Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Lesione dei muscoli ischiocrurali

Di

Paul L. Liebert

, MD, Tomah Memorial Hospital, Tomah, WI

Ultima revisione/verifica completa feb 2020| Ultima modifica dei contenuti feb 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

L’attività podistica può provocare stiramenti ai muscoli posteriori della coscia (ischiocrurali).

I muscoli ischiocrurali favoriscono il movimento all’indietro dell’anca e del ginocchio. La lesione dei muscoli ischiocrurali si verifica quando questi muscoli sono contratti bruscamente e violentemente, come nel caso di uno scatto, e provoca dolore improvviso nella parte posteriore della coscia. Le lesione dei muscoli ischiocrurali può presentarsi più lentamente, di solito in seguito a un allenamento inadeguato della flessibilità.

I medici formulano la diagnosi sulla base dei sintomi e dei riscontri all’esame obiettivo. Talvolta è necessaria anche la risonanza magnetica per immagini (RMI).

Trattamento delle lesioni dei muscoli ischiocrurali

  • Compressione e supporto

  • Riabilitazione

Subito dopo la lesione, è necessario applicare ghiaccio e utilizzare una fascia elastica compressiva di supporto alla coscia. Per alleviare il dolore si possono assumere farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) o altri analgesici. Se si avverte dolore durante la deambulazione, inizialmente può essere necessario utilizzare delle stampelle.

Quando il dolore comincia a risolversi, si può iniziare a stendere delicatamente i muscoli ischiocrurali; una volta eliminato completamente il dolore, si procede gradualmente con esercizi di rafforzamento sia degli ischiocrurali che dei quadricipiti. Si deve comunque evitare di correre o saltare fino a un recupero soddisfacente della forza muscolare e dell’ampiezza di movimento. Il recupero può richiedere giorni o settimane, ma una lesione grave dei muscoli ischiocrurali può impiegare anche parecchi mesi per guarire completamente.

Esercizi per rafforzare il quadricipite e i muscoli ischiocrurali
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE