Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Descrizione delle lesioni cutanee

Di

Julia Benedetti

, MD, Harvard Medical School

Ultima modifica dei contenuti dic 2021
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

Un vasto linguaggio è stato sviluppato per standardizzare la descrizione di lesioni cutanee, comprese

Rash è un termine generico usato per indicare un'eruzione cutanea transitoria.

Sezione trasversale della cute e delle componenti cutanee

Sezione trasversale della cute e delle componenti cutanee

Tipo di lesione (lesione elementare)

Le macule sono piatte, lesioni non palpabili in genere < 10 mm di diametro. Le macule rappresentano una variazione di colore e non sono rilevate o depresse rispetto alla superficie cutanea. La macchia è una grossa macula. Ne sono esempi efelidi, nevi piani, tatuaggi, angiomi vinosi Malformazioni capillari Le malformazioni vascolari dei capillari sono presenti alla nascita e appaiono come lesioni piane, di colorito roseo, rosso o purpureo. Gli angiomi vinosi sono malformazioni vascolari capillari... maggiori informazioni Malformazioni capillari , rash da rickettsie Panoramica sulle infezioni da rickettsie e correlate Le malattie da rickettsie (rickettsiosi) e le patologie correlate (anaplasmosi, ehrlichiosi, febbre Q, tifo fluviale) sono causate da un gruppo di coccobacilli Gram-negativi, intracellulari... maggiori informazioni  Panoramica sulle infezioni da rickettsie e correlate , morbillo Rosolia ( Rosolia congenita.) La rosolia è un'infezione virale contagiosa che può provocare linfadenopatie, esantema, e, talvolta, sintomi sistemici, che solitamente sono lievi e di breve... maggiori informazioni Rosolia , rosolia Morbillo Il morbillo è un'infezione virale molto contagiosa, più frequente tra i bambini. È caratterizzato da febbre, tosse, rinite, congiuntivite, un enantema (macchie di Koplik)... maggiori informazioni Morbillo (possono anche esserci papule e placche) e da alcune reazioni allergiche a farmaci Reazioni ed eruzioni da farmaci I farmaci possono causare molteplici eruzioni e reazioni. Tra queste le più gravi sono trattate altrove nel MANUALE e comprendono la sindrome di Stevens-Johnson, la necrolisi epidermica tossica... maggiori informazioni Reazioni ed eruzioni da farmaci .

Le papule sono lesioni rilevate di solito < 10 mm di diametro percepibili o palpabili. Ne sono esempi nevi, verruche, lichen planus Lichen planus Il lichen planus è un'eruzione infiammatoria ricorrente e pruriginosa caratterizzata da papule singole, di piccole dimensioni, poligonali, a superficie piana e violacee che possono... maggiori informazioni Lichen planus , punture d'insetto, cheratosi seborroica Cheratosi seborroica La cheratosi seborroica è una lesione epiteliale superficiale, spesso pigmentata, solitamente verrucoide, ma talvolta in forma di papula liscia. La causa della cheratosi seborroica è sconosciuta... maggiori informazioni Cheratosi seborroica , cheratosi attinica Cheratosi attiniche Gli effetti cronici della luce solare comprendono fotoinvecchiamento, cheratosi attiniche e tumore della pelle. (Vedi anche Panoramica sugli effetti della luce solare.) L'esposizione cronica... maggiori informazioni  Cheratosi attiniche , alcune lesioni acneiche Acne vulgaris L'acne vulgaris è caratterizzata dalla formazione di comedoni, papule, pustole, noduli, e/o cisti in seguito all'ostruzione e all'infiammazione delle unità pilosebacee... maggiori informazioni Acne vulgaris e tumori della pelle Panoramica sui tumori della pelle Il tumore della pelle è il tipo più frequente di cancro e comunemente si sviluppa in zone cutanee esposte al sole. L'incidenza è maggiore fra i soggetti che lavorano all'esterno, negli sportivi... maggiori informazioni . Il termine "maculopapulare" è spesso usato in modo vago e improprio per descrivere molte eruzioni cutanee di aspetto eritematoso; data la sua aspecificità e l'uso improprio, questo termine deve essere evitato.

Le pustole sono vescicole contenenti materiale purulento. Esse sono frequenti in corso di infezioni batteriche, follicoliti e possono insorgere in alcune malattie infiammatorie come la psoriasi pustolosa Sottotipi di psoriasi  Sottotipi di psoriasi .

L'orticaria Orticaria L'orticaria è rappresentata da placche migranti, ben circoscritte, eritematose e pruriginose che si localizzano sulla cute. L'orticaria può anche essere accompagnata da angioedema, che deriva... maggiori informazioni Orticaria (pomfi o lesioni orticarioidi) è caratterizzata da lesioni sopraelevate causate da edema localizzato. I pomfi sono pruriginosi ed eritematosi. I pomfi sono un sintomo frequente di ipersensibilità a farmaci, punture o morsi di insetti, patologie autoimmuni e, più raramente, compaiono a seguito di stimoli fisici come temperatura, pressione e luce solare. Il pomfo tipicamente permane per < 24 h.

L'escara è una lesione caratterizzata da siero, sangue o materiale purulento secco. Può comparire in corso di patologie cutanee infiammatorie o infettive (p. es., impetigine Impetigine ed ectima L'impetigine è un'infezione cutanea superficiale caratterizzata da croste o bolle, causata da streptococchi, stafilococchi o entrambi. L'ectima è una forma ulcerativa dell'... maggiori informazioni Impetigine ed ectima ).

Le erosioni sono caratterizzate da perdita di sostanza, conseguente a perdita parziale o totale di epidermide. Le erosioni possono essere di natura traumatica o accompagnare varie patologie dermatologiche infiammatorie o infettive. L'escoriazione è un'erosione lineare causata da grattamento, sfregamento o stuzzicamento.

La porpora è un'area emorragica più estesa clinicamente palpabile. La porpora palpabile è considerata il segno caratteristico della vasculite leucocitoclastica. La porpora può suggerire uno stato di coagulopatia. Ampie zone di porpora possono essere definite ecchimosi o ematomi.

Le cicatrici sono aree di fibrosi che sostituiscono la cute sana dopo un trauma. Alcune cicatrici diventano ipertrofiche o ispessite e sopraelevate. I cheloidi Cheloidi I cheloidi sono delle lesioni lisce dovute a proliferazione eccessiva di tessuto fibroblastico che originano in aree di precedente danno (p. es., lacerazioni, cicatrici chirurgiche, acne del... maggiori informazioni Cheloidi sono cicatrici ipertrofiche che si estendono oltre il margine originario della ferita.

Conformazione della lesione (morfologia secondaria)

Con il termine conformazione si intende la forma delle singole lesioni e la disposizione di gruppi di lesioni.

Le lesioni lineari assumono l'aspetto di una linea retta e indicano alcune forme di dermatite da contatto Dermatite da contatto La dermatite da contatto è un'infiammazione della pelle causata dal contatto diretto con sostanze irritanti (dermatite da contatto irritante) o allergeni (dermatite allergica da contatto)... maggiori informazioni Dermatite da contatto , nevi lineari epidermici e lichen striatus. Le escoriazioni derivanti dal grattamento sono tipicamente lineari.

Le lesioni reticolari hanno un aspetto merlettato o a rete. Ne sono esempi la cutis mormorata e il livedo reticularis.

Consistenza delle lesioni cutanee

Alcune lesioni cutanee hanno una struttura visibile e palpabile in grado di suggerire la diagnosi.

La lichenificazione è l'ispessimento cutaneo con accentuazione della normale trama cutanea; deriva da scorticamenti o sfregamenti ripetuti.

L'indurimento o l'ispessimento cutaneo profondo, può dipendere da edema, flogosi o infiltrazione, compresa quella neoplastica. La cute indurita è dura e resistente alla palpazione. L'indurimento è caratteristico della pannicolite Pannicolite La pannicolite indica un'infiammazione del grasso sottocutaneo che può essere dovuta a diverse cause. La diagnosi si basa sulla valutazione clinica e sulla biopsia. Il trattamento dipende... maggiori informazioni Pannicolite , di alcune infezioni cutanee e di neoplasie maligne con metastasi cutanee.

Gli xantomi sono lesioni giallastre, ceree, che possono essere idiopatiche o possono verificarsi in pazienti affetti da dislipidemie.

Localizzazione e distribuzione delle lesioni cutanee

È importante notare che

  • Le lesioni possono essere singole o multiple.

  • Particolari distretti corporei possono essere interessati (p. es., regioni palmoplantari, cuoio capelluto o mucose).

  • La distribuzione è casuale o secondo un dato modello, simmetrica o asimmetrica.

  • Le lesioni sono su aree esposte alla luce solare o su zone protette.

Sebbene siano pochi i modelli patognomonici, alcuni sono indicativi di determinate patologie.

Colore

Quando esaminano il colore della pelle, gli operatori sanitari devono notare che il colore naturale della pelle di un paziente può cambiare l'aspetto dei colori.

Il colore rosso della cute (eritema) può dipendere da molte differenti patologie infiammatorie o infettive. I tumori cutanei sono spesso di colore rosa o rosso. Le lesioni vascolari superficiali come gli angiomi vinosi possono apparire rosse.

La cute di colore arancio di solito si osserva nell'ipercarotenemia, patologia solitamente benigna dovuta a deposito di carotene in seguito a un'assunzione eccessiva dietetica di beta-carotene.

Le sfumature di blu, argento e grigio, possono derivare dal deposito nella cute di farmaci o metalli, come minociclina, amiodarone e argento (argiria). La cute ischemica appare di colore porpora-grigiastro. I nevi del derma profondo appaiono di colore blu.

Le lesioni cutanee di colore nero possono essere melanocitiche, come nevi e melanomi Melanoma Il melanoma maligno deriva dai melanociti presenti in una zona pigmentata (p. es., la pelle, le mucose, occhi o del sistema nervoso centrale). Lo sviluppo di metastasi dipende dalla profondità... maggiori informazioni Melanoma . Le escare nere sono caratterizzate da lesioni necrotiche che possono derivare da infarto, il quale può essere causato da infezione (p. es., l'antrace Antrace L'antrace è causato dal Bacillus anthracis Gram-positivo, che è un microrganismo anaerobio facoltativo, capsulato, produttore di tossina. L'antrace, una malattia spesso... maggiori informazioni Antrace , tra cui funghi invasivi da un punto di vista vascolare come Rhizopus, meningococcemia Malattie meningococciche Il meningococco (Neisseria meningitidis) sono cocchi Gram-negativi che causano meningite e meningococcemia. I sintomi, di solito gravi, comprendono cefalea, nausea, vomito, fotofobia... maggiori informazioni Malattie meningococciche ), calcifilassi Calcifilassi Tutti i pazienti sottoposti a terapia sostitutiva renale a lungo termine sviluppano turbe metaboliche e altre alterazioni di accompagnamento. Queste alterazioni richiedono la giusta attenzione... maggiori informazioni  Calcifilassi , insufficienza arteriosa, o vasculite Vasculite cutanea La vasculite cutanea si riferisce al quel tipo di vasculite che colpisce i vasi di piccolo e medio calibro della cute e del tessuto sottocutaneo ma non gli organi interni. La vasculite cutanea... maggiori informazioni Vasculite cutanea .

Altri segni clinici delle lesioni cutanee

Il dermografismo è la comparsa di un pomfo orticarioide dopo pressione focale (p. es., segnare o graffiare la pelle) nella zona. Fino al 5% dei pazienti sani può presentare tale segno, il quale rappresenta una forma di orticaria fisica.

Il segno di Darier si riferisce alla trasformazione vescicolosa di una lesione quando viene sottoposta a trauma. Esso compare nei pazienti con orticaria pigmentosa o mastocitosi Mastocitosi La mastocitosi consiste nell'infiltrazione mastocitaria a livello della cute o di altri organi e tessuti. I sintomi derivano principalmente dal rilascio di mediatori e comprendono prurito... maggiori informazioni Mastocitosi .

Il fenomeno di Koebner descrive lo sviluppo di lesioni all'interno di aree traumatiche (p. es., per grattamento, strofinamento, o trauma). Tale fenomeno compare frequentemente nella psoriasi, così come può verificarsi nel lichen planus Lichen planus Il lichen planus è un'eruzione infiammatoria ricorrente e pruriginosa caratterizzata da papule singole, di piccole dimensioni, poligonali, a superficie piana e violacee che possono... maggiori informazioni Lichen planus , spesso provocando lesioni lineari.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

iOS ANDROID
iOS ANDROID
iOS ANDROID
PARTE SUPERIORE