Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Aneurismi delle arterie di braccia, gambe e cuore

Di

Koon K. Teo

, MBBCh, PhD, McMaster University

Ultima revisione/verifica completa mag 2021| Ultima modifica dei contenuti mag 2021
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
Risorse sull’argomento

Un aneurisma è un rigonfiamento (dilatazione) della parete di un’arteria.

Si può verificare in qualsiasi arteria. In genere si verificano nell’aorta Panoramica sugli aneurismi aortici e la dissezione aortica Con un diametro di circa 2,5 cm, l’aorta è la più grande arteria del corpo. Riceve sangue ricco di ossigeno dal ventricolo sinistro e lo distribuisce a tutto l’organismo, tranne i polmoni (che... maggiori informazioni , l’arteria principale che trasporta il sangue dal cuore al resto dell’organismo. L’aorta si trova nel torace. Gli aneurismi possono verificarsi anche in arterie non toraciche, tra cui quelle:

Gli aneurismi delle arterie carotidi sono rari. I soggetti anziani presentano maggiori probabilità di sviluppare aneurismi rispetto ai soggetti più giovani.

Cause

Molti aneurismi sono dovuti a una debolezza nella parete arteriosa presente dalla nascita (congenita) oppure ad aterosclerosi Aterosclerosi L’aterosclerosi è una condizione in cui si sviluppano depositi localizzati di materiale grasso (ateromi o placche aterosclerotiche) all’interno delle pareti delle arterie di medie e grandi... maggiori informazioni Aterosclerosi (accumulo di placca o materiale lipidico nella parete dei vasi sanguigni). Altri derivano da traumi causati da ferite da coltello, da proiettili o da infezioni batteriche o micotiche della parete arteriosa che si sviluppano in seguito al consumo ricreativo di droghe per via endovenosa come l’eroina. Tali infezioni di solito iniziano in altre sedi dell’organismo, in genere in una valvola cardiaca Endocardite infettiva L’endocardite infettiva è un’infezione del rivestimento del cuore (endocardio) e, in genere, anche delle valvole cardiache. L’endocardite infettiva si sviluppa quando dei batteri entrano... maggiori informazioni Endocardite infettiva , prima di propagarsi alla parete arteriosa.

Sintomi

La maggior parte degli aneurismi poplitei e femorali non causa sintomi. Tuttavia, al loro interno possono formarsi dei coaguli di sangue. Se questi coaguli si staccano, prendono il nome di emboli. Gli emboli possono viaggiare nel flusso ematico fino a bloccare un’arteria nella parte bassa della gamba o nel piede Arteriopatia periferica occlusiva L’arteriopatia periferica occlusiva è il blocco o il restringimento di un’arteria delle gambe (o raramente delle braccia), in genere dovuto ad aterosclerosi e che comporta una diminuzione... maggiori informazioni Arteriopatia periferica occlusiva , causando l’insorgenza improvvisa di intenso dolore, intorpidimento e freddo al piede, che può anche avere un aspetto pallido.

A differenza degli aneurismi aortici o di arterie cerebrali, gli aneurismi delle arterie poplitee, femorali, coronarie e carotidi si rompono raramente.

Diagnosi

Trattamento

  • Intervento chirurgico o impianto di stent

I medici riparano gli aneurismi nella parte inferiore del corpo quando l’aneurisma è di dimensioni doppie rispetto a quelle del vaso normale o quando il paziente sviluppa sintomi. Gli aneurismi nelle braccia di solito vengono riparati immediatamente anche se il paziente è asintomatico, perché esiste una probabilità maggiore di formazione di trombi in questi vasi.

Per gli aneurismi poplitei di diametro superiore a 2,5 cm di solito viene eseguito un intervento chirurgico di riparazione a cielo aperto oppure un impianto di stent all’interno dell’aneurisma. Uno stent è un tubicino cavo di materiale sintetico con le pareti rivestite di una retina elastica. La parete in retina, un po’ come una cannuccia comprimibile, consente di comprimere lo stent a dimensioni sufficienti per l’inserimento in un’arteria attraverso un lungo filo sottile. Lo stent viene guidato fino all’aneurisma attraverso un’arteria. Successivamente, lo stent viene aperto, e forma un canale stabile per il flusso del sangue. Gli stent possono essere utilizzati anche per gli aneurismi coronarici, anche se in questi casi a volte è necessario un intervento di bypass di arteria coronarica Intervento coronarico percutaneo La coronaropatia è una sindrome che implica una parziale o completa ostruzione dell’afflusso sanguigno al muscolo cardiaco. Il muscolo cardiaco necessita di un costante apporto di sangue... maggiori informazioni Intervento coronarico percutaneo . Generalmente, gli aneurismi femorali e carotidei vengono riparati chirurgicamente.

Gli aneurismi infetti richiedono generalmente una terapia antibiotica o antimicotica e potrebbero necessitare di un intervento chirurgico, a seconda della sede, delle dimensioni e dell’estensione dei danni provocati dall’infezione.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE