Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Amnesia

Di

Juebin Huang

, MD, PhD, Department of Neurology, University of Mississippi Medical Center

Ultima revisione/verifica completa set 2020| Ultima modifica dei contenuti set 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

L’amnesia è la perdita parziale o totale della capacità di richiamare alla mente esperienze o eventi accaduti nei secondi immediatamente precedenti, nei pochi giorni precedenti, più indietro nel tempo o dopo l’evento che ha causato l’amnesia.

  • Dato che nella memoria sono coinvolte molte aree del cervello, un danno al cervello in qualunque zona può provocare amnesia.

  • Le cause dell’amnesia sono comprese solo parzialmente.

  • Quanto dura la perdita di memoria dipende dalla gravità del danno che l’ha provocata.

  • Il medico valuta la perdita di memoria facendo semplici domande e conducendo esami della memoria formali.

  • La causa della perdita di memoria viene trattata, se possibile.

La perdita di memoria può essere classificata come descritto di seguito:

  • Retrograda: Amnesia degli eventi precedenti all’evento che ha causato l’amnesia stessa

  • Anterograda: Amnesia degli eventi successivi all’evento che ha causato l’amnesia stessa

  • Senso-specifica: Amnesia per eventi elaborati da un senso, come l’udito

La perdita di memoria riguarda i fatti più che le abilità acquisite.

La distanza nel tempo dei ricordi perduti può variare da pochi secondi a qualche giorno prima dell’amnesia, oppure può andare ancora più indietro, interessando memorie più antiche (remote, o a lungo termine).

L’elaborazione dei ricordi consiste in:

  • Acquisire nuove informazioni (registrazione)

  • Collegare le nuove informazioni con ricordi già immagazzinati nel cervello, con immagini mentali o con altri fattori che aiutino a recuperarli (codificazione)

  • Richiamo del ricordo (recupero)

I meccanismi cerebrali di deposito delle informazioni e della capacità di ricordarle sono situati soprattutto a livello del lobo temporale e del lobo frontale, ma molte aree cerebrali sono implicate nella memoria. Ad esempio, l’ippocampo, situato in profondità nel cervello, è coinvolto nella formazione di nuovi ricordi e nel richiamo dei ricordi immagazzinati. L’ippocampo fa parte del sistema limbico che controlla l’esperienza e l’espressione delle emozioni. Pertanto, l’ippocampo aiuta a collegare i ricordi alle emozioni provate nel momento in cui si formano i ricordi.

Le emozioni che nascono nel sistema limbico possono influenzare sia l’immagazzinamento dei ricordi sia il loro recupero. Il sistema limbico include parti del cervello e alcune strutture cerebrali profonde. Le zone responsabili dell’attenzione e della consapevolezza nel tronco cerebrale contribuiscono anche alla memoria.

Cause

Le cause dell’amnesia sono comprese solo parzialmente. Può essere causata da

A seconda della causa, l’amnesia può essere

  • Temporanea, come dopo una lesione al capo

  • Permanente e immutata (come dopo una grave malattia quale l’encefalite o un ictus che ha colpito un’ampia zona del cervello)

  • Progressiva (come nelle patologie che causano la degenerazione progressiva del cervello, come la malattia di Alzheimer)

icon

Grazie per i ricordi

L’amnesia è una tema familiare per molti film e spettacoli televisivi. I personaggi appaiono spesso senza identità e senza ricordi del passato. Essenzialmente guariscono, ma la maggior parte possiede tutte le facoltà mentali per farlo. Tuttavia, questo ritratto cinematografico non ha molto in comune con la realtà dell’amnesia.

Nei film: l’amnesia può non essere correlata con un’anomalia o una lesione cerebrale. Le persone dimenticano semplicemente. Il motivo può non essere chiaro. A volte il sonno sembra cancellare dalla memoria gli eventi del giorno precedente, uno scenario improbabile ma pieno di possibilità comiche. Oppure la causa può essere un colpo alla testa, un trauma cranico in un incidente o qualcosa di simile, oppure un trauma psicologico, come il fatto di assistere a un omicidio o di subire una violenza. O che le memorie possono essere rimosse mediante uno speciale dispositivo annullante, come nei film Uomini in nero oppure Se mi lasci ti cancello.

In realtà: l’amnesia solitamente ha cause molto meno affascinanti, come un’infezione cerebrale, alcolismo, un ictus, farmaci, un tumore cerebrale o una lesione dovuta a un intervento chirurgico al cervello. Un trauma psicologico occasionalmente causa amnesia, un disturbo chiamato amnesia dissociativa. Tuttavia, il trauma psicologico spesso ha l’effetto opposto sulla perdita di memoria. Le persone non possono dimenticare cosa è successo loro. Rivedono e rivivono frequentemente l’evento traumatico, anche se preferirebbero dimenticarlo.

Nei film: le persone che soffrono di amnesia non hanno praticamente problemi con le attività quotidiane. Possono facilmente avere un nuovo lavoro e farsi nuovi (o nuovi-vecchi) amici.

In realtà: la maggior parte delle persone ha grandi difficoltà ad imparare o memorizzare nuove informazioni (perché il cervello è stato danneggiato). Di conseguenza, fanno fatica con le attività quotidiane. Hanno difficoltà a ricordare i nomi, dove stanno andando e perché. Questi problemi causano frustrazione e le persone che soffrono di amnesia si sentono spesso molto confuse e perdute.

Nei film: le persone spesso attraversano un cambiamento completo della personalità. I valori e i comportamenti sono trasformati. Gli individui sgradevoli diventano gentili.

In realtà: l’amnesia influisce solo raramente sulla personalità o sull’identità, quando le aree specifiche del cervello che controllano queste funzioni non funzionano correttamente.

Nei film: le persone che soffrono di amnesia dovuta a un trauma hanno immagazzinato ricordi del trauma, intatti e precisi, in profondità nel loro subconscio. Con lo stimolo giusto, possono rivivere i ricordi del trauma come in una videocamera.

In realtà: il modo in cui il cervello recupera i ricordi è dinamico. Quando le persone ricordano un evento, lo ricostruiscono, recuperando diversi pezzi da diversi punti del cervello. Nessun ricordo, che sia traumatico o altro, è mai bloccato e immune dalla ricostruzione nel tempo.

Nei film: l’amnesia può essere curata in modo meccanico. Ossia, l’amnesia causata da un colpo alla testa può essere guarita con un altro colpo. Oppure l’amnesia, indipendentemente dalla causa, può essere curata guardando oggetti familiari o con l’ipnosi.

In realtà: la maggior parte di queste cure sono sospette. È più probabile che un secondo colpo alla testa causi un danno ulteriore. L’ipnosi è utile solo quando la causa dell’amnesia è un evento traumatico. Pertanto, quando viene eseguita con delicatezza e attenzione, si ottengono spesso successi. Il trattamento e le sue possibilità di successo dipendono dalla causa.

Nei film: i ricordi non sono davvero persi, solo temporaneamente inaccessibili.

In realtà: sono la causa e la gravità del danno a determinare se i ricordi possono essere recuperati. Spesso il danno non è grave, oppure la causa è temporanea. In questi casi, l’amnesia dura spesso solo alcuni minuti oppure ore e la maggior parte delle persone recupera i ricordi senza trattamento. Tuttavia, quando il danno è importante, i ricordi spesso non possono essere recuperati.

Sintomi

A seconda della gravità delle lesioni, le amnesie possono durare alcuni minuti, alcune ore o più a lungo. A volte si perde la memoria improvvisamente, ma temporaneamente (amnesia globale transitoria).

Alcune persone recuperano la memoria senza trattamento. Tuttavia, se la lesione cerebrale è grave, si può perdere la capacità di formare nuovi ricordi. Le persone colpite ricordano maggiormente le cose che riguardano un passato lontano. Ad esempio, le persone possono ricordare la moglie del primo matrimonio, ma non la moglie attuale.

Diagnosi

  • Valutazione medica

  • Esami della memoria formali

Il medico valuta la perdita di memoria facendo semplici domande (come ripetere una lista di tre elementi) ed effettuando test della memoria formali. I risultati di questa valutazione e i sintomi della persona suggeriscono spesso una causa e gli altri esami eventualmente necessari.

Trattamento

  • Trattamento della causa quando è possibile

Se viene identificata, la causa dell’amnesia viene trattata, quando possibile. Non è sicuro che il trattamento diminuisca l’amnesia.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Distonia
La distonia sembra derivare da un’iperattività di quale area del corpo?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE