Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Anamnesi ginecologica

Di

David H. Barad

, MD, MS, Center for Human Reproduction

Ultima revisione/verifica completa mar 2021| Ultima modifica dei contenuti mar 2021
per accedere alla Versione per i professionisti

Per quanto concerne l’assistenza ginecologica, una donna deve scegliere uno specialista con il quale si senta a proprio agio nel trattare argomenti delicati, come i problemi sessuali, la contraccezione, la gravidanza e i problemi relativi alla menopausa. L’operatore può essere un medico, un’ostetrica, un infermiere o un assistente medico.

Per l’anamnesi ginecologica, il medico chiede informazioni sul problema che ha causato la visita, i cicli mestruali passati e presenti, precedenti gravidanze, attività sessuale nonché sintomi, disturbi e trattamenti ginecologici che la donna ha avuto in passato.

Le domande riguardanti i cicli mestruali comprendono le seguenti:

Le domande riguardanti precedenti gravidanze comprendono le seguenti:

  • Quante gravidanze ha avuto la donna

  • Le date di tali gravidanze

  • Come si sono concluse tali gravidanze (cioè un parto con bambino nato vivo o un aborto spontaneo)

  • Se si sono verificate complicanze (come emorragia, ipertensione arteriosa, nausea o vomito)

Di solito il medico chiede informazioni sull’attività sessuale per valutare il rischio di infezioni ginecologiche Panoramica sulle infezioni vaginali Negli Stati Uniti e in Europa le infezioni vaginali sono una delle cause più frequenti di consulto medico nelle donne, e sono il motivo di milioni di visite ogni anno. Le infezioni vaginali... maggiori informazioni , lesioni e gravidanza e per stabilire l’eventuale presenza di problemi sessuali. Viene chiesto alla paziente se utilizza o desidera adottare metodi contraccettivi e se è interessata a una consulenza o a ricevere altre informazioni. I medici possono porre domande l’identità sessuale e l’identità di genere per dare alle ragazze adolescenti e alle donne l'opportunità di parlare di tali problematiche.

Il medico chiede se i rapporti sessuali sono dolorosi, se la donna lamenta dolori nel periodo intermestruale (un possibile indice che il dolore coincide con l’ovulazione) o in altre circostanze. In caso di dolore, è opportuno determinarne la gravità e individuare i fattori che arrecano sollievo.

Il medico rivede l’anamnesi ginecologica della donna e, di solito, raccoglie un’anamnesi medico-chirurgica di tutte le patologie ginecologiche precedenti.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Infezioni post-partum dell’utero
Le infezioni materne che si sviluppano dopo il parto di solito iniziano nell’utero. La probabilità di sviluppare un’infezione uterina aumenta con quale dei seguenti tipi di parto?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE