Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Evitamento scolastico

Di

Stephen Brian Sulkes

, MD, Golisano Children’s Hospital at Strong, University of Rochester School of Medicine and Dentistry

Ultima revisione/verifica completa mar 2020| Ultima modifica dei contenuti mar 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve

Evitare la scuola è un disturbo che colpisce i bambini in età scolare che, a causa di ansia, depressione o fattori sociali, evitano di recarsi a scuola perché farlo provoca stress.

  • Alcuni fattori psicologici o sociali possono causare un’avversione per la scuola.

  • I bambini possono fingere di star male e inventare delle scuse per non andare a scuola.

  • Per ristabilire la regolare frequenza scolastica, si raccomanda una comunicazione aperta tra bambino, genitori e personale scolastico.

  • Talvolta può essere necessaria la psicoterapia.

L’assenteismo scolastico si manifesta nel 5% circa di tutti i bambini in età scolare e colpisce con uguale frequenza maschi e femmine. Si verifica di solito tra i 5 e gli 11 anni.

Spesso non si riconosce la causa, ma possono essere implicati fattori psicologici (come stress, ansia e depressione, vedere Panoramica sui disturbi di salute mentale nei bambini) e fattori sociali (come non avere amici, sentirsi rifiutati dai coetanei oppure subire atti di bullismo). Se l’assenteismo scolastico aumenta al punto che un bambino perde molte ore di scuola, può essere segno di un problema più grave come un disturbo depressivo o uno o più disturbi d’ansia, in particolare disturbo d’ansia sociale, disturbo d’ansia da separazione e/o disturbo da panico. Un bambino sensibile può essere eccessivamente impaurito dai rimproveri o dalla severità dell’insegnante. I bambini più piccoli tendono a fingersi malati o a inventare altre scuse per evitare la scuola. Il bambino può lamentare dolori di stomaco, nausea o altri sintomi che giustifichino il rimanere a casa. Alcuni rifiutano direttamente di andare a scuola. In alternativa, il bambino può andare a scuola senza difficoltà, ma diventare ansioso o sviluppare diversi sintomi durante la giornata scolastica, spesso andando regolarmente in infermeria. Questo comportamento è diverso da quello degli adolescenti, che possono decidere di non frequentare la scuola (marinare la scuola, {blank} Problemi scolastici negli adolescenti). I bambini che marinano frequentemente la scuola spesso presentano un disturbo della condotta.

Nei bambini che non hanno un grave disturbo psicologico, l’avversione per la scuola tende a derivare da

  • scarso rendimento a scuola

  • difficoltà in famiglia

  • difficoltà con i coetanei

La maggior parte dei bambini supera l’avversione per la scuola, sebbene questa possa ripresentarsi dopo una reale patologia o una vacanza.

Di solito, le lezioni a domicilio non risolvono il problema. Un bambino rimasto a casa da scuola deve ritornarvi immediatamente, in modo da non restare indietro. Se il problema è così intenso da interferire con le attività del bambino e se questi non trae alcun beneficio dalle rassicurazioni dei genitori e degli insegnanti, potrebbe essere necessario farlo visitare da uno psicoterapeuta.

Trattamento

  • Comunicazione con il personale scolastico

  • Presenza a scuola

  • Talvolta terapia

Il trattamento deve includere la comunicazione tra genitori e personale scolastico, la frequentazione regolare della scuola e, talvolta, una terapia psicologica che coinvolga i familiari e il bambino. La terapia include trattamento di disturbi sottostanti, adattamento del curriculum scolastico per i bambini con deficit dell‘apprendimento o altre esigenze educative speciali e tecniche comportamentali per affrontare lo stress a scuola.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE