Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Carbapenemi

Di

Brian J. Werth

, PharmD, University of Washington School of Pharmacy

Ultima revisione/verifica completa lug 2020| Ultima modifica dei contenuti lug 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

I carbapenemi sono una sottoclasse degli antibiotici chiamati beta-lattamici (antibiotici che hanno una struttura chimica denominata anello beta-lattamico). Gli antibiotici beta-lattamici comprendono anche le cefalosporine, i monobattami e le penicilline.

I carbapenemi sono antibiotici ad ampio spettro, ossia sono efficaci contro molti tipi di batteri, compresi quelli che sono resistenti a molti altri antibiotici.

I carbapenemi includono:

  • Doripenem

  • Ertapenem

  • Imipenem

  • Meropenem

I carbapenemi devono essere somministrati per iniezione. Vengono spesso usati in associazione agli aminoglicosidi per trattare alcune infezioni, dato che il loro impiego combinato aumenta l’efficacia di entrambi gli antibiotici.

L’imipenem viene sempre somministrato in combinazione con altri farmaci, cilastatina e talvolta anche relebactam. La cilastatina e il relebactam non sono antibiotici, ma contribuiscono a prolungare l’effetto dell’imipenem ritardando la sua scomposizione nei reni.

Alcuni batteri sono dotati di una membrana esterna (parete cellulare) che li protegge. Come altri antibiotici beta-lattamici, i carbapenemi agiscono impedendo la formazione di questa membrana della parete cellulare, con conseguente morte dei batteri.

Dato che i carbapenemi sono strutturalmente simili alle penicilline, in rari casi le persone che hanno manifestato reazioni allergiche alle penicilline sviluppano una reazione allergica ai carbapenemi.

Tabella
icon

Carbapenemi

Farmaco

Usi comuni

Alcuni effetti collaterali

Doripenem

Ertapenem

Imipenem-cilastatina

Imipenem-cilastatina-relebactam

Meropenem

Meropenem-vaborbactam

Infezioni addominali e urinarie

Infezioni dovute a batteri sensibili resistenti ad altri antibiotici

Ad eccezione di ertapenem, infezioni da Pseudomonas o infezioni da enterococco

Raramente, crisi convulsive (il rischio è leggermente maggiore con imipenem)

Stato confusionale

Raramente, reazioni allergiche in presenza di allergia alla penicillina

Uso di carbapenemi durante la gravidanza e l’allattamento al seno

Quando i carbapenemi sono stati somministrati ad animali in gravidanza, non sono stati osservati effetti nocivi sul feto. Tuttavia, i carbapenemi non sono stati testati nelle donne in gravidanza (vedere anche Uso di farmaci in gravidanza).

I carbapenemi vengono escreti nel latte materno e possono influire sull’equilibrio dei batteri normalmente presenti nell’apparato digerente del bambino (vedere anche Uso di farmaci durante l’allattamento).

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Difterite
La difterite è un’infezione contagiosa e talora letale delle vie aeree superiori causata dal batterio Corynebacterium diphtheriae. Quale tra questi è il metodo con cui si diffonde abitualmente la difterite?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE