Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Efficacia e sicurezza della vaccinazione nei bambini

Di

Michael J. Smith

, MD, MSCE, Duke University

Ultima modifica dei contenuti dic 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Risorse sull’argomento

La vaccinazione è stata profondamente efficace nella prevenzione di gravi malattie ( Tassi di alcune malattie prevenibili con vaccini). Dato il loro costo modesto (in particolare rispetto ai farmaci che devono essere assunti a lungo termine), i vaccini sono uno dei prodotti farmaceutici più convenienti. I vaccini sono stati così efficaci che molti operatori sanitari attualmente in attività hanno riscontrato pochi o nessun caso di malattie che una volta erano estremamente frequenti e fatali.

Poiché le malattie che i vaccini prevengono sono in genere diventate rare negli Stati Uniti e poiché i vaccini sono somministrati a bambini altrimenti sani, questi devono avere un elevato profilo di sicurezza.

Tabella
icon

Tassi di alcune malattie prevenibili con vaccini

Malattia

Media dei casi/anno prima dello sviluppo del vaccino (XX secolo)

Casi nel 2017 o nel 2016*

21 053

0

20 000 (stima)

33

117 333 (stima)

4000*

Epatite B (acuta)

66 232 (stima)

20 900*

530 217

120

162 344

6109

200 752

18 975

Infezione da pneumococco (invasivo, tutte le età)

63 067 (stima)

30 400*

Infezione da pneumococco (invasivo, < 5 anni)

16 069 (stima)

1700*

Polio (paralitica)

16 316

0

Rotavirus (ricoveri < 3 anni)

62 500 (stima)

Si stima a 30 625 *

47 745

7

29 005

0

580

33

4 085 120 (stima)

Una stima di 102 128*

* Questi numeri sono del 2016.

Adattato dall'appendice E: Data and statistics: Impact of vaccines in the 20th and 21st centuries. In Epidemiology and Prevention of Vaccine-Preventable Diseases: The Pink Book, edited by Hamborsky J, Kroger A, and Wolfe S. Centers for Disease Control and Prevention, Washington D.C. Public Health Foundation, 2015, p. E-5. Disponibile presso Centers for Disease Control and Prevention.

Prima del rilascio delle autorizzazioni, i vaccini (come qualsiasi prodotto medico) vengono testati in studi randomizzati e controllati che confrontano il nuovo vaccino e il placebo (o un vaccino già esistente se ne esiste uno). Tali studi randomizzati e controllati sono progettati principalmente per valutare l'efficacia del vaccino e per identificare gli eventi avversi comuni (p. es., febbre, reazioni locali al sito di iniezione quali arrossamento, gonfiore e del dolore). Tuttavia, alcuni eventi avversi si verificano troppo di rado per essere rilevati in uno studio randomizzato e controllato di qualsiasi entità pratica e possono non essere visualizzati dopo che un vaccino entra in uso di routine. Così, sono stati creati due sistemi di sorveglianza, l'Adverse Event Reporting System (VAERS) e il Vaccine Safety Datalink (VSD), per monitorare la sicurezza dei vaccini dopo la loro autorizzazione.

L'Adverse Event Reporting System è un programma di sicurezza co-sponsorizzato dall'FDA (Food and Drug Administration) e dai CDC; l'Adverse Event Reporting System raccoglie relazioni di singoli pazienti che pensano di aver avuto un evento avverso dopo una vaccinazione recente. Gli operatori sanitari sono tenuti a segnalare alcuni eventi avversi dopo la vaccinazione e possono farlo anche se non sono sicuri che gli eventi sono correlati al vaccino. I report dell'Adverse Event Reporting System hanno origine in tutto il paese e forniscono una rapida valutazione dei potenziali problemi di sicurezza. Tuttavia, i report dell'Adverse Event Reporting System possono mostrare associazioni solo temporali tra la vaccinazione e il sospetto evento avverso; ma non dimostrano la causalità. Così, le relazioni dell'Adverse Event Reporting System devono essere ulteriormente valutate utilizzando altri metodi. Uno di questi metodi utilizza il Vaccine Safety Datalink, che utilizza i dati di 9 grandi organizzazioni per la gestione delle cure, rappresentando più di 9 milioni di persone. I dati comprendono la somministrazione del vaccino (indicato nella cartella clinica come parte delle cure di routine), così come la successiva storia clinica, inclusi gli eventi avversi. A differenza dell'Adverse Event Reporting System, il Vaccine Safety Datalink include dati di pazienti che non hanno ricevuto un determinato vaccino, così come coloro a cui è stato somministrato. Di conseguenza, il Vaccine Safety Datalink può aiutare a distinguere gli eventi avversi reali da sintomi e disturbi che si sono verificati per coincidenza dopo la vaccinazione e quindi determinare l'incidenza reale degli eventi avversi.

Per specifici eventi avversi di vaccini specifici, Panoramica sulla vaccinazione.

Per ulteriori informazioni

  • Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS)

  • Vaccine Safety Datalink (VSD)

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Circolazione del cuore prenatale
Video
Circolazione del cuore prenatale
Il cuore e il sistema circolatorio di un feto iniziano a formarsi subito dopo il concepimento...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Fibrosi cistica: difettoso trasporto di cloruro
Modello 3D
Fibrosi cistica: difettoso trasporto di cloruro

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE