honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Retinopatia ipertensiva

Di

Sonia Mehta

, MD, Vitreoretinal Diseases and Surgery Service, Wills Eye Hospital, Sidney Kimmel Medical College at Thomas Jefferson University

Ultima revisione/verifica completa giu 2020| Ultima modifica dei contenuti giu 2020
per accedere alla Versione per i professionisti

La retinopatia ipertensiva è il danno della retina (la membrana trasparente, sensibile alla luce presente sul fondo oculare) causato da ipertensione arteriosa.

Quando la pressione arteriosa è elevata (una condizione detta ipertensione), la retina può danneggiarsi. L’ipertensione danneggia i piccoli vasi nella retina, causandone l’ispessimento delle pareti che riduce la quantità di sangue che può passarvi attraverso. Di conseguenza, si riduce l’irrorazione sanguigna alla retina. Le aree della retina possono essere danneggiate dal ridotto apporto di sangue.

Con il progredire della retinopatia ipertensiva, il sangue può diffondere nella retina. Queste modificazioni portano a una perdita graduale della vista, soprattutto se interessano la macula, la porzione centrale della retina. Perfino l’ipertensione lieve può ledere i vasi retinici se non viene trattata per anni.

Se la pressione arteriosa diventa pericolosamente elevata (emergenza ipertensiva), le vene retiniche possono dilatarsi e contorcersi e il disco ottico (dove il nervo ottico raggiunge la retina) può gonfiarsi (papilledema).

Diagnosi

  • Valutazione medica dell’occhio

Con un oftalmoscopio, il medico può osservare l’aspetto tipico della retina in soggetti con ipertensione arteriosa. L’estensione del danno ai vasi retinici tende a essere legata all’estensione del danno dei vasi negli altri organi interessati dall’ipertensione, come cervello, cuore e reni. Quando la pressione arteriosa è estremamente elevata, è possibile osservare edema del disco ottico (il cosiddetto papilledema), che indica la necessità di trattamento immediato (vedere la tabella Classificazione della pressione arteriosa negli adulti).

Did You Know...

  • L’occhio è l’unico organo nel corpo in cui è possibile osservare direttamente le arterie e le vene profonde (con un oftalmoscopio). In base all’aspetto di questi vasi, il medico può sapere in che misura ipertensione e aterosclerosi hanno interessato altri vasi nel corpo.

Trattamento

  • Misure per trattare l’ipertensione arteriosa

Scopo del trattamento della retinopatia ipertensiva è ridurre la pressione arteriosa a lungo termine. Raramente, se l’ipertensione arteriosa è grave e potenzialmente letale, può essere necessario un trattamento immediato per conservare la vista ed evitare ulteriori complicanze, come ictus, insufficienza cardiaca, insufficienza renale e attacco cardiaco.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE