Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Sindrome pneumo-renale

Di

Joyce Lee

, MD, MAS, University of Colorado Denver

Ultima modifica dei contenuti apr 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Risorse sull’argomento

La sindrome pneumo-renale è un'emorragia alveolare diffusa associata a glomerulonefrite, spesso contemporaneamente presenti. La causa è quasi sempre una patologia autoimmunitaria. La diagnosi si effettua tramite test sierologici e in alcuni casi con la biopsia polmonare e renale. Il trattamento tipicamente include l'immunosoppressione con corticosteroidi e farmaci citotossici.

La sindrome pneumo-renale non è un'entità specifica, ma è una sindrome che ha una diagnosi differenziale specifica e una specifica sequenza di indagini.

La patologia polmonare è una vasculite dei piccoli vasi che coinvolge le arteriole, le venule, e, spesso, i capillari alveolari.

La patologia renale è una vasculite dei piccoli vasi conseguente a una forma di glomerulonefrite proliferativa segmentale focale.

Eziologia

La sindrome pneumo-renale è quasi sempre una manifestazione di una patologia autoimmunitaria sottostante. La sindrome di Goodpasture è la causa prototipica, ma la sindrome pneumo-renale può essere causata dal lupus eritematoso sistemico, dalla granulomatosi con poliangioite, dalla poliangioite microscopica e, meno comunemente, dalle altre vasculiti, dalle malattie del tessuto connettivo e dalle vasculiti indotte da farmaci (p. es., propiltiouracile, vedi tabella Cause della sindrome pneumo-renale).

La sindrome pneumo-renale è meno frequentemente una manifestazione delle patologie IgA mediate di immunoglobuline A come la nefropatia da IgA o vasculite associata a IgA, o di nefropatie da immunocomplessi, come la crioglobulinemia essenziale mista. Raramente, la glomerulonefrite isolata rapidamente progressiva può provocare la sindrome attraverso un meccanismo che comporta insufficienza renale, sovraccarico di volume e edema polmonare con emottisi.

Tabella
icon

Cause della sindrome pneumo-renale

Patologia

Esempi

Collagenopatie

Sclerosi sistemica progressiva

Sindrome di Goodpasture

Patologie renali

Glomerulonefrite idiopatica da immunocomplessi

Glomerulonefrite rapidamente progressiva con insufficienza cardiaca

Vasculiti sistemiche

Altro

Farmaci (p. es., propiltiouracile)

Sintomatologia

La sintomatologia solitamente comprende

  • Dispnea

  • Tosse

  • Febbre

  • Emottisi

  • Edema periferico

  • Ematuria

I pazienti possono presentare anche altri segni di glomerulonefrite. Manifestazioni polmonari e renali possono verificarsi settimane o mesi prima.

Consigli ed errori da evitare

  • La sindrome pneumo-renale va tenuta in considerazione nei pazienti con reperti compatibili per emorragia alveolare e glomerulonefrite, anche quando i rilievi polmonari e renali si verificano in tempi diversi.

Diagnosi

  • Test sierologici

  • Talvolta biopsie polmonari e renali

La sindrome pneumo-renale è sospettata in pazienti con emottisi non chiaramente attribuibile ad altre cause (p. es., polmonite, carcinomi, bronchiectasie), in particolare quando l'emottisi è accompagnata da infiltrati parenchimali diffusi e risultati suggestivi di patologia renale

Le indagini diagnostiche iniziali comprendono le analisi delle urine, per la ricerca di ematuria e cilindri eritrocitari (suggestivi per glomerulonefriti), la creatinina sierica per valutare la funzionalità renale e l'emocromo per ricercare l'anemia. RX torace se non precedentemente effettuata.

Il dosaggio di anticorpi sierici può aiutare a distinguere alcune cause, come riportato di seguito:

La diagnosi definitiva richiede la biopsia polmonare che evidenzia una vasculite dei piccoli vasi o la biopsia renale che evidenzia una glomerulonefrite con o senza deposito di Ac.

Le prove di funzionalità respiratoria e il lavaggio broncoalveolare non sono diagnostici ma possono essere usati per confermare l'emorragia alveolare diffusa nei pazienti con glomerulonefrite e addensamenti polmonari ma senza emottisi. Un liquido di lavaggio che rimane emorragico dopo più prelievi consecutivi dimostra l'emorragia alveolare diffusa, quando l'ematocrito crolla.

Trattamento

  • Corticosteroidi

  • In alcuni casi, ciclofosfamide

  • Plasmaferesi (scambi plasmatici)

Gli immunosoppressori sono il caposaldo del trattamento della sindrome pneumo-renale. Il regime standard volto ad indurre la remissione comprende metilprednisolone EV (da 500 mg a 1000 mg EV 1 volta/die per 3-5 giorni). Dopo che il rischio di morte diminuisce, la dose di corticosteroidi può essere ridotta; 1 mg/kg di peso corporeo di prednisone (o equivalente) per via orale 1 volta/die viene somministrato per il primo mese, poi viene diminuito nei successivi 3-4 mesi.

Nei pazienti critici con malattia generalizzata, occorre coadiuvare la terapia a base di corticosteroidi con ciclofosfamide alla dose di 0,5-1 g/m2 1 volta/mese EV oppure per via orale (da 1 a 2 mg/kg 1 volta/die). Il rituximab può essere usato al posto della ciclofosfamide; non è meno efficace e causa meno effetti avversi.

La plasmaferesi (scambi plasmatici) è spesso utilizzata, in particolare nella sindrome di Goodpasture e in alcune vasculiti.

Il passaggio alla terapia di mantenimento può essere fatto 6-12 mesi dopo l'inizio della terapia di induzione o dopo la remissione clinica. La terapia di mantenimento include basse dosi di corticosteroidi in associazione ad agenti citotossici. Tuttavia, le ricadute possono verificarsi nonostante la terapia di mantenimento.

Punti chiave

  • L'indizio più suggestivo di sindrome pneumo-renale è che i pazienti spesso hanno sia sintomi polmonari che renali entrambi inspiegabili, anche quando tali sintomi si manifestano in tempi diversi.

  • Eseguire esami di routine di laboratorio (comprese analisi delle urine e RX torace), così come le prove autoanticorpali.

  • Confermare la diagnosi in caso di necessità con biopsia polmonare o renale.

  • Trattare le sottostanti patologie autoimmunitarie.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come eseguire una toracostomia con tubo di drenaggio
Video
Come eseguire una toracostomia con tubo di drenaggio
Modelli 3D
Vedi Tutto
Pneumotorace
Modello 3D
Pneumotorace

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE