Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Artrite infettiva

(Septic Arthritis)

Di

Steven Schmitt

, MD, Cleveland Clinic Lerner College of Medicine at Case Western Reserve University

Ultima revisione/verifica completa ott 2020| Ultima modifica dei contenuti ott 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve

L’artrite infettiva è un’infezione del liquido e dei tessuti di un’articolazione causata in genere da batteri, ma talvolta da virus o funghi.

  • I batteri, i virus o i funghi possono diffondersi in un’articolazione tramite il torrente ematico o da un’infezione vicina, causando un’infezione.

  • Entro poche ore o un paio di giorni solitamente si sviluppano dolore, gonfiore e febbre.

  • Si preleva con un ago un campione di liquido articolare per analizzarlo.

  • Gli antibiotici vengono iniziati immediatamente.

Esistono due tipi di artrite infettiva:

  • Acuta

  • Cronica

Artrite infettiva acuta

L’artrite infettiva acuta causata da batteri inizia rapidamente. La maggior parte dei casi di artrite infettiva è di natura acuta. L’artrite infettiva acuta può colpire i soggetti sani oltre ai soggetti che presentano fattori di rischio. La cartilagine nell’articolazione, che è essenziale per la funzione normale delle articolazioni, può essere distrutta o danneggiata in alcune ore o giorni.

A volte, l’artrite si sviluppa in persone con infezioni che non colpiscono le ossa o le articolazioni, come le infezioni degli organi genitali o digerenti. Questo tipo di artrite è una reazione all’infezione e viene quindi chiamata artrite reattiva. Nell’artrite reattiva, l’articolazione è infiammata, ma non effettivamente infettata.

Artrite infettiva cronica

L’artrite infettiva cronica inizia gradatamente nell’arco di settimane. Pochissimi casi di artrite infettiva sono cronici. L’artrite infettiva cronica colpisce più frequentemente i soggetti che presentano fattori di rischio.

Le articolazioni più spesso colpite sono ginocchio, spalla, polso, anca, gomito e articolazioni delle dita. La maggior parte delle infezioni da batteri, funghi e micobatteri colpisce soltanto un’articolazione o, talvolta, diverse articolazioni. Ad esempio, i batteri che causano la malattia di Lyme il più delle volte infettano le ginocchia. I batteri gonococcici (gonococchi) che causano gonorrea, virus (come l’epatite) e occasionalmente alcuni altri batteri, possono infettare alcune o molte articolazioni contemporaneamente.

Cause

Gli organismi che causano infezioni, soprattutto i batteri, solitamente si diffondono all’articolazione da un’infezione adiacente (come un’osteomielite o da una ferita infetta) oppure attraverso il torrente ematico. Un’articolazione può essere infettata direttamente se viene contaminata durante un intervento chirurgico o a causa di un’iniezione o un trauma (come una ferita da morso umano o da morso di cane, gatto o ratto).

Artrite infettiva acuta

L’artrite infettiva acuta è solitamente causata da batteri e virus.

Un’articolazione può essere infettata da batteri diversi, ma i batteri che più facilmente causano l’artrite infettiva acuta dipendono dall’età del soggetto:

Le spirochete (un tipo di batterio), come quelle che causano la malattia di Lyme e la sifilide, possono infettare le articolazioni.

I virus, come l’HIV, i parvovirus e quelli che causano rosolia, parotite, epatite B ed epatite C, possono infettare le articolazioni in soggetti di ogni età.

Esistono molti fattori di rischio per l’artrite infettiva. Nella maggior parte dei bambini che sviluppano artrite infettiva non esistono fattori di rischio.

I fattori di rischio di artrite infettiva includono

Ad esempio, i batteri potrebbero depositarsi in una o più articolazioni di un soggetto affetto da polmonite (un’infezione dei polmoni) o sepsi (un’infezione del torrente ematico), causando un’artrite infettiva.

L’artrite infettiva acuta può manifestarsi nei bambini che non presentano fattori di rischio. Circa il 50% dei bambini che soffrono di infezioni articolari è di età inferiore ai 3 anni. Tuttavia, la vaccinazione infantile di routine per l’Haemophilus influenzae e lo Streptococcus pneumoniae sta riducendone l’incidenza in questa fascia di età.

Artrite infettiva cronica

L’artrite infettiva cronica è solitamente causata dal Mycobacterium tuberculosis (la causa principale della tubercolosi), da funghi o da batteri.

I fattori di rischio di artrite infettiva cronica includono

Sapevate che…

  • Le persone che soffrono di artrite cronica, come l’artrite reumatoide, e che sviluppano improvvisamente dolore e gonfiore in una sola articolazione, devono contattare immediatamente il medico perché potrebbero aver contratto un’infezione, anche in assenza di febbre.

Sintomi

Nell’artrite infettiva acuta i sintomi solitamente si manifestano entro alcune ore o pochi giorni. L’articolazione infettata diventa molto dolorosa e, a volte, diventa rossa e calda. È molto dolorosa quando viene mossa o toccata. Nell’articolazione infettata si raccoglie del liquido, che causa gonfiore e rigidità. A volte, i sintomi comprendono anche febbre e brividi.

L’artrite gonococcica causa solitamente sintomi più lievi. In genere il soggetto ha la febbre per 5-7 giorni. Si possono sviluppare vesciche, protuberanze, piaghe, eruzioni cutanee o piaghe nella bocca o sugli organi genitali e su tronco, mani o gambe. Il dolore può spostarsi da un’articolazione a un’altra prima che l’articolazione si gonfi o diventi dolente. I tendini possono infiammarsi.

I neonati e i bambini troppo piccoli per parlare tendono a non muovere l’articolazione infettata, sono irritabili, possono rifiutarsi di mangiare ed eventualmente avere la febbre. I bambini piccoli con infezione del ginocchio o dell’anca possono rifiutarsi di camminare.

Nell’artrite infettiva cronica i sintomi sono solitamente un gonfiore graduale, un lieve calore, arrossamento lieve o assente dell’area dell’articolazione e un dolore che può essere moderato e meno grave dell’artrite infettiva acuta. Solitamente, viene colpita una sola articolazione.

I soggetti possono manifestare altri sintomi, a seconda della causa dell’artrite infettiva, come i sintomi della malattia di Lyme o un ingrossamento dei linfonodi, se la causa è una ferita da morso infettata.

Diagnosi

  • Analisi e coltura del liquido articolare

  • Esami del sangue

  • Talvolta esami dell’espettorato, del liquido spinale e delle urine

  • Talvolta radiografia, risonanza magnetica per immagini (RMI) o ecografia

I medici solitamente sospettano la diagnosi di artrite infettiva nelle persone che soffrono di artrite grave o inspiegata e nei soggetti che presentano altre combinazioni di sintomi, che notoriamente si manifestano nelle persone che soffrono di artrite infettiva.

Solitamente, si preleva con un ago un campione di liquido articolare (aspirazione articolare o artrocentesi) il prima possibile. Viene esaminato alla ricerca di un aumento di globuli bianchi, di batteri e di altri microrganismi. Il laboratorio è quasi sempre in grado di coltivare e identificare i batteri infettanti dal liquido articolare (coltura), a meno che il soggetto non abbia recentemente assunto antibiotici. Tuttavia i batteri che causano gonorrea, malattia di Lyme e sifilide sono difficili da isolare dal liquido articolare. Se i batteri crescono in coltura, il laboratorio può eseguire degli esami per scoprire a quali antibiotici sono sensibili.

Il medico in genere prescrive esami del sangue; infatti, i batteri delle infezioni articolari spesso sono presenti nel torrente ematico. Si può anche esaminare l’espettorato, il liquido spinale e l’urina alla ricerca di batteri, per aiutare a determinare la fonte di infezione e stabilire se l’infezione sia presente altrove.

In caso di sospetto che l’artrite infettiva sia causata da gonococchi, il medico procede al prelievo di campioni anche da uretra, cervice, retto e gola. Vengono anche condotti esami per l’infezione da clamidia dei genitali (un’altra malattia sessualmente trasmessa) perché molte persone che soffrono di gonorrea hanno anche un’infezione da clamidia.

Per rendere più semplice il rilevamento e l’identificazione dei batteri, i medici potrebbero analizzare il liquido articolare utilizzando la tecnica di reazione a catena della polimerasi (un tipo di test di amplificazione dell’acido nucleico [nucleic acid amplification test, NAAT]) per rilevare il DNA dei gonococchi e dei micobatteri.

Il medico può eseguire una radiografia dell’articolazione interessata per escludere altre condizioni. Inoltre può prescrivere una risonanza magnetica per immagini (RMI), se non fosse possibile esaminare facilmente l’articolazione o effettuare l’artrocentesi. Vengono effettuate una RMI e un’ecografia per identificare accumuli di liquidi o sacche di pus (ascessi).

Prognosi

L’artrite infettiva causata da batteri non gonococcici può distruggere in modo permanente la cartilagine dell’articolazione in alcune ore o giorni.

L’artrite infettiva causata da batteri gonococcici solitamente non danneggia le articolazioni in modo permanente.

Le persone che soffrono di artrite reumatoide solitamente non recuperano l’uso totale dell’articolazione infetta e il rischio di decesso è maggiore.

Trattamento

  • Antibiotici o farmaci antimicotici

  • Rimozione del pus

  • Applicazione di una stecca all’articolazione, seguita da fisioterapia

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) possono aiutare ad alleviare dolore, infiammazione e febbre.

Antibiotici

È importante iniziare ad assumere antibiotici non appena si sospetta un’infezione, addirittura prima che il laboratorio abbia identificato l’organismo infettante. Vengono somministrati degli antibiotici che uccidono i batteri ritenuti i più probabilmente responsabili dell’infezione fino all’identificazione dell’effettivo organismo responsabile, solitamente entro 48 ore dal prelievo del liquido articolare. Gli antibiotici sono inizialmente somministrati in vena (per via endovenosa), per assicurarsi che una quantità sufficiente di farmaco raggiunga l’articolazione infetta.

Se gli antibiotici sono efficaci contro i batteri infettanti, il miglioramento in genere si verifica entro 48 ore. Non appena il medico riceve i risultati del laboratorio, la scelta dell’antibiotico può essere modificata a seconda della sensibilità dei particolari batteri agli specifici antibiotici. Gli antibiotici per via endovenosa vengono somministrati per 2-4 settimane. In seguito, gli antibiotici vengono somministrati per via orale a forti dosi per altre 2-6 settimane.

Un’infezione che dura a lungo e che non passa con l’uso di antibiotici convenzionali può essere causata da micobatteri o da funghi. Le infezioni causate da funghi sono trattate con farmaci antimicotici. Le infezioni causate da micobatteri sono trattate con una combinazione di antibiotici. Le infezioni causate da funghi e micobatteri richiedono un trattamento a lungo termine.

Le infezioni causate da virus migliorano solitamente senza trattamento antibiotico.

Rimozione del pus

Il medico spesso asporta il pus con un ago (aspirazione) per impedirne l’accumulo, dal momento che il pus accumulato può danneggiare l’articolazione e può essere più difficile da curare con antibiotici. Se il drenaggio con un ago è difficile (come nell’articolazione dell’anca) o non ha successo, può essere necessaria un’artroscopia (una procedura che utilizza una piccola sonda per esaminare direttamente l’interno dell’articolazione) oppure un intervento chirurgico per drenare l’articolazione. L’aspirazione viene spesso effettuata più di una volta. Talvolta si lascia in sede un tubo di drenaggio per drenare il pus.

Tutori e fisioterapia

Nei primi giorni d’infezione, l’articolazione viene bloccata con una stecca (per impedirne il movimento) per contribuire a ridurre il dolore, ma in seguito è necessaria fisioterapia per rafforzare i muscoli e prevenirne la rigidità e la perdita permanente della funzione.

Per ulteriori informazioni

La seguente risorsa in lingua inglese può essere utile. Si prega di notare che IL MANUALE non è responsabile del contenuto di questa risorsa.

  • Arthritis Foundation: informazioni esaustive su vari tipi di artrite, compresa l’artrite infettiva, e informazioni su come convivere vita con l’artrite

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

ALTRI ARGOMENTI IN QUESTO CAPITOLO

Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Dolore articolare: articolazione singola
Gli esami del sangue vengono eseguiti per aiutare a formulare una diagnosi o per escludere quale delle seguenti cause di dolore a una singola articolazione?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE