honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Ernie della parete addominale

Di

Parswa Ansari

, MD, Hofstra Northwell-Lenox Hill Hospital, New York

Ultima revisione/verifica completa apr 2020| Ultima modifica dei contenuti apr 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
Risorse sull’argomento

L’ernia della parete addominale consiste nella protrusione degli organi addominali attraverso un’apertura o un indebolimento della parete addominale.

  • Questo disturbo causa la formazione di una protuberanza visibile ma procura un fastidio solo modesto.

  • La diagnosi si formula sulla base dell’esame obiettivo e, talora, con ecografia o tomografia computerizzata.

  • Il trattamento prevede un intervento chirurgico volto a riparare l’ernia.

Le ernie addominali sono molto comuni, soprattutto nella popolazione maschile. Ogni anno negli Stati Uniti si registrano circa 700.000 interventi per il trattamento dell’ernia. Le ernie sono normalmente specificate con l’aggettivo relativo alla sede di formazione.

La parete addominale è spessa e dura nella maggior parte delle zone, pertanto le ernie originano generalmente in un’area di debolezza in cui si è chiusa un’apertura precedente. Il sollevamento di pesi o uno sforzo può renderle più evidenti, ma non sono causa di nuove ernie.

Ernie addominali

Le ernie addominali si suddividono in

  • Ernie inguinali

  • Ernie femorali

Le ernie inguinali compaiono nella piega inguinale o nello scroto. Hanno un’incidenza maggiore nella popolazione maschile. Ne esistono due tipi, diretta e indiretta, in base alla sede precisa di formazione. L’ernia inguinale può insorgere anche nei bambini.

L’ernia femorale può svilupparsi subito sotto la piega inguinale nel comparto mediale della coscia, dove l’arteria e la vena femorale lasciano l’addome per entrare nella gamba. Questo tipo di ernia colpisce maggiormente la popolazione femminile.

Ernie della parete addominale

Le ernie della parete addominale (chiamate anche ernie ventrali) si suddividono in

  • Ernie ombelicali

  • Ernie epigastriche

  • Ernie incisionali

Le ernie ombelicali si formano nella zona circostante l’ombelico. Molti neonati presentano una piccola ernia di questo tipo, poiché l’apertura per i vasi del cordone ombelicale non si è chiusa completamente. In età prescolare, in alcuni casi, l’ernia ombelicale si tiene monitorata per verificare se si chiude spontaneamente.

Alcuni adulti presentano ernia ombelicale per una condizione di obesità, gravidanza o eccesso di fluido nell’addome (ascite).

Le ernie epigastriche si formano attraverso piccoli difetti naturali nella parete addominale mediana o superiore (sopra l’ombelico).

Le ernie incisionali talvolta si formano attraverso un’incisione chirurgica praticata nella parete addominale. Questo tipo di ernia può svilupparsi molti anni dopo l’intervento chirurgico.

Incarcerazione e strangolamento

In alcuni casi, un’ansa intestinale o un pezzo di grasso rimangono bloccati nell’ernia, una condizione chiamata incarcerazione. L’ernia incarcerata può bloccare (ostruire) l’intestino. In rari casi, l’ernia rimane intrappolata nell’intestino a tal punto da interrompere l’irrorazione sanguigna, nel qual caso si parla di strangolamento. In questi casi, la parte intestinale intrappolata può sviluppare cancrena in 6 ore. In questo caso, la parete intestinale muore, generalmente si rompe con conseguente peritonite (infiammazione e di solito infezione della cavità addominale), shock e, senza trattamento, morte.

What Causes Intestinal Strangulation?

Lo strangolamento intestinale (arresto dell’apporto di sangue all’intestino) solitamente è determinato da una delle tre cause raffigurate.

What Causes Intestinal Strangulation?

Ernie da sport

Un’ernia da sport non è una vera ernia, perché non vi sono aperture o punti deboli nella parete addominale. Non si osserva inoltre alcuna protrusione del contenuto addominale. Il disturbo implica invece la lacerazione di uno o più muscoli, tendini o legamenti nell’addome inferiore o nella zona inguinale, in particolare nel punto di attacco con l’osso pubico. Il termine ernia da sport può essere dovuto al fatto che il dolore insorge nella stessa area dell’ernia inguinale.

Did You Know...

  • Un’ernia da sport non è un’ernia vera e propria. Si tratta della lacerazione di un muscolo, tendine o legamento in un’area dell’addome in cui le ernie sono comuni.

Sintomi

La maggior parte delle persone nota solitamente solo un rigonfiamento nel punto dell’ernia. In alcuni casi l’ernia compare solo con il sollevamento di pesi, la tosse o lo sforzo fisico. Non reca di norma alcun fastidio, se non minimo, e la protuberanza può essere spinta all’interno (ridotta) dal paziente stesso o dal medico.

Un’ernia incarcerata di solito è più dolorosa e la protrusione non può essere ridimensionata.

L’ernia strozzata dà luogo a un dolore continuo, in graduale crescendo, generalmente associato a nausea e vomito, non può essere ridotta ed è dolorabile al tatto.

Diagnosi

  • Visita medica

  • A volte esami di diagnostica per immagini

I medici formulano la diagnosi di ernia sulla base di un esame obiettivo. I noduli inguinali simili a ernie potrebbero essere linfonodi ingrossati o testicoli ritenuti. Un gonfiore a livello scrotale può essere dovuto a un varicocele (condizione in cui le vene che trasportano il sangue da un testicolo si allargano), a uno spermatocele (una cisti in un sacco che si sviluppa vicino al dotto a spirale in cui viene immagazzinato lo sperma fino alla maturazione [epididimo]) oppure a un tumore del testicolo.

In alcuni casi, per formulare la diagnosi, il medico esegue un’ecografia o una tomografia computerizzata (TC).

Trattamento

  • Riparazione chirurgica

Le ernie ombelicali nei lattanti raramente provocano strangolamento e non sono trattate. La maggior parte di esse si risolve senza trattamento nell’arco di diversi anni. Le ernie ombelicali molto grandi possono essere riparate dopo i 2 anni di età del bambino.

Le ernie ombelicali negli adulti causano problemi estetici e possono essere riparate quando è più comodo per il paziente (definita chirurgia elettiva). Sebbene le ernie ombelicali non siano solitamente strangolate e incarcerate, possono insorgere queste complicanze.

Poiché altri tipi di ernia tendono maggiormente allo strangolamento, di norma si riparano chirurgicamente alla diagnosi. Se l’ernia è incarcerata o strozzata, l’intervento si esegue immediatamente. Altrimenti, si procede alla chirurgia elettiva. La riparazione chirurgica mira a chiudere o coprire l’apertura, in modo tale da evitare il riversamento verso l’esterno del contenuto addominale. L’intervento chirurgico migliora generalmente i sintomi di un’ernia, a seconda delle sue dimensioni e dell’entità dei disturbi che provoca.

Il contenimento dell’ernia con nastro, o bendaggi o altri metodi allevia i sintomi in alcuni casi, ma non riduce il rischio di strangolamento né consente la chiusura dell’apertura. Pertanto, non sono trattamenti raccomandati. Solo le ernie ombelicali nei neonati si risolvono senza trattamento.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE