Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Infezioni dei neonati acquisite in ospedale

Di

Brenda L. Tesini

, MD, University of Rochester School of Medicine and Dentistry

Revisione completa lug 2020
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI

Le infezioni neonatali acquisite in ospedale sono infezioni che si sviluppano dopo l’ammissione dei neonati al nido. Queste infezioni non provengono dalla madre quando il bambino è in utero e non si verificano durante il parto.

  • Possono essere causate da batteri, virus o funghi.

  • I sintomi variano, ma possono includere vomito, febbre ed eruzione cutanea.

  • In genere la diagnosi si basa sull’esame obiettivo.

  • Diverse misure, come lavarsi le mani, possono aiutare a prevenire la diffusione delle infezioni.

  • Le infezioni vengono trattate in base alla causa.

Alcune infezioni vengono contratte dopo il ricovero nel nido, anziché dalla madre in utero o durante il parto. A volte non è chiaro se la causa sia la madre o l’ambiente ospedaliero. Le infezioni acquisite in ospedale sono un problema principalmente per i neonati lungodegenti, per esempio i neonati prematuri Neonato prematuro Un neonato prematuro è un feto partorito prima di 37 settimane di gestazione. A seconda di quando è nato, il neonato prematuro possiede organi immaturi, che potrebbero non essere pronti per... maggiori informazioni e i neonati a termine affetti da patologie gravi.

Nei neonati a termine l’infezione più frequente acquisita in ospedale è un’infezione cutanea dovuta ai batteri Staphylococcus aureus Infezioni da Staphylococcus aureus Staphylococcus aureus è il più pericoloso tra tutti i numerosi e comuni batteri appartenenti al genere degli stafilococchi. Questi batteri Gram-positivi di forma sferica (cocchi; vedere... maggiori informazioni Infezioni da <i >Staphylococcus aureus</i> . Spesso, le infezioni vengono notate solo quando i neonati sono a casa.

Nei neonati con peso alla nascita molto basso la maggioranza delle infezioni acquisite in ospedale è causata da stafilococchi. Tuttavia, altre cause sono certi altri batteri e funghi. Più basso è il peso alla nascita, maggiore è il rischio di infezione, in particolare nei neonati che hanno bisogno di ventilazione o di linee EV per periodo prolungati. Più a lungo i neonati rimangono in nidi speciali o in unità di terapia intensiva neonatali Unità di terapia intensiva neonatale (UTIN) I problemi dei neonati possono svilupparsi Prima della nascita, durante lo sviluppo del feto Durante il travaglio e il parto Dopo la nascita Dopo la nascita il 10% circa dei neonati necessita... maggiori informazioni (UTIN) e maggiore è il numero di procedure a cui vengono sottoposti, maggiore è la probabilità di infezione.

Sintomi

I sintomi di infezione nei neonati tendono a essere aspecifici. Per esempio, i neonati possono presentare vomito o scarso appetito, maggiore sonnolenza o letargia, febbre o bassa temperatura corporea, respirazione accelerata, eruzioni cutanee, diarrea o gonfiore addominale. Molte infezioni contratte prima della nascita possono causare o essere accompagnate da vari sintomi o anomalie.

Diagnosi

  • Vari altri esami

Si sospetta un’infezione acquisita in ospedale sulla base di una visita medica.

I medici possono quindi prescrivere esami di sangue, urina e liquido spinale per individuare la zona di infezione e il microrganismo responsabile.

Prevenzione

Le misure generali adottate dal personale ospedaliero per cercare di prevenire le infezioni acquisite in ospedale includono quanto segue:

Per ridurre la diffusione delle infezioni, durante un’epidemia in ospedale i medici possono applicare pomate antibiotiche al cordone ombelicale, alle narici e alla sede di circoncisione dei neonati.

Per ridurre la diffusione delle infezioni nei nidi specialistici come le UTIN il personale ospedaliero assicura una distanza sufficiente tra i neonati nelle incubatrici o culle termiche. Inoltre pone attenzione nella pulizia e disinfezione o sterilizzazione meticolose delle apparecchiature e nell’utilizzare linee EV e ventilatori per il più breve tempo possibile.

Il personale ospedaliero, i genitori e chi si prende cura dei bambini possono contribuire a prevenire la diffusione delle infezioni acquisite in ospedale lavandosi sempre accuratamente le mani con acqua e sapone o con disinfettanti antibatterici.

Durante la permanenza in ospedale i neonati vengono monitorati attentamente per eventuali segni di infezione.

Il personale ospedaliero somministra vaccini in base al calendario vaccinale di routine Calendario vaccinale infantile La maggior parte dei medici si attiene al calendario vaccinale raccomandato dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC, vedere calendario per lattanti e bambini e calendario per bambini... maggiori informazioni a qualsiasi neonato ricoverato in ospedale nello stesso periodo. Alcuni vaccini vengono somministrati solo al momento della dimissione.

Trattamento

  • Dipende dall’organismo

Il trattamento delle infezioni acquisite in ospedale dipende dal microrganismo specifico che causa l’infezione.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
PARTE SUPERIORE