Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Vista, offuscata

Di

Christopher J. Brady

, MD, Wilmer Eye Institute, Retina Division, Johns Hopkins University School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa dic 2019| Ultima modifica dei contenuti dic 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
Risorse sull’argomento

La vista offuscata è il sintomo visivo più comune. Quando i medici parlano di vista offuscata, in genere si riferiscono a una riduzione dell’acuità o della chiarezza sviluppatasi in modo graduale. La perdita della vista completa e improvvisa in uno o entrambi gli occhi (cecità) è considerata un problema diverso.

Cause

La vista offuscata prevede quattro meccanismi generali:

  • Disturbi che interessano la retina, l’area sensibile alla luce situata nel fondo oculare.

  • Opacizzazione delle strutture oculari normalmente trasparenti (cornea, cristallino e umor vitreo, la sostanza gelatinosa che riempie il bulbo oculare) attraverso le quali passano i raggi luminosi per raggiungere la retina

  • Disturbi che interessano i percorsi dei nervi che trasmettono i segnali visivi dall’occhio al cervello (come il nervo ottico)

  • Messa a fuoco imperfetta dei raggi luminosi sulla retina (vizi di rifrazione)

Struttura interna dell’occhio

Struttura interna dell’occhio

Alcuni disturbi possono avere più di un meccanismo. Per esempio, la rifrazione può essere compromessa da una cataratta precoce o da un edema reversibile del cristallino causato da un diabete non sotto controllo.

Alcuni disturbi che causano vista offuscata possono causare altri sintomi che spingono il paziente a consultare un medico, come dolore oculare e arrossamento oculare (per esempio, disturbi corneali acuti come abrasioni, ulcere, cheratite da herpes simplex o herpes zoster oftalmico).

Cause comuni

Le cause più comuni di vista offuscata includono

Cos’è l’astigmatismo?

L’astigmatismo è un’irregolarità nella curvatura della cornea o del cristallino. Ovvero, la cornea o il cristallino sono curvati in modo differente in diverse direzioni. Questa differenza causa un leggero spostamento in vari meridiani da focalizzare in modo diverso. Per esempio, le linee verticali possono essere messe a fuoco mentre le linee orizzontali no (o viceversa). L’irregolarità può essere presente su qualsiasi meridiano ed è spesso differente tra i due occhi. Un soggetto con astigmatismo (ogni occhio deve essere valutato separatamente) tende a percepire alcune linee più marcate (ovvero, più a fuoco) rispetto ad altre. L’astigmatismo è correggibile con la prescrizione di occhiali o lenti a contatto. Spesso si associa a miopia o a ipermetropia.

Il seguente diagramma rappresenta il procedimento standard usato per verificare la presenza di astigmatismo in ciascun occhio.

Cos’è l’astigmatismo?

Cause meno comuni

Le patologie rare che possono causare vista offuscata includono

  • Malattie ereditarie a carico del nervo ottico, dette neuropatie ottiche ereditarie (per esempio, atrofia ottica dominante e neuropatia ottica ereditaria di Leber)

  • Cicatrizzazione della cornea dovuta a una carenza di vitamina A (rara nei Paesi sviluppati)

Tabella
icon

Alcune cause e caratteristiche della vista offuscata

Causa

Caratteristiche comuni*

Diagnosi†

Opacizzazione delle strutture oculari normalmente trasparenti

Sintomi che insorgono gradualmente

Perdita della capacità di distinguere tra luce e oscurità (perdita del contrasto) e bagliore (visione di aloni e stelle intorno alle luci)

Spesso in soggetti con fattori di rischio (come anzianità o uso di corticosteroidi)

Visita medica

Cicatrizzazione della cornea dopo un trauma o un’infezione

Di solito in soggetti con trauma o infezione pregressa

Visita medica

Patologie che interessano la retina

Di solito sintomi che insorgono gradualmente

Perdita maggiore della vista centrale (ciò che si vede davanti a sé) rispetto a quella periferica (ciò che si vede negli angoli dell’occhio)

Talvolta, un esame di diagnostica per immagini oculare

Infezione della retina (per esempio causata da citomegalovirus o parassiti come Toxoplasma)

Di solito, in soggetti con infezione da HIV o un’altra patologia che indebolisce il sistema immunitario

Spesso arrossamento o dolore unilaterale

Esami per cercare gli organismi che si sospetta causino l’infezione

Retinite pigmentosa (deterioramento progressivo della retina)

Sintomi che insorgono gradualmente

Principalmente cecità notturna

Esami specialistici (come la misurazione della risposta della retina alla luce in varie condizioni) eseguiti da un oftalmologo

Retinopatia (danno della retina) associata a un disturbo sistemico come ipertensione arteriosa (vedere retinopatia ipertensiva), lupus eritematoso sistemico (lupus), diabete (vedere retinopatia diabetica), macroglobulinemia di Waldenström e mieloma multiplo o altre patologie che causano ispessimento del sangue (sindrome da iperviscosità)

Frequente in soggetti notoriamente affetti da tali malattie

Di solito, altri sintomi oltre alla perdita della vista

Esami rivolti ai disturbi che si pensano essere la causa della retinopatia

Fattori di rischio (ad esempio retinopatia diabetica, uveite, distacco retinico o lesione oculare) Visione offuscata o distorta (ad es. linee dritte che appaiono ondulate)

Oftalmoscopia (impiego di uno strumento per guardare all'interno dell'occhio in modo indolore)

Forame maculare

Visione annebbiata inizialmente nella vista dritta

Oftalmoscopia (impiego di uno strumento per guardare all'interno dell'occhio in modo indolore)

Tomografia a coerenza ottica (tecnica di diagnostica per immagini specializzata del fondo oculare)

Fattori di rischio (ad esempio ipertensione, età, glaucoma) Perdita della vista senza dolore (in genere improvvisa) A volte, vista offuscata

Oftalmoscopia (impiego di uno strumento per guardare all'interno dell'occhio in modo indolore)

Talvolta, fluoroangiografia (mediante l'impiego di un mezzo di contrasto fluorescente per acquisire immagini del fondo oculare)

A volte, tomografia a coerenza ottica (tecniche di diagnostica per immagini specializzate del fondo oculare)

Disturbi che interessano il nervo ottico o le sue connessioni nel cervello

Inciampare sui gradini e non vedere parti di parole scritte o stampate

Misurazione della pressione interna all’occhio (tonometria), esame degli angoli tra le strutture oculari come la cornea e l’iride (gonioscopia) e valutazione del nervo ottico, eseguiti da un oftalmologo

Neurite ottica (infiammazione del nervo ottico) che può essere correlata alla sclerosi multipla

Di solito dolore lieve che può peggiorare con il movimento di uno (frequente) o entrambi gli occhi

Perdita della vista parziale o completa

Sintomi che possono aggravarsi nel giro di alcune ore o qualche giorno

Nessun effetto su palpebre e cornea

Spesso RMI con mezzo di contrasto

Disturbi che interessano la messa a fuoco

Vizi di rifrazione (come miopia, ipermetropia e astigmatismo)

Nitidezza della vista (acuità visiva) che varia con la distanza dagli oggetti

Acuità ridotta che può essere corretta usando occhiali o un dispositivo con foro

Valutazioni della rifrazione eseguite da un optometrista o un oftalmologo

* Le caratteristiche includono i sintomi e gli esiti della visita medica. Le caratteristiche citate sono tipiche, ma non sempre presenti.

† Sebbene si proceda sempre alla visita medica, in questa colonna viene menzionato solo se la diagnosi può essere formulata esclusivamente attraverso la visita medica, senza dover ricorrere ad eventuali esami.

HIV = virus dell’immunodeficienza umana; RMI = risonanza magnetica per immagini.

Valutazione

Le informazioni di seguito possono essere utili per decidere se sia necessario un consulto medico e cosa aspettarsi durante la visita.

Segnali d’allarme

Nei soggetti con vista offuscata, determinati sintomi e caratteristiche possono essere fonte di preoccupazione. Tra questi troviamo:

  • Improvvisa alterazione della vista

  • Grave deficit della vista, in particolare in un occhio solo, anche con insorgenza graduale dei sintomi

  • Dolore oculare (con o senza movimento degli occhi)

  • Perdita di un’area specifica nel campo visivo (detta difetto del campo visivo)

  • Infezione da virus dell’immunodeficienza umana (HIV) o AIDS o altra condizione a carico del sistema immunitario (ad esempio chemioterapia o altri farmaci immunosoppressori)

Quando rivolgersi a un medico

I soggetti con segnali d’allarme di solito devono recarsi immediatamente al pronto soccorso. I soggetti affetti da una malattia sistemica che talvolta causa danno retinico (per esempio, diabete, ipertensione arteriosa o anemia falciforme) devono recarsi da un oculista il prima possibile, di solito entro qualche giorno. Tuttavia, se la vista si è deteriorata gradualmente per mesi o anni ma non è gravemente danneggiata e non vi sono segnali d’allarme, di solito non è pericoloso attendere una settimana o più.

Le visite oculistiche devono essere svolte da un oftalmologo o un optometrista. Gli oftalmologi sono medici specializzati nella valutazione e nel trattamento (chirurgico e non) di tutti i tipi di disturbo oculare. Gli optometristi sono operatori sanitari specializzati nella diagnosi e nel trattamento dei vizi di rifrazione (trattati con la prescrizione di occhiali o lenti a contatto). Tuttavia, gli optometristi spesso sono in grado di diagnosticare altri problemi oculari e successivamente indirizzare il paziente a un oftalmologo per il trattamento. In presenza di segnali d’allarme, il soggetto di solito consulta un oftalmologo.

Come si comporta il medico

Il medico inizia ponendo al paziente domande sui sintomi e sull'anamnesi. Esegue quindi un esame obiettivo. I risultati dell’anamnesi e dell’esame obiettivo spesso suggeriscono una causa della vista offuscata e gli esami da effettuare (vedere la tabella Alcune cause e caratteristiche della vista offuscata).

Il medico può rivolgere diverse domande sui sintomi poiché è importante comprendere esattamente che cosa il soggetto intende per vista offuscata. Per esempio, i soggetti che hanno effettivamente perso la vista in una parte del campo visivo (difetto del campo visivo) possono descrivere questa sensazione solo come vista offuscata. La presenza di altri sintomi oculari, come arrossamento, sensibilità alla luce, corpi mobili, una sensazione di flash luminosi improvvisi che sembrano lampi, macchie o stelle (fotopsia) e dolore con occhio a riposo o in movimento, aiuta il medico a determinare la causa. Il medico pone anche domande sugli effetti dell’oscurità (visione notturna) e delle luci intense (per esempio, se causano visione sfocata, la visione di stelle o aloni) e se il paziente indossa occhiali correttivi.

Il medico pone anche domande sui sintomi delle cause possibili e sulla presenza di patologie note per essere fattori di rischio per disturbi oculari (per esempio, ipertensione arteriosa, diabete, infezione da HIV o AIDS e anemia falciforme).

Una visita oculistica potrebbe essere sufficiente.

L’esame dell’acuità visiva (nitidezza della vista) è il primo passo. L’ideale sarebbe misurare l’acuità con la persona in piedi a circa 6 metri da una tabella oculistica standard (tabella di Snellen) appesa o proiettata su un muro. Ciascun occhio viene valutato separatamente mentre l’altro viene coperto. L’acuità visiva è misurata con e senza gli occhiali del paziente. Talvolta, il medico chiede al paziente di guardare attraverso un dispositivo dotato di un foro. Questo dispositivo di solito può correggere i vizi di rifrazione quasi completamente ma non corregge l’offuscamento della vista per altre cause.

Anche l’esame degli occhi è importante. Il medico esamina attentamente tutto l’occhio usando un oftalmoscopio (una luce con lente di ingrandimento che illumina il fondo oculare), una lampada a fessura (uno strumento che consente di esaminare l’occhio con un ingrandimento elevato) o entrambi. Spesso, per eseguire l’oftalmoscopia, si usa un collirio per dilatare l’occhio. Viene misurata la pressione all’interno dell’occhio (pressione intraoculare) (esame denominato tonometria).

I sintomi e i risultati dell’esame oculistico spesso aiutano a stabilire una causa. Per esempio se l’acuità visiva si ripristina con l’uso di lenti correttive o un dispositivo con foro, e il resto dell’occhio è normale, di solito la causa dell’offuscamento è un semplice vizio di rifrazione.

Esami

Gli esami dipendono dalla causa sospetta della vista offuscata (vedere tabella Alcune cause e caratteristiche della vista offuscata). I soggetti con sintomi di disturbi sistemici devono essere sottoposti ad appropriati esami. Per esempio, possono essere previsti esami del sangue per diabete, lupus eritematoso sistemico o infezione da HIV, monitoraggio della pressione arteriosa ed eventualmente elettrocardiogramma se si sospetta un’ipertensione arteriosa o una patologia renale.

Trattamento

  • Trattamento della causa

  • Misure per migliorare l’acuità visiva

Il trattamento è volto ai disturbi di base. Le lenti correttive o la chirurgia possono servire a migliorare l’acuità visiva, talvolta anche se la causa non è solo un vizio di rifrazione (per esempio, per le cataratte precoci).

Indicazioni di base per gli anziani

Anche se un abbassamento dell’acuità visiva è normale con l’invecchiamento, l’acuità in genere è correggibile al 20/20 con rifrazione, perfino in persone molto anziane.

Punti principali

  • I vizi di rifrazione sono la causa più comune di vista offuscata.

  • Se il problema è un vizio di rifrazione, di solito le lenti correttive o la chirurgia (soprattutto se la cataratta è la causa dell’alterazione del vizio di rifrazione) possono correggere il difetto.

  • Il medico verifica l’acuità visiva e determina se il problema può essere corretto con occhiali o un dispositivo con foro e, se così non fosse, dilata l’occhio con gocce per esaminare attentamente la retina.

  • Poiché il glaucoma è comune, di solito viene misurata la pressione intraoculare.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Degenerazione maculare
Video
Degenerazione maculare
In alcuni Paesi la degenerazione maculare, nota comunemente come ARMD o degenerazione maculare...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Neurite ottica
Modello 3D
Neurite ottica

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE