Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Visite mediche preventive per gli adolescenti

Di

Deborah M. Consolini

, MD, Sidney Kimmel Medical College of Thomas Jefferson University

Ultima revisione/verifica completa apr 2019| Ultima modifica dei contenuti apr 2019
per accedere alla Versione per i professionisti

Le visite mediche annuali consentono ai medici e ad altri operatori sanitari di monitorare la crescita fisica e la maturazione sessuale (pubertà) degli adolescenti, oltre a offrire consulenza e fornire suggerimenti. Per gli adolescenti le visite mediche annuali iniziano all’età di 11 anni e proseguono fino ai 21.

Le visite di routine includono anche un controllo dei dati sull’immunizzazione e la somministrazione dei vaccini consigliati ( Calendario vaccinale infantile).

I medici possono inoltre incoraggiare attività sportive e artistiche e il servizio civile. La maggior parte di loro parla con gli adolescenti e li visita in privato, sebbene i genitori possano essere invitati a partecipare e condividere le loro preoccupazioni, oltre a ricevere a loro volta consigli e assistenza all’inizio o alla fine della visita.

Esame

La statura, il peso e la pressione arteriosa dell’adolescente vengono misurati a ogni visita medica annuale. Il medico sottopone il paziente a un esame obiettivo completo. Una volta che il bambino diventa adolescente, alcune aree del corpo necessitano di un esame più dettagliato. Ad esempio, l’esame della pelle per rilevare eventuali problemi di acne, la valutazione del grado di maturazione sessuale e l’esame della schiena per la scoliosi sono particolarmente importanti nell’età adolescenziale.

È opportuno che le adolescenti sessualmente attive si sottopongano a un esame pelvico e al Pap test (test di Papanicolaou) allorché diventano. Il medico può istruire le ragazze sull’autopalpazione del seno.

Gli adolescenti maschi più grandi vengono sottoposti all’esame di eventuali masse nei testicoli, mentre a tutte le età gli esami sono volti a individuare eventuali ernie inguinali. Il medico può istruire i ragazzi sull’autopalpazione dei testicoli al fine di identificare eventuali masse.

Screening

L’esame del livello di colesterolo nel sangue deve essere eseguito per tutti i bambini tra i 9 e gli 11 anni di età e almeno una volta per tutti gli adolescenti tra i 17 e i 21 anni di età. Analisi più frequenti possono essere consigliate agli adolescenti obesi o a quelli con un’anamnesi familiare di colesterolo alto.

Il test della tubercolosi può essere eseguito sugli adolescenti che sono stati esposti alla malattia, che hanno un familiare che ne è affetto oppure i cui genitori sono immigrati da poco o sono stati recentemente in carcere, che hanno viaggiato o sono nati in aree del mondo in cui la tubercolosi è diffusa.

Gli adolescenti sessualmente attivi possono essere sottoposti a screening per le malattie a trasmissione sessuale (MTS) comuni. Il medico effettua gli screening per infezioni come la gonorrea e la clamidia. Lo screening per l’infezione da virus dell’immunodeficienza umana (HIV) può essere discusso con tutti gli adolescenti ed è caldamente consigliato per coloro che sono sessualmente attivi o che si iniettano droghe. Il medico effettua lo screening alle adolescenti sessualmente attive per identificare eventuali alterazioni precancerose della cervice (displasia della cervice) ed eventuali gravidanze.

Gran parte della visita di routine è dedicata a un colloquio di screening psicosociale e ai consigli di uno specialista. Il colloquio comprende domande relative all’ambiente domestico, ai risultati e agli obiettivi scolastici, alle attività ricreative e ai passatempi, a eventuali comportamenti rischiosi e alla salute emotiva. I consigli dello specialista vertono di solito su sviluppo fisico e psicosociale, stili di vita sani e prevenzione delle ferite.

Sicurezza

La prevenzione degli infortuni viene discussa con gli adolescenti. Di norma, gli argomenti affrontati sono vari e includono

Alimentazione ed esercizio fisico

Sovrappeso e obesità sono comuni negli Stati Uniti e sono associati a cardiopatie e diabete di tipo 2 (un tempo detto diabete non insulino-dipendente). Per combattere il rischio di obesità, i genitori devono continuare a offrire all’adolescente cibi sani e vari, incitandolo a limitare il consumo di alimenti meno sani. Il consumo di bevande gassate e succhi di frutta è stato indicato come principale responsabile dell’obesità.

La mancanza di movimento è direttamente collegata all’obesità. I genitori devono limitare il tempo che i loro figli trascorrono a guardare la televisione, a giocare ai videogiochi o a intrattenersi al computer in attività non educative. È necessario continuare a incoraggiare l’adolescente a praticare sport o attività fisica.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE