Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Penicilline

Di

Brian J. Werth

, PharmD, University of Washington School of Pharmacy

Ultima revisione/verifica completa lug 2020| Ultima modifica dei contenuti lug 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Le penicilline sono una sottoclasse degli antibiotici chiamati beta-lattamici (antibiotici che hanno una struttura chimica denominata anello beta-lattamico). Anche i carbapenemi, le cefalosporine e i monobattami sono antibiotici beta-lattamici.

Le penicilline vengono usate per il trattamento di infezioni causate da batteri Gram-positivi (ad esempio le infezioni da streptococco) e da alcuni batteri Gram-negativi (ad esempio le infezioni da meningococco).

Le penicilline includono:

  • Amoxicillina

  • Ampicillina

  • Carbenicillina

  • Dicloxacillina

  • Nafcillina

  • Oxacillina

  • Penicillina G

  • Penicillina V

  • Piperacillina

  • Ticarcillina

La maggior parte dei batteri è dotata di una membrana esterna (parete cellulare) che li protegge. Come gli altri antibiotici beta-lattamici, le penicilline agiscono impedendo la formazione di questa membrana della parete cellulare, con conseguente morte dei batteri.

Alcuni batteri producono enzimi in grado di inattivare gli antibiotici beta-lattamici. Per le infezioni causate da questi batteri, le penicilline vengono somministrate in associazione a un farmaco che può inibire tali enzimi, come l’acido clavulanico o il sulbactam. Tra le combinazioni comuni si annoverano:

  • Ampicillina con sulbactam

  • Amoxicillina con clavulanato

  • Piperacillina con tazobactam

  • Ticarcillina con clavulanato

Alcune penicilline possono essere somministrate solo per via orale (ad esempio amoxicillina e penicillina V) o solo per iniezione (ad esempio piperacillina), mentre altre (come l’ampicillina) possono venire somministrate in entrambi i modi.

Gli alimenti non interferiscono con l’assorbimento dell’amoxicillina, ma la penicillina G deve essere assunta 1 ora prima o 2 ore dopo i pasti. L’amoxicillina tende ad essere impiegata più spesso dell’ampicillina (se assunte per bocca), dato che viene assorbita meglio nel sangue, produce meno effetti collaterali gastrointestinali e può essere assunta meno frequentemente.

Tabella
icon

Penicilline

Farmaco

Usi comuni

Alcuni effetti collaterali

Amoxicillina

Ampicillina

Carbenicillina

Cloxacillina

Dicloxacillina

Flucloxacillina

Nafcillina

Oxacillina

Penicillina G

Penicillina V

Piperacillina

Ticarcillina

Un’ampia gamma di infezioni, comprese le infezioni da streptococco e da enterococco, la sifilide e la malattia di Lyme

Dicloxacillina, nafcillina e oxacillina: generalmente utilizzate per trattare le infezioni da stafilococco

Nausea, vomito e diarrea*

Danni cerebrali e renali (rari)

* Quasi tutti gli antibiotici possono causare diarrea e infiammazione del colon (colite) indotte da Clostridioides difficile; tuttavia, questi disturbi sono determinati con maggiore frequenza da clindamicina, penicilline, cefalosporine e fluorochinoloni.

Uso di penicilline durante la gravidanza e l’allattamento al seno

Le penicilline sono tra gli antibiotici più sicuri da utilizzare durante la gravidanza. Tuttavia, vengono utilizzate solo quando i benefici del trattamento superano i rischi (vedere anche Uso di farmaci in gravidanza).

L’uso di penicilline durante l’allattamento è generalmente considerato accettabile (vedere anche Uso di farmaci durante l’allattamento).

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Verruche genitali - infezione da HPV
Negli Stati Uniti, quale percentuale di donne è stata infettata dal papillomavirus umano (HPV) almeno una volta all’età di 50 anni?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE