Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Strabismo

Di

Christopher M. Fecarotta

, MD, Phoenix Children’s Hospital;


Wendy W. Huang

, MD, PhD, Phoenix Children’s Hospital

Ultima modifica dei contenuti ott 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Risorse sull’argomento

Lo strabismo è il disallineamento degli occhi, che causa una deviazione dal parallelismo dello sguardo normale. La diagnosi è clinica, comprende l'osservazione del riflesso corneale alla luce e l'utilizzo di un cover test. Il trattamento può comprendere la correzione dei disturbi visivi con bendaggio e lenti correttive, allineamento mediante lenti correttive e intervento chirurgico.

Lo strabismo si verifica nel 3% circa dei bambini. Se non trattato, circa il 50% dei bambini con strabismo sviluppa perdita della vista dovuta ad ambliopia (riduzione funzionale dell'acuità visiva di un occhio causata dal disuso durante lo sviluppo visivo).

Classificazione

Sono state descritte diverse varietà di strabismo, in base alla direzione della deviazione, alle specifiche condizioni in cui avviene la deviazione, e se la deviazione è costante o intermittente. La descrizione di queste varietà richiede la definizione di diversi termini.

Il prefisso "eso" si riferisce a deviazioni nasali, e il prefisso "exo" si riferisce a deviazioni temporali. Il prefisso "iper" si riferisce a deviazioni verso l'alto, e il prefisso "ipo" si riferisce a deviazioni verso il basso ( Deviazioni oculari nello strabismo).

Una tropia è una deviazione manifesta, rilevabile con entrambi gli occhi aperti (in modo che la visione sia binoculare). Una tropia può essere costante o intermittente e può coinvolgere un occhio o entrambi gli occhi.

Una foria è una deviazione latente, rilevabile solo quando un occhio è coperto in modo che la visione sia monoculare. La deviazione in una foria è latente perché il cervello, utilizzando i muscoli extraoculari, corregge il disallineamento minore.

Le deviazioni che sono uguali (l'ampiezza o il grado di disallineamento rimangono gli stessi) in tutte le direzioni dello sguardo sono denominate comitanti, mentre quando esse variano (l'ampiezza o il grado di disallineamento cambiano) in base alla direzione dello sguardo, vengono riportate come incomitanti.

Deviazioni oculari nello strabismo

Lo strabismo coinvolge entrambi gli occhi; l'occhio sinistro è mostrato qui. La direzione della deviazione è indicata dai prefissi eso-, exo-, iper- e ipo-. Quando la deviazione è visibile, è indicata dai suffissi -tropia e -foria.

Deviazioni oculari nello strabismo

Eziologia

La maggior parte degli strabismi è causata da

  • Difetto di rifrazione

  • Squilibrio muscolare

Cause rare comprendono retinoblastoma o altri difetti oculari gravi e malattie neurologiche.

Lo strabismo può essere infantile o acquisito. Il termine infantile piuttosto che congenito è preferito, perché la presenza di un reale strabismo alla nascita non è frequente, e il termine infantile consente l'inclusione di varietà che si sviluppano entro i primi 6 mesi di vita. Il termine acquisito comprende le varietà che si sviluppano dopo 6 mesi.

I fattori di rischio per lo strabismo infantile comprendono l'anamnesi familiare (parente di 1o o 2o grado), le malattie genetiche (sindrome di Down e sindrome di Crouzon), l'esposizione prenatale a farmaci (compreso l'alcol), la prematurità o il basso peso alla nascita, i difetti congeniti oculari e la paralisi cerebrale.

Lo strabismo acquisito può svilupparsi gradualmente o in modo acuto. Cause di strabismo acquisito comprendono errori di rifrazione (alta ipermetropia), tumori (p. es., retinoblastoma), trauma cranico, condizioni neurologiche (p. es., paralisi cerebrale, spina bifida, paralisi del III nervo cranico, IV nervo cranico, e VI nervo cranico), infezioni virali (p. es., encefalite, meningite), e difetti oculari acquisiti. Le cause specifiche variano a seconda del tipo di deviazione.

L'esotropia in genere è infantile. L'esotropia infantile è considerata idiopatica, sebbene un'anomalia di fusione sia la causa sospetta. L'esotropia accomodativa, una comune varietà di esotropia acquisita, compare tra 2 e 4 anni d'età ed è associata ad ipermetropia. L'esotropia sensoriale si verifica quando una grave perdita della vista (dovuta a condizioni quali cataratta, anomalie del nervo ottico, o neoplasie) interferisce con lo sforzo del cervello per mantenere l'allineamento oculare.

L'esotropia può essere paralitica, così denominata perché la causa è la paralisi del VI nervo cranico (abducente), anche se non è molto frequente. L'esotropia può anche essere una componente di una sindrome. La sindrome di Duane (assenza congenita del nucleo dell'abducente con innervazione anomala del muscolo extraoculare retto laterale da parte del III nervo cranico [oculomotore]) e la sindrome di Moebius (anomalie multiple dei nervi cranici) sono esempi specifici.

L'exotropia in genere è intermittente e idiopatica. Meno comunemente, l'exotropia è continua e paralitica, come l'exotropia infantile o la paralisi del III nervo cranico (oculomotore).

L'ipertropia può essere paralitica, causata da paralisi del IV nervo cranico (trocleare) che può insorgere alla nascita o dopo un trauma cranico o, meno frequentemente, in conseguenza di paralisi del III nervo cranico.

L'ipotropia può essere restrittiva, causata da restrizione meccanica del movimento totale del bulbo oculare piuttosto che per interferenza neurologica con i movimenti oculari. Per esempio, l'ipotropia restrittiva può essere dovuta a frattura blowout del pavimento o delle pareti dell'orbita. Meno comunemente, l'ipotropia restrittiva può essere causata dall'oftalmopatia di Graves (oftalmopatia distiroidea). La paralisi del III nervo cranico e la sindrome di Brown (assottigliamento congenito o acquisito e restrizione del tendine del muscolo obliquo superiore) sono altre cause meno frequenti.

Sintomatologia

Tranne quelle gravi, le forie raramente causano sintomi di strabismo. Se sintomatiche, le forie tipicamente causano astenopia (affaticamento degli occhi).

Le tropie a volte determinano la comparsa di sintomi. Per esempio, il torcicollo può svilupparsi per compensare le difficoltà del cervello a fondere le immagini provenienti da occhi disallineati e ridurre la diplopia. Alcuni bambini con tropie hanno un'acuità visiva normale e uguale; tuttavia, l'ambliopia si verifica frequentemente con le tropie ed è dovuta alla soppressione corticale dell'immagine percepita dall'occhio deviato per evitare confusione e diplopia.

Diagnosi

  • Esami obiettivi fisici e neurologici durante controlli di bambini sani

  • Test (p. es., riflesso corneale alla luce, cover test alternato, cover-uncover test)

  • Prismi

Lo strabismo può essere riconosciuto durante i controlli dei bambini sani mediante anamnesi e esaminazione oculare. La valutazione deve comprendere domande circa l'anamnesi familiare di ambliopia o di strabismo e, se i familiari o i caregiver hanno notato una deviazione dello sguardo, domande su quando la deviazione è cominciata, quanto o in che modo si è presentata e se si è documentata una preferenza per l'uso di un solo occhio per la fissazione. L'esame obiettivo deve comprendere un esame dell'acuità visiva, dei riflessi pupillari e dell'ampiezza dei movimenti extraoculari. L'esame con lampada a fessura è eseguito per rilevare segni di cataratta, e l'esame del fondo oculare è eseguito per rilevare segni di retinoblastoma. L'esame neurologico, in particolar modo dei nervi cranici, è importante.

Il test per il riflesso corneale alla luce è un buon esame di screening, ma non è molto sensibile per individuare piccole deviazioni. Il bambino guarda la luce e si osserva dalla pupilla la riflessione luminosa (riflesso); normalmente, il riflesso appare simmetrico (ossia, nella stessa posizione su ogni pupilla). Il riflesso della luce per un occhio exotropico è nasale rispetto al centro pupillare, mentre il riflesso per un occhio esotropico è temporale rispetto al centro pupillare. Strumenti per lo screening visivo gestiti da personale qualificato sono stati usati per identificare i bambini a rischio.

Quando si esegue il cover test, il bambino è invitato a fissare un oggetto. Un solo occhio viene coperto mentre l'altro è osservato per il movimento. Nessun movimento deve essere individuato se gli occhi sono allineati correttamente, ma lo strabismo manifesto è presente se l'occhio non occluso si sposta per assumere la fissazione una volta che l'altro occhio, che era fisso sull'oggetto, viene bendato. Il test viene poi ripetuto sull'altro occhio.

In una variante del cover test, chiamata cover test alternato, al bambino viene chiesto di fissare un oggetto mentre l'esaminatore alternativamente copre un solo occhio e poi l'altro, avanti e indietro. Un occhio con strabismo latente cambia posizione quando viene scoperto. Nell'exotropia, l'occhio che era coperto devia verso l'interno per assumere la fissazione; nell'esotropia, l'occhio devia verso l'esterno per assumere la fissazione. Le deviazioni possono essere quantificate usando lenti prismatiche posizionate in modo che l'occhio deviato non debba effettuare movimenti per fissare. Il potere del prisma viene usato per quantificare la deviazione e fornisce una misura dell'ampiezza del disallineamento degli assi visivi. L'unità di misurazione utilizzata dagli oftalmologi è la diottria prismatica. Una diottria prismatica è una deviazione degli assi visivi da 1 cm a 1 m.

Lo strabismo deve essere distinto dallo pseudostrabismo, che è la comparsa di esotropia in un bambino con buona acuità visiva in entrambi gli occhi, ma con ampia radice nasale oppure un ampio epicanto che oscura la maggior parte della sclera bianca nasalmente quando guarda lateralmente. La luce riflessa e i cover test sono normali in un bambino con pseudostrabismo.

Il neuroimaging può essere necessario per identificare la causa di paralisi dei nervi cranici acquisite. Inoltre, la valutazione genetica può essere utile per alcune malformazioni oculari.

Prognosi

Lo strabismo non deve essere ignorato sulla base dell'ipotesi che esso migliorerà con la crescita. Una perdita visiva permanente può verificarsi se lo strabismo e la conseguente ambliopia non vengono trattati prima dei 4-6 anni di età; i bambini trattati più tardivamente rispondono in qualche modo, ma una volta che il sistema visivo è maturato (tipicamente entro l'età di 8 anni), la risposta è minima. Di conseguenza, tutti i bambini devono ricevere uno screening routinario dell'acuità visiva in età prescolare.

Trattamento

  • Applicazione di bendaggio o gocce di atropina per ambliopia presente

  • Lenti a contatto o occhiali (per errori rifrattivi)

  • Esercizi oculari (solo per insufficienza di convergenza)

  • Allineamento chirurgico degli occhi

Il trattamento dello strabismo mira a equilibrare la vista e successivamente ad allineare gli occhi. Il trattamento dei bambini affetti da ambliopia richiede misure per incoraggiare l'uso dell'occhio ambliopico, come adattare l'occhio migliore o somministrare gocce di atropina nell'occhio migliore per fornire un vantaggio visivo all'occhio ambliopico; il miglioramento della vista offre una prognosi migliore per lo sviluppo della visione binoculare e per la stabilità, se viene praticato un intervento chirurgico. Il bendaggio non è, comunque, un trattamento per lo strabismo. Gli occhiali o le lenti a contatto sono talvolta utili se la quantità di vizio di rifrazione è abbastanza elevata da interferire con la fusione, specialmente nei bambini con esotropia accomodativa. Gli esercizi oculari ortottici possono aiutare a correggere l'esotropia intermittente con convergenza insufficiente.

La correzione chirurgica è generalmente eseguita quando i metodi conservativi sono stati inefficaci nell'allineare gli occhi in maniera soddisfacente. La correzione chirurgica consiste in procedure di allentamento (recessione) e rinforzo (resezione), che in genere interessano i muscoli retti orizzontali. La correzione chirurgica viene di solito eseguita in regime ambulatoriale. Il tasso di riallineamento efficace può superare l'80%. Le complicanze più frequenti sono l'ipercorrezione o l'ipocorrezione e la recidiva di strabismo successivamente nella vita. Complicanze rare comprendono l'infezione, il sanguinamento eccessivo e la perdita della vista.

Punti chiave

  • Lo strabismo è il disallineamento degli occhi; si verifica in circa il 3% dei bambini e provoca qualche perdita della vista (ambliopia) in circa la metà di essi.

  • La maggior parte dei casi è provocata da errori rifrattivi o debolezza muscolare, ma a volte un grave disturbo è responsabile (p. es., retinoblastoma, paralisi del nervo cranico).

  • Se lo strabismo e la conseguente ambliopia non vengono trattati prima dei 4-6 anni di età, si può verificare perdita permanente di vista; il sistema visivo spesso non risponde al trattamento dopo gli 8 anni.

  • L'esame obiettivo può rilevare la maggioranza degli strabismi.

  • Il trattamento dipende dalla causa sottostante, ma la chirurgia dei muscoli extraoculari è talvolta necessaria.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come effettuare la rianimazione neonatale
Video
Come effettuare la rianimazione neonatale
Modelli 3D
Vedi Tutto
Fibrosi cistica: difettoso trasporto di cloruro
Modello 3D
Fibrosi cistica: difettoso trasporto di cloruro

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE