Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Disfunzione erettile (DE)

(impotenza)

Di

Irvin H. Hirsch

, MD, Sidney Kimmel Medical College of Thomas Jefferson University

Ultima revisione/verifica completa giu 2019| Ultima modifica dei contenuti giu 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La disfunzione erettile (DE) è l’incapacità di ottenere o mantenere un’erezione soddisfacente per il rapporto sessuale.

Occasionalmente, tutti gli uomini riscontrano un problema di ottenimento dell’erezione, e tali circostanze sono considerate normali. La disfunzione erettile (DE) si verifica quando un uomo

  • Non è mai in grado di ottenere un’erezione

  • Ottiene l’erezione per un breve periodo di tempo, non sufficiente per il coito

  • Ottiene un’erezione efficace ma inconsistente

La DE viene definita primaria se l’uomo non è mai stato in grado di ottenere o mantenere un’erezione.

La DE viene definita secondaria se è insorta nel corso della vita in un uomo precedentemente in grado di ottenere l’erezione.

La DE secondaria è molto più comune di quella primaria.

Negli Stati Uniti, circa il 50% degli uomini di età 40-70 anni risentono in qualche modo di questa condizione, e la percentuale aumenta con l’invecchiamento. Comunque, la DE non è considerata una parte normale dell’invecchiamento e può essere curata con buoni risultati a qualsiasi età.

Cause

Per ottenere un’erezione, il pene ha bisogno di un’adeguata quantità di flusso di sangue in entrata, del rallentamento del flusso di sangue in uscita, di un’idonea funzione dei nervi che arrivano e partono dal pene, di adeguate quantità dell’ormone sessuale maschile testosterone e di un impulso sessuale (libido) sufficiente; quindi, un disturbo a uno qualsiasi di questi sistemi può causare la disfunzione erettile (DE).

La maggior parte dei casi di DE sono causati dalle anomalie dei vasi sanguigni o dei nervi del pene. Fra le altre cause possibili vi sono i disturbi ormonali, i disturbi strutturali del pene, l’utilizzo di certi farmaci e i problemi psicologici (vedere la tabella Cause e caratteristiche comuni della disfunzione erettile). Le cause specifiche più comuni sono:

  • Indurimento delle arterie (aterosclerosi), che influisce sulle arterie verso il pene

  • Complicazioni causate dall’intervento chirurgico alla prostata

  • Alcuni farmaci, come quelli usati per trattare l’ipertensione arteriosa o l’ingrossamento della prostata e quelli che agiscono sul sistema nervoso centrale, come i farmaci utilizzati per trattare la depressione

Sapevate che...

  • L’incapacità occasionale di ottenere un’erezione è normale e non indica la presenza di una disfunzione erettile.

  • Circa la metà degli uomini di età inferiore ai 65 anni, e alcuni uomini di età superiore agli 80 anni, possono solitamente ottenere erezioni adeguate per la penetrazione.

  • Bassi livelli di testosterone tendono a diminuire l’impulso sessuale piuttosto che causare disfunzione erettile.

  • Una combinazione di farmaci iniettati nel pene e di dispositivi che restringono o aspirano il pene sono altamente efficaci e non comportano alcuni degli effetti collaterali tipici dei farmaci orali.

  • La psicoterapia sessuale può aiutare anche quando la disfunzione erettile ha una causa fisica.

Spesso vari fattori contribuiscono alla DE. Ad esempio, un soggetto affetto da una leggera diminuzione della funzione erettile, dovuta al diabete o alla malattia vascolare periferica, può sviluppare una forma grave di DE, subito dopo l’assunzione iniziale di un nuovo farmaco, o qualora lo stress aumenti.

Disturbi dei vasi sanguigni

L’aterosclerosi può bloccare parzialmente il flusso di sangue alle gambe (malattia vascolare periferica). Solitamente, anche le arterie dirette verso il pene sono bloccate, con una conseguente diminuzione del flusso di sangue al pene e sviluppo della DE. Il diabete, i livelli di colesterolo alti, l’ipertensione arteriosa e il fumo contribuiscono all’aterosclerosi e quindi alla DE.

A volte, il sangue fuoriesce dalle vene verso il pene troppo rapidamente, diminuendo la pressione sanguigna nel pene e quindi interferendo con l’ottenimento o il mantenimento di un’erezione (chiamata disfunzione veno-occlusiva).

Disturbi dei nervi

Se i nervi che inviano messaggi al pene sono danneggiati, può svilupparsi la DE. Oltre a causare l’aterosclerosi, ildiabete può anche influire sui nervi che raggiungono il pene. Poiché i nervi diretti verso il pene corrono lungo la ghiandola prostatica, l’intervento chirurgico alla prostata (come quello effettuato per il tumore o per una prostata ingrossata) spesso causa la DE.

Disturbi dei nervi meno comuni che causano la DE sono la lesione del midollo spinale, la sclerosi multipla e l’ictus. Inoltre, la pressione prolungata sui nervi nell’area delle natiche e genitali (la cosiddetta area della sella), che potrebbe verificarsi in caso di utilizzo della bicicletta per lunghe distanze, può causare la DE temporanea.

Altri disturbi

Alcuni disturbi ormonali (come i livelli estremamente bassi di testosterone) tendono a diminuire l’impulso sessuale, ma possono anche causare DE.

Nei soggetti affetti da malattia di Peyronie, il tessuto cicatriziale si sviluppa all’interno del pene, con conseguenti erezioni curve e spesso dolorose, e sviluppo della DE.

Cos’è la malattia di Peyronie?

Nella malattia di Peyronie, l’infiammazione all’interno del pene causa la formazione di tessuto cicatriziale. Dal momento che il tessuto cicatriziale non si dilata durante un’erezione, il pene eretto è ricurvo, rendendo difficile o impossibile la penetrazione durante il rapporto sessuale. Il tessuto cicatriziale si può estendere all’interno del tessuto erettile (corpo cavernoso) e causare una disfunzione erettile.

Cos’è la malattia di Peyronie?

Anche alcuni farmaci, l’alcool e droghe illegali come la cocaina e le anfetamine, possono causare o contribuire alla DE.

A volte, i problemi psicologici (come l’ansia da prestazione o la depressione) o i fattori che diminuiscono il livello energetico dell’uomo (come malattia, affaticamento o stress) causano o favoriscono la DE. La disfunzione erettile può essere associata a determinate situazioni, oppure a un luogo, un momento o un partner particolare.

Un’erezione prolungata e dolorosa (priapismo) può danneggiare il tessuto erettile del pene e condurre a DE.

Valutazione

Un episodio occasionale di disfunzione erettile (DE) non è insolito, ma gli uomini che non riescono costantemente a raggiungere o mantenere l’erezione dovrebbero consultare il proprio medico, in quanto la DE potrebbe essere un segnale di un problema di salute grave, come l’aterosclerosi o una malattia neurologica. La maggior parte delle cause della DE possono essere curate. Le seguenti informazioni possono aiutare a decidere se sia il caso di consultare un medico, e cosa aspettarsi nel corso della valutazione.

Segnali d’allarme

Nei soggetti affetti da DE, determinati sintomi e caratteristiche possono essere fonte di preoccupazione. Tra questi troviamo:

  • Assenza di erezione durante la notte o al momento del risveglio al mattino

  • Intorpidimento nell’area tra e intorno la regione delle natiche e genitale (chiamata l’area della sella)

  • Crampi dolorosi nei muscoli delle gambe che si verificano durante l’attività fisica, ma che si risolvono prontamente con il riposo (claudicazione)

Quando rivolgersi a un medico

Anche se la DE potrebbe ridurre la qualità della vita di un uomo, di per sé non è una condizione pericolosa. Comunque, la DE potrebbe rappresentare il sintomo di una grave malattia. Poiché l’intorpidimento nell’inguine o nelle gambe è un segno di danni al midollo spinale, i soggetti che sviluppano tale sintomo dovrebbero consultare un medico immediatamente. I soggetti che riscontrano altri segni allarmanti dovrebbero chiamare il proprio medico e ottenere informazioni sulla tempestività con cui devono essere visitati.

Come si comporta il medico

Il medico inizia ponendo al soggetto delle domande sui sintomi e sulla sua anamnesi. Esegue quindi un esame obiettivo. In base ai risultati dell’esame obiettivo e dell’anamnesi, i medici sono solitamente in grado di individuare la causa della DE e di suggerire eventuali esami aggiuntivi (vedere la tabella Cause e caratteristiche comuni della disfunzione erettile).

I medici chiedono informazioni su

  • Consumo di farmaci/droghe e alcol

  • Abitudine al fumo

  • Diabete

  • Ipertensione arteriosa

  • Aterosclerosi

  • Interventi chirurgici passati (ad esempio, per l’ingrossamento della prostata, per il tumore della prostata o rettale o per i disturbi dei vasi sanguigni)

  • Lesioni (ad esempio, un osso pelvico fratturato o una lesione alla schiena)

  • Sintomi di disturbi dei vasi sanguigni (ad esempio, dolore ai polpacci durante la marcia, o sensazione di freddo, intorpidimento o colore blu nei piedi)

  • Sintomi di disturbi dei nervi (ad esempio, intorpidimento, formicolio, debolezza, incontinenza o cadute)

  • Sintomi di disturbi ormonali (ad esempio, perdita del desiderio sessuale, aumento di volume delle mammelle, diminuzione del volume dei testicoli, perdita della peluria corporea, tremore, cambiamenti nel peso o nell’appetito, o difficoltà a tollerare il caldo o il freddo)

  • Sintomi di disturbi psicologici, soprattutto la depressione

  • Soddisfazione con le relazioni sessuali

  • Disfunzione sessuale (ad esempio vaginite o depressione) nella partner del soggetto

Anche se i pazienti potrebbero provare una sensazione di imbarazzo nel parlare con i loro medici di questi argomenti, le informazioni fornite sono importanti per stabilire la causa della DE.

L’esame obiettivo si concentra sugli organi genitali e sulla prostata, ma i medici ricercano anche i segnali di disturbi ormonali, dei nervi e dei vasi sanguigni, e esaminano il retto.

A volte, la causa è chiara in base all’anamnesi. Ad esempio, la DE potrebbe verificarsi subito dopo l’intervento chirurgico alla prostata o l’iniziale assunzione di un nuovo farmaco. Un indizio importante è rappresentato dalla presenza di erezioni durante la notte o al momento del risveglio. Se le erezioni si verificano in questi periodi, la causa fisica è meno probabile perché le cause fisiche solitamente impediscono l’erezione a tutte le ore. Altri fattori che suggeriscono una causa psicologica sono lo sviluppo improvviso nei ragazzi giovani e sani, la presenza dei sintomi soltanto in certe circostanze e la risoluzione della DE senza alcun trattamento. La claudicazione o il fatto di avere i piedi o le dita dei piedi freddi o bluastri potrebbe indicare un problema dei vasi sanguigni, come la malattia vascolare periferica o la malattia vascolare causata dal diabete.

Tabella
icon

Cause comuni e caratteristiche della disfunzione erettile

Causa

Caratteristiche comuni*

Test

Disturbi dei vasi sanguigni

Blocco delle arterie (malattia vascolare periferica)

Claudicatio (dolore, crampi, sensazione di stanchezza nei muscoli delle gambe che si verificano con regolarità e in modo prevedibile durante l’attività fisica, ma che si risolvono prontamente con il riposo)

Fattori di rischio abituali (ad esempio, ipertensione arteriosa, diabete o livelli ematici anomali di colesterolo e lipidi)

Confronto delle pressioni del sangue misurate nella caviglia e nel braccio contemporaneamente (chiamato l’indice caviglia-braccio)

Esami per i fattori di rischio (ad esempio, alti livelli di glucosio [zucchero] e di lipidi nel sangue)

La misurazione ecografica del flusso ematico nelle arterie del pene

Disfunzione erettile venogenica (quando le vene nel pene non possono impedire al sangue di fuoriuscire dal pene durante un’erezione, come farebbero normalmente)

Erezioni che si verificano ma non possono essere sostenute

Esami ecografici delle arterie del pene

Disturbi dei nervi

Danni ai nervi causati dal diabete (neuropatia diabetica)

Diabete conosciuto

Saltuario intorpidimento, sensazione di bruciore o altri dolori ai piedi

Visita medica

A volte, elettromiografia e studi della conduzione nervosa

Episodi intermittenti di debolezza o intorpidimento in diverse parti del corpo in momenti diversi

RMI

A volte, puntura lombare (rachicentesi) e esami del liquido spinale

Lesione dei nervi durante chirurgia pelvica o radioterapia

Intervento chirurgico (come la prostatectomia radicale) o radioterapia noti

Soltanto una visita medica

Malattie del midollo spinale (come i tumori o le lesioni)

Intorpidimento nell’area tra il pene e l’ano

Solitamente altri sintomi di malattia del midollo spinale (ad esempio, intorpidimento e debolezza delle gambe e incontinenza)

RMI

Pressione prolungata nell’area delle natiche e degli organi genitali (la cosiddetta area della sella), che si verifica durante giri in bicicletta o cavalcate

Tipicamente presente negli atleti che competono o che pedalano in bicicletta per lunghi periodi di tempo

I sintomi insorgono poco dopo

Soltanto una visita medica

Prostatite (infiammazione della prostata)

Dolore nell’area pelvica o dell’inguine e fastidiosi sintomi urinari, come il dolore, una sensazione di bruciore, sangue nelle urine, minzione frequente o difficoltà ad avviare il flusso dell’urina

Soltanto una visita medica

Ictus

Ictus conosciuto

Soltanto una visita medica

Disturbi ormonali

Ipogonadismo (deficit di testosterone)

Perdita del desiderio sessuale, disturbi del sonno, e depressione o sbalzi di umore

Con il tempo, diminuisce il volume dei muscoli e dei testicoli, la densità ossea e la peluria corporea

Con il tempo, aumenta il grasso corporeo e il volume delle mammelle

Misurazione del livello di testosterone nel sangue

Volto arrotondato, maggiore grasso corporeo nel tronco, striature viola sull’addome, ipertensione arteriosa e sbalzi di umore

Misurazione dei livelli di cortisolo nell’urina

A volte esami del sangue

Graveipertiroidismo (eccessiva quantità di ormoni tiroidei)

Irrequietezza, aumento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna, tremore, perdita di peso e incapacità di tollerare il caldo

Misurazione dei livelli dell’ormone della tiroide nel sangue

Grave ipotiroidismo(carenza di ormoni tiroidei)

Indolenza, diminuzione della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna, ispessimento della pelle, inappetenza, aumento di peso e incapacità di tollerare il freddo

Misurazione dei livelli dell’ormone della tiroide nel sangue

Disturbi strutturali

Malattia di Peyronie (formazione di tessuto cicatriziale nel tessuto erettile del pene)

Tessuto duro nel pene

Spesso grave curvatura del pene durante l’erezione

Spesso dolore durante il coito

Soltanto una visita medica

Ultrasonografia del pene per rilevare tessuto cicatriziale

Ipospadia (difetto congenito)

Uretra situata sulla parte inferiore del pene

Soltanto una visita medica

Microfallo (un difetto alla nascita)

Pene eccessivamente piccolo

Soltanto una visita medica

Disturbi psicologici

Tristezza, senso di impotenza, disperazione, inappetenza e problemi del sonno

Soltanto una visita medica

Ansia da prestazione o stress

Erezioni complete durante il sonno o la masturbazione

Preoccupazioni riguardo alla prestazione sessuale

A volte, la DE si presenta soltanto con certi partner o in certe situazioni

Soltanto una visita medica

Altri

Passata assunzione di un farmaco che, notoriamente, provoca la DE

Soltanto una visita medica

Ipossiemia (livelli di ossigeno nel sangue cronicamente bassi)

Solitamente una malattia polmonare cronica (ad esempio,broncopneumopatia cronica ostruttiva)

Pulsossimetro (misurazione del livello di ossigeno nel sangue)

*Le caratteristiche includono i sintomi e gli esiti della visita medica. Le caratteristiche citate sono tipiche, ma non sempre presenti.

†Solitamente viene misurato il livello di testosterone. Se il livello è basso, i medici misurano i livelli di altri ormoni.

DE = disfunzione erettile; RM = risonanza magnetica per immagini.

Tabella
icon

Alcuni farmaci di uso comune che possono causare la disfunzione erettile

Classe

Farmaci

Farmaci per curare l’ipertensione arteriosa (antipertensivi)

Beta-bloccanti (come atenololo, carvedilolo, metoprololo e propranololo)

Clonidina

Diuretici (come furosemide, idroclorotiazide e clortalidone)

Metildopa

Spironolattone

Farmaci per curare l’ingrossamento della prostata

Bloccanti alfa-adrenergici (come terazosina, doxazosina, tamsulosina, e silodosina)

Inibitori della 5-alfa reduttasi (come finasteride e dutasteride)

Farmaci per curare il tumore della prostata

Farmaci ormonali (come leuprolide, triptorelina e goserelina)

Abiraterone

Bicalutamide

Ketoconazolo

Farmaci che influiscono sul sistema nervoso centrale

Alcol

Benzodiazepine (come alprazolam, clordiazepossido, diazepam e lorazepam)

Cocaina o anfetamine, con utilizzo cronico

Inibitori della monoamminossidasi (come fenelzina, selegilina e tranilcipromina)

Oppioidi (come codeina, eroina, idromorfone, metadone, morfina o ossicodone), se utilizzati cronicamente

Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (come citalopram, escitalopram, fluoxetina, paroxetina e sertralina)

Antidepressivi triciclici (come amitriptilina, desipramina, imipramina e nortriptilina)

Altri

Antagonisti degli androgeni (come megestrol)

Farmaci antitumorali (la maggior parte dei farmaci chemioterapici contro il tumore)

Cimetidina

Farmaci con effetti anticolinergici (come molti antistaminici e alcuni antidepressivi)

Estrogeni

Esami

Solitamente è necessario svolgere dei test. Gli esami di laboratorio includono la misurazione del livello di testosterone nel sangue. Se il livello di testosterone è basso, i medici misurano altri ormoni. In base ai risultati dell’anamnesi e dell’esame obiettivo, potrebbe essere necessario effettuare anche analisi del sangue per verificare la presenza di diabete precedentemente non riconosciuto, di disturbi della tiroide e di disturbi dei lipidi. Solitamente, questi esami forniscono ai medici informazioni sufficienti per la pianificazione del trattamento.

Occasionalmente, i medici iniettano un farmaco nel pene per stimolare l’erezione, e quindi utilizzano l’ultrasonografia per valutare il flusso del sangue nelle arterie e nelle vene del pene. In rare occasioni, i medici potrebbero consigliare l’utilizzo di un monitor domestico in grado di rilevare e registrare le erezioni durante il sonno.

Trattamento

  • Trattamento delle cause sottostanti

  • Educazione e consulenza

  • Inibitori orali della fosfodiesterasi

  • Talvolta, altri farmaci, dispositivi meccanici, o intervento chirurgico

Viene trattata qualsiasi patologia di base e i medici spesso interrompono la somministrazione di farmaci che potrebbero causare la disfunzione erettile (DE) o prescrivono al paziente un farmaco alternativo. Comunque, prima di interrompere l’assunzione di qualsiasi farmaco, i pazienti dovrebbero consultare il proprio medico.

Il peso eccessivo è un fattore di rischio per molti disturbi che potrebbero causare la DE, quindi la perdita di peso potrebbe migliorare la funzione erettile. Il fumo è un fattore di rischio per l’aterosclerosi, quindi anche smettendo di fumarepotrebbe migliorare la funzione erettile. Anche evitare il consumazione di alcol, o diminuirne la quantitàse eccessiva, può risultare efficace.

Perfino la DE causata da un disturbo fisico solitamente presenta una componente psicologica, quindi i medici rassicurano ed educano il paziente (compresa la sua partner, se possibile). La psicoterapia di coppia, presso uno sessuologo qualificato, può facilitare la comunicazione tra i partner, ridurre le pressioni associate alla prestazione sessuale, e risolvere i conflitti interpersonali che contribuiscono alla DE.

L’assunzione di testosterone può facilitare la ripresa delle erezioni negli uomini con bassi livelli di questo ormone. Questi preparati a base di testosterone possono essere applicati quotidianamente sotto forma di cerotto o gel. Talvolta, sono anche raccomandati impianti sottocutanei e prodotti nasali a base di testosterone. Gli uomini con bassissimi livelli di testosterone potrebbero aver bisogno di iniezioni di testosterone due volte al mese.

I metodi non invasivi (dispositivi meccanici e farmaci) vengono provati per primi. A volte, i soggetti devono provare il metodo alcune volte prima che i medici possano stabilire se è davvero efficace. Di solito, vengono provati innanzitutto i farmaci orali. I farmaci iniettati nel pene subito prima di un rapporto sono efficaci e spesso utilizzati come seconda scelta. Anche se molti uomini preferiscono i farmaci, rispetto ad altri metodi di trattamento della DE, i dispositivi meccanici offrono il vantaggio della massima efficacia e, non comportando gli effetti collaterali associati ai farmaci, sono solitamente molto sicuri. L’intervento chirurgico di impianto del pene, con una protesi gonfiabile, rappresenta l’ultimo, ma più efficace, metodo di raggiungere il coito.

Dispositivi meccanici

Gli uomini che sono in grado di ottenere, ma non sostenere, un’erezione possono usare un anello di costrizione. Non appena si verifica l’erezione, un anello elastico viene collocato intorno alla base del pene, per impedire al sangue di fluire verso l’esterno e mantenere la rigidità del pene. Se il soggetto non è in grado di sviluppare un’erezione, un dispositivo di stimolo dell’erezione ad aspirazione manuale può essere applicato sul pene. Questo dispositivo porta il sangue al pene, esercitando un delicato effetto di aspirazione, dopo che l’anello è stato posizionato alla base del pene per trattenere l’erezione. Le ecchimosi al pene, la freddezza della punta del pene e la mancanza di spontaneità costituiscono alcuni inconvenienti di questo metodo. A volte, un anello di costrizione e un dispositivo ad aspirazione vengono usati in combinazione con la terapia farmacologica.

Farmaci

I farmaci principali per la DE sono gli inibitori della fosfodiesterasi orali. Tra gli altri farmaci usati, citiamo le prostaglandine che vengono iniettate nel pene o inserite nell’uretra. Gli inibitori della fosfodiesterasi orali vengono prescritti molto più spesso, rispetto ad altri farmaci, perché il loro utilizzo è semplice e la spontaneità durante il coito è garantita. Sono disponibili rimedi erboristici da banco per la DE; comunque, questi sono solitamente inefficaci, contengono dosi nascoste di un inibitore della fosfodiesterasi, o presentano entrambe le caratteristiche. L’inibitore della fosfodiesterasi nascosto può esporre il soggetto ad un farmaco con possibili effetti collaterali.

Gli inibitori della fosfodiesterasi orali (sildenafil, vardenafil, avanafil e tadalafil) aumentano il flusso di sangue al pene. Questi farmaci funzionano nello stesso modo, ma differiscono nella durata dell’effetto, negli effetti collaterali associati e nelle loro interazioni con gli alimenti. L’effetto del tadalafil ha una durata maggiore rispetto agli altri farmaci (fino a 36 ore), e alcuni uomini preferiscono questa soluzione.

La maggior parte degli inibitori della fosfodiesterasi funziona al meglio se assunta a digiuno e almeno 1 ora prima del rapporto sessuale. I soggetti che assumono nitrati (in genere nitroglicerina per il trattamento dell’angina, ma anche nitrato di amile ricreativo [“stimolanti”]) non dovrebbero assumere gli inibitori della fosfodiesterasi; infatti, la combinazione di queste sostanze può causare un abbassamento della pressione sanguigna fino al livelli pericolosi. Altri effetti collaterali temporanei degli inibitori della fosfodiesterasi includono l’arrossamento, i disturbi visivi (compresa una percezione dei colori anomala) e la cefalea. Il priapismo (erezione prolungata) si sviluppa molto raramente e potrebbe richiedere cure mediche di emergenza. In rare circostanze, i soggetti hanno segnalato cecità o perdita dell’udito dopo l’assunzione degli inibitori della fosfodiesterasi, ma non è dimostrato che la causa di tali disturbi sia da attribuire agli inibitori stessi.

L’alprostadil (prostaglandina PGE1), da solo o in combinazione con papaverina e fentolamina, iniettato direttamente sulla parte laterale del pene con un ago sottilissimo, nella maggior parte degli uomini procura un’erezione soddisfacente. La supposta di alprostadil può essere inserita nell’uretra utilizzando un applicatore simile a una cannuccia. Queste terapie possono causare priapismo e dolore al pene. Solitamente, il medico indica al paziente come somministrare il farmaco da solo durante la visita ambulatoriale. In seguito, il paziente potrò somministrare il farmaco autonomamente a casa. La supposta di alprostadil può essere usata in combinazione con un inibitore orale della fosfodiesterasi nei soggetti per i quali i farmaci orali non sono efficaci.

Intervento chirurgico

Per alcuni uomini, la terapia farmacologica non è efficace o accettabile. In questi casi, si potrebbe ricorrere all’intervento chirurgico per impiantare una protesi del pene. Le protesi possono avere l’aspetto di aste di silicone rigide o di dispositivi ad attivazione idraulica che possono essere gonfiati e sgonfiati. Entrambe le soluzioni comportano i rischi dell’anestesia totale, dell’infezione e del malfunzionamento della protesi.

Consigli fondamentali per gli anziani: Disfunzione erettile

Anche se aumenta con l’avanzare dell’età, la disfunzione erettile (DE) non deve essere considerata una componente normale dell’invecchiamento. Piuttosto, poiché gli anziani più facilmente sviluppano patologie che influiscono sui vasi sanguigni, essi sono più propensi a contrarre la DE. Molte coppie di anziani svolgono attività sessuali soddisfacenti senza erezioni o coito, e potrebbero decidere di non ricercare alcun trattamento. Ciò nonostante, il trattamento della DE può essere appropriato per gli uomini anziani.

Punti principali

  • La DE è comunemente dovuta a disturbi psicologici, del sistema nervoso o dei vasi sanguigni, alle lesioni o agli effetti collaterali di qualche farmaco o intervento chirurgico.

  • Quando i medici prendono in considerazione le cause, prestano attenzione ai fattori psicologici e interpersonali.

  • La terapia a base di testosterone può aiutare a ripristinare la funzione erettile negli uomini con bassi livelli di testosterone sierico e affetti da DE, ma un basso livello di testosterone non è una causa comune della DE.

  • La maggior parte degli uomini affetti da DE possono essere curati con buoni risultati attraverso un inibitore della fosfodiesterasi, come il sildenafil, il vardenafil, l’avanafil o il tadalafil.

  • La maggior parte degli uomini che non rispondono alla terapia a base di inibitori della fosfodiesterasi orali possono ottenere erezioni con le iniezioni di alprostadil, assunto da solo o in combinazione con un inibitore della fosfodiesterasi orale.

  • I dispositivi di stimolo dell’erezione ad aspirazione e l’intervento chirurgico con protesi del pene rappresentano trattamenti efficaci per gli uomini affetti da DE grave.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Iperplasia prostatica benigna
Video
Iperplasia prostatica benigna
La prostata è una piccola ghiandola arrotondata del sistema riproduttivo maschile situata...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema riproduttivo maschile
Modello 3D
Sistema riproduttivo maschile

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE