Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Appendicite nei bambini

Di

William J. Cochran

, MD, Geisinger Clinic

Ultima revisione/verifica completa lug 2017| Ultima modifica dei contenuti lug 2017
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

L’appendicite è l’infiammazione e l’infezione dell’appendice.

  • L’appendicite sembra svilupparsi quando l’appendice si ostruisce o per la presenza di materiale fecale indurito (il cosiddetto fecaloma) o perché i linfonodi nell’intestino si sono ingrossati a causa di diverse infezioni.

  • Il dolore inizia tipicamente attorno all’ombelico spostandosi poi nella parte destra dell’addome inferiore, ma può anche essere diffuso e può rendere il bambino irritabile o apatico.

  • La diagnosi è difficile e possono essere necessari esami del sangue, ecografie, tomografia computerizzata, risonanza magnetica per immagini o laparoscopia.

  • L’appendice infiammata viene rimossa chirurgicamente.

(Per gli adulti, vedere Appendicite.)

L’appendice è una piccola porzione di intestino che sembra non avere nessuna funzione essenziale. Tuttavia, l’appendicite è un’urgenza medica che richiede l’intervento chirurgico. Questa affezione è rara nei bambini con meno di 1 anno, ma diventa più frequente con la crescita, raggiungendo la diffusione massima fra gli adolescenti e i ventenni.

La malattia sembra svilupparsi quando l’appendice si blocca o per la presenza di materiale fecale indurito (il cosiddetto fecaloma) o perché i linfonodi nell’intestino si sono ingrossati a causa di diverse infezioni. In entrambi i casi, l’appendice si ingrossa e al suo interno proliferano i batteri. Raramente, possono causare appendicite anche corpi estranei ingeriti e infezioni a causa di alcuni vermi parassitari (come la strongiloidiasi).

Complicanze dell’appendicite

Se l’appendicite non viene riconosciuta o trattata, l’appendice può perforarsi, creando una tasca di infezione esterna all’intestino (ascesso) o disseminando il contenuto dell’intestino nella cavità addominale, generando un’infezione grave (peritonite). In circa il 25% dei bambini con appendicite, l’appendice si è perforata prima del ricovero ospedaliero.

Sintomi

L’appendicite provoca quasi sempre dolore, che può iniziare nella regione mediana dell’addome, vicino all’ombelico, e diffondersi gradualmente nel quadrante addominale inferiore destro. Il dolore, soprattutto nei lattanti e nei bambini, può essere diffuso piuttosto che localizzato alla regione inferiore destra dell’addome. I bambini più piccoli potrebbero avere difficoltà a identificare la sede specifica del dolore e possono essere molto irritabili o apatici. L’addome di solito diventa sensibile al tatto, specie nella zona sopra l’appendice.

Al dolore si associa spesso vomito e inappetenza. Un sintomo comune è una lieve febbre (37,7-38,3 °C). L’evoluzione è diversa da quella dei bambini che soffrono di gastroenterite virale, in cui il vomito è il primo sintomo, seguito da dolore e diarrea. La diarrea significativa non è comune tra i bambini con appendicite.

Diagnosi

  • Ecografia

  • Talvolta, altri esami di diagnostica per immagini

  • Talvolta, laparoscopia

La diagnosi di appendicite nei bambini può essere difficile per diverse ragioni. Molti disturbi causano sintomi analoghi, fra cui la gastroenterite virale, il diverticolo di Meckel, l’intussuscezione e il morbo di Crohn. Spesso i bambini non hanno i sintomi tipici e l’esito dell’esame obiettivo non è determinante, in particolare quando l’appendice non si trova nella sua posizione usuale nella regione inferiore destra dell’addome.

La maggior parte dei medici esegue l’ecografia per non esporre il bambino a radiazioni. Se la diagnosi è ancora incerta, si può effettuare una tomografia computerizzata (TC) o una risonanza magnetica per immagini (RMI). I medici che sospettano un’appendicite somministrano in genere liquidi e antibiotici per via endovenosa in attesa dei risultati delle analisi del sangue e degli esami di diagnostica per immagini.

Se la diagnosi è dubbia, il medico può eseguire una laparoscopia, nella quale una piccola sonda di visualizzazione viene inserita attraverso la parete addominale per l’esplorazione. Se la laparoscopia indica un’appendicite, è possibile rimuoverla attraverso il laparoscopio. In alternativa, specialmente in caso di bambini con sintomi e risultati degli esami atipici per l’appendicite, il medico può semplicemente ripetere gli esami obiettivi. Osservare un peggioramento o un miglioramento dei sintomi e della sensibilità può aiutare il medico a decidere se sia presente un’appendicite.

Prognosi

Con un trattamento tempestivo, la prognosi generale per i bambini con appendicite è molto buona. Meno dell’1% dei bambini trattati muore a causa di appendicite.

Se il bambino non viene trattato prima della rottura dell’appendice, evento più comune nei bambini al di sotto dei 3 anni, la prognosi è peggiore. Nei bambini piccoli il tasso di mortalità può arrivare anche all’80%. La rottura è più comune nei bambini in età scolare, in cui si registra un tasso di mortalità pari al 10-20%. Il 10-25% circa dei bambini sottoposti a intervento chirurgico per rottura dell’appendice subisce complicanze.

L’appendicite raramente si risolve da sola, senza trattamento. Tuttavia, di solito l’appendicite non trattata progredisce e causa peritonite, ascesso addominale e talvolta la morte.

Trattamento

  • Appendicectomia

  • Antibiotici per via endovenosa

Il trattamento migliore consiste nell’asportazione chirurgica dell’appendice infiammata (appendicectomia). Prima dell’intervento chirurgico il medico somministra antibiotici per via endovenosa, che riducono il rischio di complicanze. Recentemente i medici hanno valutato se la somministrazione di antibiotici senza trattamento chirurgico possa trattare l’appendicite. Sebbene il trattamento con soli antibiotici sembri funzionare in alcuni bambini, altri devono comunque sottoporsi a intervento chirurgico. I medici negli Stati Uniti raccomandano il trattamento chirurgico.

L’appendicectomia è abbastanza semplice e sicura e richiede un ricovero in ospedale di 2-3 giorni in assenza di complicanze, come la rottura dell’appendice. Se l’appendice è perforata, il chirurgo la rimuove e pulisce l’addome usando del liquido; dopodiché somministra antibiotici per diversi giorni e tiene il bambino sotto controllo per individuare eventuali complicanze, fra cui infezioni e occlusione intestinale.

Nel 10-20% circa degli interventi di appendicectomia, i chirurghi trovano un’appendice normale. Questo non è considerato un errore medico perché ritardare l’intervento chirurgico in un sospetto caso di appendicite ha conseguenze gravi. Se l’appendice è normale, il chirurgo esamina l’interno dell’addome alla ricerca di un’altra causa del dolore. In genere il medico rimuove l’appendice normale per evitare che il bambino sviluppi appendicite.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Ecografia
Video
Ecografia
Durante la gravidanza, l’utero di una donna ospita e protegge il feto per circa 9 mesi. Nel...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Come agisce l’insulina
Modello 3D
Come agisce l’insulina

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE