Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
I fatti in Breve

Distacco della placenta

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa set 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
Risorse sull’argomento

Cos’è la placenta?

  • La placenta è un organo che cresce nella parte superiore interna dell’utero durante la gravidanza

  • Possiede molti vasi sanguigni di grosso calibro per trasportare ossigeno e nutrienti dalla madre al feto

  • I vasi sanguigni della placenta formano il cordone ombelicale che collega la placenta al feto

  • Circa 15 minuti dopo il parto la placenta fuoriesce dall’utero e dalla vagina,

  • il cosiddetto secondamento

Cos’è il distacco della placenta?

La situazione in cui la placenta inizia a staccarsi dall’utero prima del parto, è definita distacco della placenta. La placenta può staccarsi di poco o di molto. Più marcato è il distacco, più pericolosa è la situazione per la madre e il bambino.

  • Il distacco della placenta è più probabile dopo 20 settimane di gestazione

  • Se la placenta si stacca solo un po’, il bambino potrebbe non crescere abbastanza o potrebbe essere presente una quantità insufficiente di liquido amniotico

  • Se la placenta si stacca completamente, il bambino potrebbe morire

  • Per trattare il distacco della placenta, la gestante deve rimanere in ospedale e il bambino potrebbe essere fatto nascere prematuramente

In genere non è noto il motivo del distacco della placenta. Tuttavia, è più probabile se la donna:

  • Soffre di ipertensione incontrollata

  • Usa cocaina

  • Ha subito un distacco della placenta in precedenza

  • Ha subito un grave trauma addominale (per esempio a causa di un incidente automobilistico)

  • Fuma

Problemi legati alla placenta

In genere la placenta è localizzata nella parte superiore dell’utero e attaccata saldamente alla parete uterina fino al momento del parto. La placenta trasporta l’ossigeno e le sostanze nutritive dalla madre al feto.

Nel distacco della placenta (abruptio placentae), la placenta si stacca prematuramente dalla parete uterina, facendo sanguinare l’utero e riducendo l’apporto di ossigeno e di sostanze nutritive al feto. Le donne con tale complicanza devono essere ricoverate e potrebbe essere necessario anticipare il parto.

La placenta previa si verifica quando la placenta si impianta in prossimità della cervice, nella parte inferiore dell’utero. La placenta previa può causare sanguinamento non doloroso ma improvviso nel corso delle ultime fasi della gravidanza. L’emorragia può diventare profusa. Di solito, si ricorre al parto cesareo.

Problemi legati alla placenta

Quali sono i sintomi del distacco della placenta?

I sintomi dipendono da quanto si è staccata la placenta dall’utero, ma includono:

  • Sanguinamento vaginale

  • Crampi addominali o improvviso dolore addominale intenso

  • Un calo della pressione e valori pericolosamente bassi (shock)

Come si determina un distacco della placenta?

  • Si sospetta un distacco della placenta in base ai sintomi

  • Di solito viene confermata mediante un’ecografia, che usa onde sonore per creare un’immagine in movimento dell’interno dell’utero

  • Possono inoltre essere eseguiti esami del sangue per controllare la frequenza cardiaca del bambino

Come si tratta il distacco della placenta?

La gestante viene ricoverata in ospedale e rimane a riposo a letto e sotto osservazione. Possono essere prescritti farmaci per promuovere lo sviluppo dei polmoni del feto in caso il bambino debba essere partorito prematuramente.

Se i sintomi iniziano a migliorare, alla paziente può essere permesso di camminare e persino di essere dimessa dall’ospedale.

Il bambino viene partorito il prima possibile, nei seguenti casi:

  • La gestante continua a sanguinare

  • La vita del bambino è in pericolo

  • La gestazione è arrivata ad almeno 36 settimane

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Riabilitazione dopo l’amputazione di un arto
Dopo l’amputazione del braccio, la maggior parte dei soggetti è pronta per l’inserimento di un braccio artificiale. Quale dei seguenti componenti di un braccio artificiale consente a una persona di controllare i movimenti con maggiore precisione?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE