Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Linfadenite

Di

Wingfield E. Rehmus

, MD, MPH, University of British Columbia

Ultima revisione/verifica completa apr 2021| Ultima modifica dei contenuti apr 2021
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La linfadenite è l’infezione di uno o più linfonodi, che di solito diventano dolenti e aumentano di volume.

La linfa è il liquido che fuoriesce dai vasi sanguigni più piccoli del corpo. Il liquido penetra tra le cellule portando nutrimento e rimuovendo cellule danneggiate, cellule cancerose e microrganismi infettivi. Attraverso i vasi linfatici, tutta la linfa raggiunge i linfonodi, localizzati in posizioni strategiche. I linfonodi rimuovono, per filtrazione, le cellule danneggiate, le cellule cancerose e le particelle estranee dal liquido linfatico. Cellule ematiche specializzate presenti nei linfonodi fagocitano e distruggono le cellule danneggiate o quelle tumorali, i microrganismi infettivi e le particelle estranee.

La linfadenite è quasi sempre causata da un’infezione, che può essere dovuta a batteri, virus, protozoi o funghi. In genere, lo stato infettivo si propaga a un linfonodo da un’infezione presente nella cute, nell’orecchio, nel naso o nell’occhio, oppure da infezioni come la mononucleosi infettiva Mononucleosi infettiva Il virus di Epstein-Barr causa molte patologie, tra cui la mononucleosi infettiva. Il virus si trasmette attraverso i baci. I sintomi variano, ma i più comuni sono affaticamento estremo, febbre... maggiori informazioni Mononucleosi infettiva , l’infezione da citomegalovirus Infezione da citomegalovirus (CMV) L’infezione da citomegalovirus è una comune infezione da herpesvirus e presenta una vasta sintomatologia; i sintomi possono essere assenti oppure si può sviluppare febbre e affaticamento (come... maggiori informazioni , l’infezione streptococcica Infezioni da streptococco Le infezioni da streptococco sono causate da una qualsiasi delle diverse specie di batteri del genere Streptococcus. Questi batteri Gram-positivi di forma sferica (cocchi; vedere la figura Che... maggiori informazioni , la tubercolosi Tubercolosi (TB) La tubercolosi è un’infezione cronica contagiosa causata da Mycobacterium tuberculosis, un batterio che si trasmette per via aerea. Di solito colpisce i polmoni. La tubercolosi si trasmette... maggiori informazioni Tubercolosi (TB) o la sifilide Sifilide La sifilide è una malattia a trasmissione sessuale causata dal batterio Treponema pallidum. La sintomatologia della sifilide si può manifestare in tre fasi, intervallate da periodi di apparente... maggiori informazioni Sifilide . L’infezione può interessare molti linfonodi o solo quelli di una determinata zona del corpo.

Sintomi della linfadenite

Diagnosi della linfadenite

  • Valutazione medica

  • Talvolta, aspirazione e coltura o una biopsia dei tessuti

Spesso, la linfadenite può essere diagnosticata sulla base dei sintomi e la sua causa è un’evidente infezione adiacente.

Quando la causa non può essere identificata facilmente, il medico preleva (aspira) del liquido attraverso un ago inserito in un linfonodo. Il campione di liquido viene quindi inviato a un laboratorio per la coltura (il campione viene posto in un mezzo di coltura che consente ai microorganismi di crescere). La coltura può identificare il microrganismo responsabile dell’infezione. In alternativa, può essere eseguita una biopsia (asportazione ed esame di un frammento del linfonodo al microscopio).

Trattamento della linfadenite

  • antibiotici

Il trattamento della linfadenite dipende dal microrganismo responsabile dell’infezione. Per un’infezione batterica, viene generalmente somministrato un antibiotico per via endovenosa o orale. Per le infezioni micotiche o parassitarie si somministrano altri farmaci.

Impacchi caldi e bagnati possono alleviare il dolore nei linfonodi infiammati. Spesso, una volta trattata l’infezione, i linfonodi diminuiscono lentamente di volume e il dolore si attenua. A volte i linfonodi ingranditi restano duri ma non sono più sensibili.

Gli ascessi Ascessi cutanei La follicolite e gli ascessi cutanei sono sacche cutanee piene di pus causate da un’infezione batterica. Possono essere superficiali o profonde, colpire soltanto i follicoli piliferi o le strutture... maggiori informazioni Ascessi cutanei devono essere drenati chirurgicamente e vengono somministrati antibiotici per via endovenosa. Nei bambini, gli antibiotici per via endovenosa sono comunemente necessari.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Diagnosi delle malattie cutanee
Sono disponibili molti esami che identificano patologie cutanee. Se sospetta un’infezione micotica o la scabbia, quale dei seguenti esami potrebbe eseguire il medico?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE