Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Eritroderma

(Dermatite esfoliativa)

Di

Thomas M. Ruenger

, MD, PhD, Georg-August University of Göttingen, Germany

Ultima revisione/verifica completa apr 2021| Ultima modifica dei contenuti apr 2021
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

L’eritrodermia è una grave infiammazione che determina l’arrossamento della maggior parte della superficie cutanea.

Diverse patologie cutanee possono causare l’eritrodermia:

L’eritrodermia può svilupparsi in soggetti che presentano patologie cutanee, come quelle sopraelencate, ma può anche svilupparsi spontaneamente in assenza di un’anamnesi di disturbi cutanei.

In passato, per indicare l’eritrodermia si utilizzava il termine dermatite esfoliativa, ma ora viene usato raramente.

Sintomi dell’eritrodermia

L’eritrodermia può esordire rapidamente o lentamente. In una prima fase l’intera superficie cutanea diventa arrossata e lucida. Successivamente, può divenire squamosa, ispessita e, talvolta, ricoperta di croste. La cute è spesso pruriginosa e può essere dolente.

Sebbene in molti casi sia presente febbre, i pazienti possono sentire freddo e avere i brividi per la grande dispersione di calore attraverso la pelle infiammata.

Diagnosi dell’eritrodermia

  • Valutazione medica

  • Eventualmente una biopsia cutanea

I medici basano la diagnosi di eritrodermia sull’anamnesi del soggetto e sugli esiti dell’esame obiettivo.

A volte viene eseguita una biopsia Biopsia I medici possono riconoscere molte malattie cutanee semplicemente osservando la pelle. Un esame cutaneo completo include l’esame di cuoio capelluto, unghie e membrane mucose. A volte il medico... maggiori informazioni Biopsia cutanea, ma persino tale esame può non confermare la diagnosi. Determinare la causa dell’eritrodermia può richiedere molti esami, mirati alla causa sospettata.

Prognosi dell’eritrodermia

L’eritrodermia può essere potenzialmente letale, tuttavia la prognosi dipende dalla causa.

Trattamento dell’eritrodermia

  • Spesso ricovero ospedaliero per cure di supporto

  • Cura della pelle

  • Trattamento della causa sottostante

  • A volte corticosteroidi

  • Eventualmente l’interruzione o la sostituzione di qualsiasi farmaco che può essere la causa

La diagnosi e il trattamento di supporto precoci dell’eritrodermia sono importanti per evitare lo sviluppo di infezioni cutanee e una perdita di liquidi e proteine potenzialmente letale.

Spesso l’eritrodermia richiede il ricovero e il trattamento con antibiotici (per l’infezione), liquidi e sali (per sostituire quelli perduti attraverso la pelle) da somministrare in vena (per via endovenosa) e integratori nutrizionali. Il trattamento comprende anche l’uso di farmaci e di coperte riscaldate per tenere sotto controllo la temperatura corporea. Gli agenti idratanti (emollienti) possono aiutare a lenire la cute.

Vengono spesso somministrati corticosteroidi applicati sulla pelle (ad esempio unguenti a base di idrocortisone). Per le forme gravi di eritrodermia spesso si somministrano corticosteroidi per via orale (come il prednisone).

Fondamentalmente, il trattamento dell’eritrodermia dipende dalla causa specifica. Ad esempio, se è causata da una reazione a un farmaco, si deve interrompere la sua assunzione. Se è la manifestazione di un linfoma cutaneo, si deve trattare il linfoma.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Metti alla prova la tua conoscenza
Emangiomi
Quale delle seguenti affermazioni riguardo agli emangiomi è corretta?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE