Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Metodi contraccettivi ormonali

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa set 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Controllo delle nascite significa prevenire la gravidanza (contraccezione).

Gli ormoni sono messaggeri chimici inviati da una parte del corpo a un’altra. Questi messaggeri controllano importanti funzioni dell’organismo. Gli ormoni sessuali, come gli estrogeni e la progestina, aiutano a controllare i cicli mestruali e la fertilità delle donne. I medici possono usare questi ormoni (o versioni artificiali degli stessi) per prevenire la gravidanza.

Cosa sono i metodi contraccettivi ormonali?

La contraccezione ormonale funziona in due modi:

  • Impedisce alle ovaie di rilasciare ovuli

  • Determina un ispessimento del muco della cervice uterina impedendo allo sperma di attraversarla

Se gli ovuli non vengono rilasciati o se lo sperma non riesce a raggiungerli, è impossibile iniziare una gravidanza.

I metodi contraccettivi ormonali includono:

  • Pillole anticoncezionali

  • Cerotto per applicazione cutanea

  • Anello vaginale

  • Impianto

  • Iniezione

Quanto sono efficaci i metodi contraccettivi ormonali?

Se usati correttamente, i controllo delle nascite ormonali sono uno dei metodi migliori. In tal caso la probabilità di iniziare una gravidanza nel primo anno di utilizzo è pari infatti a solo circa 3 su 1.000.

La probabilità di rimanere incinta aumenta se la pillola non viene assunta correttamente, specialmente se si saltano pillole nella prima settimana dopo il ciclo mestruale.

Chi può usare i metodi contraccettivi ormonali?

La maggior parte delle donne può utilizzare i metodi di controllo delle nascite.

I metodi di controllo delle nascite orali (pillola) contenenti estrogeni e progestina sono da evitare nei seguenti casi:

  • Si sono superati i 35 anni di età e si soffre di emicranie

  • Si soffre di emicranie con aura (sintomi che si presentano prima di un’emicrania, come vedere luci o provare sensazioni insolite sulla pelle)

  • Si hanno o si sono avuti coaguli di sangue nelle gambe o nei polmoni

  • Si soffre di ipertensione arteriosa

  • Si soffre di diabete da più di 20 anni

  • Si possiedono alti livelli di lipidi nel sangue chiamati trigliceridi

  • Si soffre di una cardiopatia

  • Si sono superati i 35 anni di età e si fumano più di 15 sigarette al giorno

  • Si è state sottoposte a trapianto d’organo che causa problemi

  • Si soffre di una malattia epatica

  • Si è avuto l’ittero (pelle e occhi gialli) quando sono stati utilizzati metodi di controllo delle nascite in precedenza

  • Si ha o si ha avuto un tumore della mammella

Chi ha subito un intervento chirurgico per perdere peso non deve usare la pillola, ma può usare un cerotto per applicazione cutanea o un anello vaginale.

Quali sono i diversi tipi di metodi contraccettivi ormonali?

Discuta con il Suo medico quale metodo di controllo delle nascite ormonale è adatto a Lei.

Pillole anticoncezionali

Le pillole anticoncezionali contengono progestina ed estrogeni o solo progestina per prevenire la gravidanza. Le pillole contenenti solo progestina non sono altrettanto efficaci. I medici di solito le prescrivono solo quando non è possibile assumere estrogeni.

Bisogna prendere una pillola ogni giorno. Se si salta una pillola, si può rimanere incinte. Maggiore è il numero di pillole saltate, maggiore la probabilità di una gravidanza. Quando si smette di prendere la pillola è possibile rimanere incinte immediatamente oppure potrebbero essere necessari alcuni mesi.

Gli effetti collaterali della pillola anticoncezionale possono includere:

  • Sanguinamento in momenti inaspettati, in particolare durante i primi mesi di utilizzo

  • Sensazione di nausea, gonfiore e vomito

  • Dolore alle mammelle

  • Formazione di coaguli di sangue nelle gambe o nei polmoni

  • Cefalee

  • Depressione

  • Macchie scure sulla pelle (melasma)

  • Aumento della probabilità di sviluppare tumori della cervice uterina

  • Aumento di peso

Cerotto per applicazione cutanea

Un cerotto anticoncezionale è un sottile cerotto adesivo che rilascia lentamente estrogeni e progestina per prevenire la gravidanza. Solitamente si indossa un cerotto per 7 giorni e poi se ne applica uno nuovo per altri 7 giorni. Dopo aver usato 3 cerotti, si attende una settimana prima di iniziare nuovamente la procedura.

  • Si potrebbe dover usare un metodo di controllo delle nascite di riserva (come il preservativo) nella prima settimana di utilizzo del cerotto

  • Può essere più facile ricordare di usare un cerotto una volta alla settimana piuttosto che prendere la pillola anticoncezionale ogni giorno

  • Gli effetti collaterali del cerotto sono simili a quelli della pillola

  • Il cerotto potrebbe non essere altrettanto efficace nelle persone sovrappeso

  • È possibile provare dolore o prurito cutaneo sotto o attorno al cerotto

Anello vaginale

L’anello vaginale contraccettivo è un piccolo anello di plastica posizionato all’interno della vagina. Rilascia estrogeni e progestina per prevenire la gravidanza. Di solito l’anello rimane inserito per 3 settimane e viene estratto per 1 settimana. Durante tale settimana si può avere il ciclo mestruale. Finita tale settimana, si inserisce un nuovo anello. Alcuni medici fanno usare l’anello per 5 settimane e poi lo sostituiscono con uno nuovo.

  • Si potrebbe dover usare un metodo di controllo delle nascite di riserva (come il preservativo) durante la prima settimana di utilizzo dell’anello

  • Potrebbe essere più facile rammentare di usare un anello una volta ogni 3-5 settimane piuttosto che prendere la pillola ogni giorno o applicare un cerotto ogni settimana

  • D’altra parte, dato che l’anello non si vede né si avverte, è facile dimenticarsi di toglierlo e sostituirlo

  • Gli effetti collaterali dell’anello sono simili a quelli della pillola e del cerotto

Impianto contraccettivo

Un impianto contraccettivo è una barretta delle dimensioni di un fiammifero impiantata sotto pelle che rilascia progestina per prevenire la gravidanza.

  • Un impianto è efficace per 3 anni

  • È possibile rimanere incinte non appena l’impianto viene rimosso

  • Il medico inserisce l’impianto sotto pelle con uno strumento simile a un ago e lo rimuove attraverso una piccola incisione della pelle

Gli effetti collaterali degli impianti possono includere:

  • Assenza di ciclo mestruale

  • Sanguinamento in momenti inaspettati

  • Cefalee

  • Aumento di peso

Iniezione contraccettiva

Un’iniezione contraccettiva è un’iniezione di progestina a lunga durata d’azione somministrata ogni 3 mesi per prevenire la gravidanza.

  • Possono essere necessari fino a 18 mesi dopo l’ultima iniezione prima di riuscire a rimanere incinte

Gli effetti collaterali dell’iniezione possono includere:

  • Sanguinamento in momenti inaspettati, specialmente all’inizio

  • Assenza di ciclo mestruale

  • Aumento di peso

  • Cefalee

  • Diminuzione della densità ossea (un’indicazione di quanto sono sane e forti le ossa), anche se la densità ossea di solito ritorna ai valori normali quando si interrompono le iniezioni

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Episiotomia
Video
Episiotomia
Durante la gravidanza, l’utero della donna ospita e protegge il feto. Dopo circa 40 settimane...
Gravidanza ectopica
Video
Gravidanza ectopica
Ogni mese, durante l’ovulazione, un ovocito, o ovulo, viene rilasciato dall’ovaio della donna...

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE