Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Disfunzione del nodo del seno

Di

L. Brent Mitchell

, MD, Libin Cardiovascular Institute of Alberta, University of Calgary

Ultima revisione/verifica completa lug 2019| Ultima modifica dei contenuti lug 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La disfunzione del nodo del seno è un’anomalia del pacemaker naturale del cuore che causa un rallentamento della frequenza cardiaca.

  • Il paziente può rimanere asintomatico oppure avvertire debolezza o affaticamento o palpitazioni.

  • L’elettrocardiogramma serve a porre la diagnosi.

  • Generalmente, è necessario impiantare un pacemaker artificiale permanente.

La disfunzione del pacemaker cardiaco naturale (il nodo del seno o nodo senoatriale) può determinare un battito cardiaco persistentemente lento (bradicardia sinusale) o un totale arresto della normale attività del pacemaker (arresto sinusale, vedere la figura Decorso delle vie elettriche del cuore). Quando l’attività si arresta, un’altra zona del cuore rileva la funzione del nodo senoatriale. Tale area, chiamata pacemaker di scappamento, è localizzata più in basso nell’atrio, nel nodo atrioventricolare, nel sistema di conduzione o persino nel ventricolo.

Tutti i vari tipi di disfunzione del nodo senoatriale sono più frequenti nei soggetti in età avanzata. Il malfunzionamento del nodo senoatriale può derivare dall’uso di alcuni farmaci nonché da una tiroide ipofunzionante (ipotiroidismo). Tuttavia, la causa è di solito sconosciuta. Se la causa non è nota, tale patologia viene chiamata sindrome del nodo del seno.

Un importante sottotipo di sindrome del nodo malato è la sindrome bradicardia-tachicardia nella quale ai periodi di bassa frequenza cardiaca (bradicardia) si alternano periodi di rapide aritmie atriali (tachicardia), come la fibrillazione e il flutter atriale.

La disfunzione del nodo del seno interessa principalmente i soggetti anziani, specialmente coloro che sono affetti da un’altra cardiopatia o diabete. La causa più comune è la formazione di tessuto cicatriziale (fibrosi) nel nodo del seno. Altre cause comprendono farmaci (per esempio, beta-bloccanti e altri farmaci antiaritmici), impulsi eccessivi dal nervo vago che inibiscono il battito cardiaco (eventualità possibile negli atleti ben allenati) e molte patologie che limitano il flusso ematico (per esempio coronaropatia) o causano infiammazione (per esempio febbre reumatica) o un’infiammazione del miocardio, detta miocardite).

Sintomi

Diversi tipi di disfunzione del nodo del seno sono asintomatici. Una persistente frequenza cardiaca ridotta causa debolezza e stanchezza. Se la frequenza rallenta eccessivamente può verificarsi uno svenimento.

Un aumento della frequenza cardiaca viene spesso percepito dal soggetto come palpitazioni. Quando la frequenza cardiaca accelerata ritorna alla normalità, si può verificare uno svenimento se il nodo del seno tarda a ristabilire un ritmo normale.

Diagnosi

  • Elettrocardiogramma

Fattori quali polso rallentato (specialmente se irregolare), polso che varia notevolmente senza alcun cambiamento nell’attività del soggetto o polso che non aumenta durante l’esercizio fisico, suggeriscono il malfunzionamento del nodo del seno. I medici riescono generalmente a diagnosticare la disfunzione del nodo del seno sulla base dei risultati dell’elettrocardiogramma (ECG), specialmente quando la frequenza cardiaca viene registrata per un periodo di 24 ore con il monitoraggio Holter.

Trattamento

  • Impianto di un pacemaker artificiale

I soggetti che presentano sintomi, vengono, solitamente, sottoposti all’impianto di un pacemaker artificiale permanente per accelerare la frequenza cardiaca. Se talvolta presentano anche una frequenza cardiaca accelerata, possono essere necessari anche dei farmaci per rallentarla (come un beta-bloccante o un calcio-antagonista, vedere la tabella Alcuni farmaci utilizzati per trattare le aritmie).

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Angiografia coronarica
Video
Angiografia coronarica
Il cuore è un muscolo che batte e pompa continuamente sangue al resto dell’organismo. Le arterie...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Fibrillazione ventricolare
Modello 3D
Fibrillazione ventricolare

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE