

L'abbondanza e la diversità degli arbovirus comporta che spesso sia più facile e più economico controllare le infezioni da arbovirus distruggendo i loro vettori artropodi, prevenendo le punture ed eliminando i loro habitat di riproduzione piuttosto che sviluppando vaccini specifici o trattamenti farmacologici.

Vettore di controllo e prevenzione del morso

Le malattie trasmesse dalle zanzare o dalle zecche spesso possono essere prevenute come segue:

Le malattie trasmesse dagli escrementi dei roditori possono essere prevenute come segue:

  • Prima della pulizia, arieggiare per ≥ 15 minuti gli spazi chiusi dove sono stati i topi.

  • Bagnare le superfici con una soluzione di candeggina al 10% prima di spazzare o pulire.

  • Evitare di mescolare la polvere.

  • Sigillare i siti di potenziale ingresso di roditori nelle case e gli edifici vicini.

  • Impedire ai roditori di raggiungere il cibo.

  • Elimina potenziali siti di nidificazione dentro e intorno alla casa.

Linee guida riguardanti la protezione contro i roditori (cleaning up after rodents) e il lavoro in zone potenzialmente contaminate da escrementi di roditori sono disponibili dal CDC (Centers for Disease Control and Prevention).

Vaccinazione

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Vaiolo
In ragione della vaccinazione su scala mondiale, l’attuale minaccia di un’epidemia di vaiolo proviene con maggiore probabilità da quale tra le seguenti opzioni?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE