Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Vaccino antipolio

Di

Margot L. Savoy

, MD, MPH, Lewis Katz School of Medicine at Temple University

Ultima revisione/verifica completa ott 2020| Ultima modifica dei contenuti ott 2020
per accedere alla Versione per i professionisti

Il vaccino antipolio protegge dalla poliomielite Poliomielite La poliomielite è un’infezione da enterovirus altamente contagiosa, talvolta fatale, che interessa il sistema nervoso e può provocare indebolimento muscolare permanente, paralisi e altri sintomi... maggiori informazioni , un’infezione virale molto contagiosa che colpisce il midollo spinale e il cervello. La poliomielite può causare permanente debolezza muscolare, paralisi e, a volte, la morte.

Sono disponibili due formulazioni:

  • Una contiene il virus inattivato e si inietta per via intramuscolare o sottocutanea

  • L’altra contiene il virus vivo indebolito (attenuato) e si assume per via orale

Il vaccino con virus vivo non è più disponibile negli Stati Uniti perché può mutare in un ceppo che causa poliomielite in circa 1 su 2,4 milioni di soggetti che lo ricevono.

Il vaccino antipolio può essere combinato con altri vaccini, come quelli contro la difterite, il tetano e la pertosse, e talvolta con i vaccini contro l’epatite B o l’Haemophilus influenzae.

Per ulteriori informazioni, consultare l’informativa Polio vaccine information statement dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC).

Somministrazione del vaccino antipolio

Poiché attualmente negli Stati Uniti la poliomielite è molto rara, alle persone non vaccinate di età superiore a 18 anni il vaccino non viene somministrato, tranne nel caso in cui sia probabile una loro esposizione al virus della poliomielite, per esempio se si recano in viaggio in un’area in cui la poliomielite è comune (vedere CDC Travelers’ Health), lavorano in un laboratorio con materiali che possono contenere il virus o hanno in cura persone che possono essere affette da poliomielite.

In presenza di una malattia temporanea, i medici solitamente rimandano la somministrazione del vaccino fino alla sua risoluzione (vedere anche CDC: Who Should NOT Get Vaccinated With These Vaccines? [Chi NON deve essere vaccinato con questi vaccini?]).

Effetti collaterali del vaccino antipolio

Le persone con allergia agli antibiotici streptomicina, neomicina o polimixina B potrebbero avere una reazione allergica al vaccino antipolio. Il vaccino potrebbe contenere piccole quantità di questi antibiotici.

Ulteriori informazioni sul vaccino antipolio

Le seguenti sono alcune risorse in lingua inglese che possono essere utili. Si prega di notare che IL MANUALE non è responsabile del contenuto di tali risorse.

  • Centers for Disease Control and Prevention (CDC): informativa sul vaccino antipolio

  • CDC: Travelers’ Health (salute dei viaggiatori): informazioni di viaggio relative a notifiche sanitarie e vaccinazioni in base alla destinazione

  • CDC: informazioni sui soggetti che NON devono ricevere il vaccino antipolio

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Infezione da virus respiratorio sinciziale (VRS) e infezione da metapneumovirus umano
L’infezione da virus respiratorio sinciziale (VRS) e l’infezione da metapneumovirus umano (human metapneumovirus, hMPV) causano infezioni dell’apparato respiratorio superiore e talvolta di quello inferiore. I sintomi di entrambi i virus sono simili sebbene i virus siano diversi. In quale delle seguenti fasce di età il VRS è una causa molto comune di infezioni delle vie respiratorie?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE