Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Dermatite della mano e del piede

Di

Mercedes E. Gonzalez

, MD,

  • University of Miami Miller School of Medicine
  • Florida International University Herbert Wertheim College of Medicine
  • Pediatric Dermatology of Miami

Ultima modifica dei contenuti ago 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

La dermatite della mano e del piede non è un'entità patologica a sé stante. Piuttosto, si tratta di una classe di dermatiti che colpisce selettivamente mani e piedi a causa di una o più cause.

(Vedi anche Definizione di dermatite.)

Spesso, i pazienti si presentano con dermatite isolata delle mani o dei piedi. Le cause comprendono

  • Dermatite da contatto (allergica o irritante)

  • Infezione micotica

  • Eczema disidrosico (dermatite disidrosica)

  • Psoriasi (può interessare solo i palmi delle mani e le piante dei piedi e può essere scambiata per una dermatite)

  • Scabbia (di solito spazi interdigitali)

Altre cause comprendono infezione sistemica virale nei bambini (malattia mano-piede-bocca) o alcune chemioterapie (sindrome mano-piede). Alcuni casi sono idiopatici.

A volte, la diagnosi di dermatite della mano può essere ricavata in base alla sede e alla morfologia delle lesioni cutanee (vedi tabella Diagnosi differenziale delle dermatiti della mano).

Quando è possibile, il trattamento di tutte le forme di dermatite della mano e del piede deve essere rivolto alla causa. I corticosteroidi topici possono essere somministrati empiricamente. I pazienti devono evitare il contatto prolungato anche con l'acqua, la quale altrimenti rimuove oli protettivi e porta a una paradossale essiccazione della pelle.

Tabella
icon

Diagnosi differenziale delle dermatiti della mano

Aspetto della lesione

Localizzazione

Palmo

Dorso

Eritema e desquamazione

Dermatite allergica da contatto

Eczema disidrosico

Dermatite da contatto irritativa

Eczema ipercheratosico

Cheratolisi esfoliativa

Psoriasi

Infezione micotica (tigna della mano)

Dermatite allergica da contatto

Dermatite da contatto irritativa

Infezione micotica (tigna della mano)

Pustole

Eczema disidrosico

Infezione (batterica)

Psoriasi

Infezione (batterica)

Psoriasi

Scabbia (spazi interdigitali)

Vescicole

Dermatite allergica da contatto

Eczema disidrosico (dermatite disidrosica)

Eczema generalizzato

Dermatite allergica da contatto

Scabbia (spazi interdigitali)

Eczema disidrosico (dermatite disidrosica)

Vescicole pruriginose o bolle sui palmi, sui lati delle dita, o sulle piante dei piedi sono caratteristici di questo disturbo. Spesso l'eruzione vescicolosa è seguita da desquamazione, eritema ed essudazione. I sintomi sono intermittenti e gli attacchi tipicamente durano settimane, ma sono più brevi se trattati.

Il pompholyx è una grave forma bollosa di eczema disidrosico. L'eziologia del pompholyx è sconosciuta, anche se infezioni fungine, dermatiti da contatto e reazione dermatofitide (idica) a tinea pedis possono dar luogo a un quadro clinico simile e devono essere esclusi. Il trattamento comprende potenti corticosteroidi topici, tacrolimus o pimecrolimus, antibiotici orali (se secondariamente infetti) e luce ultravioletta. Impacchi umidi con permanganato di potassio o acetato di alluminio possono contribuire ad alleviare i sintomi.

Cheratolisi esfoliativa

L'esfoliazione di chiazze indolori dai palmi delle mani, dalle piante dei piedi o entrambi è caratteristica di questo disturbo. La causa della cheratolisi esfoliativa è sconosciuta; il trattamento non è necessario perché si risolve spontaneamente.

Eczema ipercheratosico

Spesso placche di colore giallo-marrone sui palmi delle mani e qualche volta sulla pianta dei piedi sono caratteristici di questo disturbo. Può verificarsi una desquamazione. La causa dell'eczema ipercheratosico è sconosciuta. Il trattamento si fonda su corticosteroidi topici e cheratolitici, psoraleni orali più raggi ultravioletti di tipo A (PUVA Psoriasi : Fototerapia) e retinoidi.

Reazione dermatofitide (reazione idica)

L'aspetto delle vescicole solitamente ai lati delle dita, sui palmi o sui dorsi in risposta a dermatiti attive presenti altrove è tipico di questa patologia. La causa può essere una reazione allergica ( Reazioni dermatofitidi). La reazione assume molteplici forme e può manifestarsi con vescicole, papule, placche simili all'erisipela, eritema nodoso, eritema anulare centrifugo o orticaria.

Dermatite da contatto irritativa (eczema delle casalinghe)

Questa dermatite da contatto irritante colpisce i soggetti che tengono le mani frequentemente immerse nell'acqua. Peggiora lavando i piatti, gli indumenti e i bambini, dato che l'esposizione ripetuta anche a detergenti delicati e all'acqua o la sudorazione prolungata dovuta a guanti di gomma possono irritare una cute già infiammata o provocare una dermatite irritativa da contatto.

Sindrome mano-piede

Questo disturbo (chiamato anche eritema acrale o eritrodisestesia palmo-plantare) rappresenta il risultato della tossicità cutanea provocata da certe chemioterapie sistemiche (p. es., capecitabina, fluorouracile, citarabina, doxorubicina, idarubicina, taxani, metotrexato, cisplatino, tegafur). Le manifestazioni sono dolore, gonfiore, intorpidimento, formicolio, arrossamento, desquamazione e, talvolta, formazione di vesciche nei palmi delle mani o nelle piante dei piedi.

Il trattamento della sindrome mano-piede è con corticosteroidi per via orale o topici, dimetilsolfossido topico, vitamina B6 (piridossina) per via orale, analgesici da banco (p. es., acetaminofene [paracetamolo], ibuprofene), e misure di supporto (p. es., impacchi freddi, riducendo al minimo le attività manuali).

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE