Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Mioclono

Di

Hector A. Gonzalez-Usigli

, MD, HE UMAE Centro Médico Nacional de Occidente

Ultima revisione/verifica completa feb 2019| Ultima modifica dei contenuti feb 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Per mioclono s’intende uno spasmo (contrazione) rapido come un lampo di un muscolo o di un gruppo di muscoli.

  • Il mioclono può manifestarsi normalmente, ma può derivare da un disturbo come insufficienza epatica, un trauma cranico, bassi livelli di zucchero nel sangue, morbo di Parkinson o da alcuni farmaci.

  • I muscoli possono contrarsi rapidamente o lentamente, e le contrazioni possono essere ritmiche o meno.

  • I medici diagnosticano il mioclono in base ai sintomi ed eseguono esami del sangue e/o una risonanza magnetica per immagini per identificare la causa.

  • La causa di mioclono viene corretta, se possibile, ma se non può essere corretta, alcuni farmaci anticonvulsivanti o il clonazepam (un sedativo lieve) possono ridurre i sintomi.

Il mioclono può colpire una sola mano, un gruppo di muscoli nella parte superiore del braccio o della gamba, un gruppo di muscoli facciali, oppure molti muscoli allo stesso tempo.

Cause

Il mioclono può manifestarsi normalmente, spesso quando ci si addormenta. Ad esempio, quando una persona inizia ad appisolarsi, può svegliarsi di scatto (come spaventata) oppure i muscoli in una parte del corpo possono contrarsi.

Tuttavia, in alcuni casi il mioclono può derivare da un disturbo, come i seguenti:

Il mioclono può insorgere quando una persona assume alte dosi di alcuni farmaci come i seguenti:

  • Antistaminici

  • Alcuni antidepressivi (come l’amitriptilina)

  • Alcuni antibiotici (come penicillina e cefalosporine)

  • Bismuto

  • Levodopa (usata per il morbo di Parkinson)

  • Oppioidi (narcotici antidolorifici)

Sintomi

Il mioclono può essere lieve o grave. I muscoli possono contrarsi rapidamente o lentamente, ritmicamente o no. Può verificarsi ogni tanto o frequentemente. Può manifestarsi spontaneamente oppure essere scatenato da uno stimolo, come un rumore, una luce o un movimento improvviso. Ad esempio, cercare di afferrare un oggetto o fare un passo può scatenare degli spasmi che interrompono il movimento. Nella malattia di Creutzfeldt-Jacob (una malattia cerebrale degenerativa rara), il mioclono diventa più ovvio quando le persone subiscono uno spavento improvviso.

Se il mioclono è dovuto a un disturbo metabolico, può persistere e colpire i muscoli in tutto il corpo, portando a volte a delle convulsioni.

Sapevate che...

  • Alcuni tipi di miocloni, come le rapide contrazioni dei muscoli quando ci si addormenta, sono normali.

Diagnosi

  • Valutazione medica

  • Esami del sangue e talvolta altri esami per identificare le cause

La diagnosi di mioclono si basa sui sintomi.

Vengono solitamente condotti degli esami per identificare la causa:

  • Vengono solitamente effettuate delle analisi del sangue per controllare la funzionalità epatica e renale e per misurare i livelli nel sangue di zucchero, calcio, magnesio o sodio. Livelli anomali di queste sostanze possono indicare che la causa è un disturbo metabolico.

  • Può essere eseguita una risonanza magnetica per controllare eventuali anomalie del cervello, come quelle causate dalla malattia di Alzheimer o dalla malattia di Creutzfeldt-Jacob.

  • Può essere effettuato un encefalogramma per controllare la presenza di mioclono in chi soffre di disturbi convulsivi.

Trattamento

  • Se possibile, correzione della causa

  • Farmaci per alleviare i sintomi

Se possibile, la causa del mioclono viene corretta. Ad esempio, vengono interrotti i farmaci che causano il mioclono. Viene corretto un livello di zucchero nel sangue alto o basso e l’insufficienza renale viene trattata con l’emodialisi.

Se la causa non può essere corretta, alcuni farmaci anticonvulsivanti (come il valproato e il levetiracem) oppure il clonazepam (un sedativo lieve) possono alleviare i sintomi.

Il 5-idrossitriptofano (5-HTP) può aiutare le persone con particolari tipi di mioclonio che non risponde ad altri trattamenti.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Panoramica sul sistema nervoso
Video
Panoramica sul sistema nervoso
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sclerosi multipla: neuroni con mielina degenerata
Modello 3D
Sclerosi multipla: neuroni con mielina degenerata

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE