Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Leucemia linfatica acuta (LLA)

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa gen 2020| Ultima modifica dei contenuti gen 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Che cos’è la leucemia?

La leucemia è un tumore dei globuli bianchi. I globuli bianchi svolgono molte funzioni, tra le quali aiutare il sistema immunitario dell’organismo a combattere le infezioni. I globuli bianchi si formano nel midollo osseo, il tessuto spugnoso presente all’interno delle ossa.

Con la leucemia la conta dei globuli bianchi diventa molto elevata. Tuttavia i globuli bianchi cancerosi non funzionano correttamente, pertanto è probabile che si sviluppino infezioni, che possono mettere in pericolo la vita.

Inoltre, i globuli bianchi cancerosi riempiono il midollo osseo impedendogli di produrre le cellule ematiche normali come:

Esistono molti tipi diversi di globuli bianchi, ma solo 2 tipi principali di leucemia:

  • Leucemia linfatica: tumore dei linfociti, un tipo di globuli bianchi

  • Leucemia mieloide: tumore di tutti gli altri tipi di globuli bianchi

La leucemia, sia linfatica sia mieloide, può essere acuta o cronica:

  • Acuta: tumore di cellule giovani che si diffonde rapidamente e può portare al decesso entro 3-6 mesi se non trattato

  • Cronica: tumore di cellule mature che si diffonde più lentamente

Che cos’è la leucemia linfatica acuta (LLA)?

La leucemia linfatica acuta (LLA) interessa cellule molto giovani che dovrebbero maturare a linfociti ma diventano invece cancerose. La LLA è potenzialmente fatale.

  • È il tipo più comune di tumore infantile, ma può insorgere a qualsiasi età

  • La LLA inizia nel midollo osseo, ma può diffondersi a tutto l’organismo e danneggiare gli organi

  • Possono insorgere sintomi quali febbre, debolezza e pallore

  • Per diagnosticare il tumore i medici di norma esaminano il sangue e il midollo osseo

  • La LLA viene trattata con chemioterapia

  • Circa 8 bambini su 10 e 4 adulti su 10 con LLA vengono curati (sopravvivono almeno 5 anni)

Quali sono i sintomi della LLA?

I sintomi iniziali possono includere:

  • Febbre e sudorazione notturna profusa (a causa di infezioni o della leucemia stessa)

  • Sensazione di debolezza e stanchezza (a causa dell’anemia)

  • Battito cardiaco accelerato o dolore toracico

  • Facilità alla formazione di lividi e al sanguinamento, come epistassi o gengive sanguinanti

  • Ingrossamento dei linfonodi (organi delle dimensioni di un pisello diffusi in tutto il corpo che aiutano a combattere le infezioni)

Successivamente possono insorgere sintomi come:

  • Dolore osseo o articolare

  • Cefalee, vomito e problemi della vista, dell’udito, dell’equilibrio e nell’uso dei muscoli del viso

  • Dolore o una sensazione “di pienezza” nell’addome superiore (a causa del fegato e della milza ingrossati)

Inoltre, le cellule leucemiche iniziano a invadere altri organi, come il fegato, la milza, i linfonodi, i testicoli e il cervello.

Come viene diagnosticata la LLA?

Per formulare la diagnosi di LLA, il medico:

Altri esami per stabilire se la LLA si sia diffusa ad altri organi maggiori possono includere:

In che modo viene trattata la LLA?

La LLA viene trattata con chemioterapia, spesso chiamata “chemio”, costituita da uno o più farmaci molto potenti che uccidono le cellule cancerose. Assieme alla chemioterapia vengono spesso utilizzati altri tipi di medicinali e trattamenti. L’obiettivo è la guarigione. In caso di guarigione, l’organismo risulta privo di cellule cancerose. Se la guarigione non è possibile, si tenta di ridurre il numero di cellule cancerose, tenendolo basso il più a lungo possibile.

La chemioterapia può fare sentire peggio prima di determinare un miglioramento. I medicinali possono:

  • Rendere un soggetto più predisposto a contrarre le infezioni

  • Rendere necessaria una trasfusione di sangue

  • Provocare vomito, sensazione di debolezza e stanchezza o perdita di capelli

Il trattamento della LLA prevede 3 fasi:

  • Induzione

  • Consolidamento

  • Mantenimento

L’induzione prevede l’assunzione di vari farmaci chemioterapici potenti con l’obiettivo di uccidere tutte o quasi tutte le cellule cancerose (cosiddetta remissione).

Durante l’induzione i medici possono anche prescrivere trattamenti per uccidere eventuali cellule cancerose nel cervello:

  • Farmaci chemioterapici nel liquido cerebrospinale (il liquido che circonda cervello e midollo spinale)

  • Radioterapia al cervello

Il consolidamento comporta l’assunzione di diversi farmaci chemioterapici per alcuni mesi per impedire la recidiva della leucemia. Inoltre, il medico può prescrivere:

Il mantenimento prevede:

  • Chemioterapia per 2-3 anni, talvolta in piccole dosi

Recidiva

Recidiva significa che la malattia si ripresenta dopo essere stata trattata con successo. I medici considerano la LLA curata in assenza di recidiva per 5 anni. Se la LLA si ripresenta dopo il trattamento, i medici possono ricorrere a:

Se il trattamento della recidiva non ha successo, si può valutare l’assistenza terminale (per esempio un ospizio).

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Coaguli di sangue: tamponare le perdite
Video
Coaguli di sangue: tamponare le perdite
Il sanguinamento si verifica quando una parete vascolare si rompe. Il controllo del sanguinamento...
Anemia a cellule falciformi
Video
Anemia a cellule falciformi
L’anemia a cellule falciformi è un disturbo del sangue ereditato da entrambi i genitori. Questo...

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE