Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Fratture da stress del piede

Di

Paul L. Liebert

, MD, Tomah Memorial Hospital, Tomah, WI

Ultima revisione/verifica completa giu 2018| Ultima modifica dei contenuti giu 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Le fratture da stress sono piccole fratture (rotture) incomplete delle ossa dovute a sollecitazioni ripetute più che a un vero e proprio trauma.

  • Il dolore si manifesta quando si esercita un carico e peggiora gradualmente.

  • Si procede con le radiografie o la scintigrafia ossea.

  • La parte fratturata non deve sopportare pesi per almeno 6-12 settimane.

Le fratture da stress si sviluppano quando un ripetuto carico di peso supera la capacità di muscoli di supporto e tendini di assorbire lo stress e ammortizzare le ossa. Le fratture da stress possono interessare il femore, il bacino o la tibia. Oltre la metà delle fratture da stress riguarda la gamba, il più delle volte le ossa centrali del piede (metatarsali).

Le fratture da stress non dipendono da uno specifico trauma (ad esempio una caduta o un colpo) ma si verificano in seguito a stimolazione ripetuta e usura. Di solito le fratture da stress delle ossa metatarsali (fratture da marcia) si verificano nei corridori che cambiano troppo rapidamente l’intensità o la lunghezza degli allenamenti e in persone in condizioni fisiche scarse che percorrono lunghe distanze trasportando un carico (ad esempio le nuove reclute militari). Altri fattori di rischio sono un arco plantare elevato, calzature non in grado di assorbire adeguatamente i colpi e ossa assottigliate (osteoporosi).

Le donne e le ragazze che eseguono allenamenti pesanti non accompagnandoli a una dieta idonea (ad esempio le corse sulle lunghe distanze e gli sport di figura) possono essere a rischio di fratture da stress ed eventualmente di interruzione delle mestruazioni (amenorrea) e di sviluppare osteoporosi, una condizione nota come triade delle atlete (amenorrea, disturbi alimentari e osteoporosi).

Sapevate che...

  • Le fratture da stress delle ossa del piede a volte vengono chiamate fratture da marcia in quanto si verificano soprattutto fra le nuove reclute militari che iniziano a percorrere lunghi tragitti a passo di marcia.

Sintomi

In questo genere di frattura, il dolore all’avampiede si manifesta dopo un allenamento lungo e intenso, poi scompare subito dopo la sospensione dell’esercizio. Alla ripresa, il dolore insorge prima e può essere così intenso da impedire l’esercizio e persistere anche se non si applica alcun carico.

Diagnosi

  • Radiografia

Di solito si eseguono radiografie standard, che però possono risultare normali fino a circa 2-3 settimane dopo il trauma, quando mostrano che la frattura si sta rimarginando. La diagnosi precoce spesso è possibile con la scintigrafia o la RM ossea. Le donne che presentano una frattura da stress devono rivolgersi al medico per un’eventuale valutazione dell’osteoporosi.

Cos’è una frattura da stress?

Le fratture da stress sono piccole crepe ossee causate da sollecitazioni ripetute. Si verificano frequentemente nelle ossa del mesopiede, i metatarsi.

Cos’è una frattura da stress?

Trattamento

  • Riposo

Il trattamento consiste nella riduzione del carico ponderale sul piede interessato. Per qualche tempo si devono utilizzare stampelle o zoccoli di legno o altre scarpe o stivali di supporto disponibili in commercio. A volte è necessaria l’ingessatura. La guarigione può richiedere fino a 12 settimane. Al pari delle altre lesioni, è possibile continuare con l’allenamento aerobico evitando gli esercizi con carico di peso (ad esempio il nuoto) fino alla completa guarigione.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Fratture (Parte I)
Video
Fratture (Parte I)
Il sistema scheletrico è costituito da 206 ossa e fornisce supporto, consente i movimenti...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Lacerazione del tendine rotuleo
Modello 3D
Lacerazione del tendine rotuleo

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE