honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

I fatti in Breve

Morte cardiaca improvvisa negli atleti

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa mag 2020| Ultima modifica dei contenuti mag 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
Risorse sull’argomento

La morte cardiaca improvvisa avviene quando un soggetto muore improvvisamente a causa di un problema cardiaco. La morte cardiaca improvvisa negli atleti avviene quando un soggetto muore improvvisamente a causa di un problema cardiaco insorto a causa dell’attività fisica.

  • La morte cardiaca improvvisa degli atleti è rara (circa 1 atleta su 200.000)

  • Può avvenire in anziani che sanno di avere problemi di cuore

  • Può anche avvenire in soggetti giovani apparentemente sani, ma con problemi cardiaci di cui non sono a conoscenza

  • Prima di iniziare nuovi sport o una nuova routine di esercizio è bene consultare il medico

Le persone muoiono durante l’esercizio fisico anche a causa di un attacco d’asma, colpi di calore o una lesione. In questo caso di solito non si parla di morte cardiaca improvvisa, perché la causa principale non è un problema cardiaco.

Quali sono le cause della morte cardiaca improvvisa negli atleti?

Gli anziani di solito soffrono di coronaropatia. Le arterie che apportano ossigeno al cuore sono ostruite. I soggetti possono o meno sapere di avere un problema cardiaco.

I soggetti più giovani di solito hanno rari problemi cardiaci congeniti. Non sanno di solito di avere un problema cardiaco.

Il problema cardiaco più comune nei soggetti più giovani è:

Altri problemi cardiaci nei soggetti giovani includono:

  • Malattie cardiache che rendono il ritmo cardiaco anormale durante l’attività fisica o in caso di stress, come la sindrome del QT lungo

  • Una valvola cardiaca difettosa (stenosi aortica)

  • Un indebolimento o una protrusione di una parte dell’aorta (l’arteria principale che trasporta il sangue dal cuore al resto del corpo), chiamato aneurisma aortico

  • Difetti congeniti delle arterie coronarie (i vasi che trasportano ossigeno al cuore)

A qualsiasi età, è più probabile subire una morte cardiaca improvvisa durante l’attività fisica se si fa uso di sostanze stupefacenti che stimolano il cuore. Tali sostanze includono cocaina e anfetamine.

Quali sono i sintomi della morte cardiaca improvvisa?

La maggior parte dei giovani atleti è sana e non sa di avere un problema cardiaco. Alcuni atleti presentano segnali d’allarme come svenimento o respiro affannoso. Gli atleti possono non realizzare che questi sono sintomi di un grave problema e possono non informare nessuno.

Tuttavia, il primo segno di solito è l’improvviso collasso del soggetto. Il cuore non batte e il soggetto non respira. In assenza di pronta RCP, il soggetto di solito muore.

Come si determina se un soggetto è a rischio di morte cardiaca improvvisa?

Prima di iniziare uno sport o un programma di esercizio, consultare il medico. Il medico si informa dell’anamnesi ed esegue un esame obiettivo per rilevare problemi che potrebbero rendere pericoloso fare esercizio.

Gli atleti alle superiori dovrebbero sottoporsi a una visita ad anni alterni. Gli adulti dovrebbero farne uno ogni 4 anni. In presenza di alcuni problemi medici i controlli sono in genere più frequenti.

I fattori di rischio di cui si informa il medico includono:

  • Sintomi come dolore o fastidio toracico, battito cardiaco accelerato o battito cardiaco irregolare, svenimento o quasi svenimento, stanchezza e difficoltà di respirazione, specialmente quando i sintomi di verificano durante l’esercizio intenso

  • Anamnesi di familiari che sono svenuti o morti durante l’attività fisica o che sono morti improvvisamente prima dei 50 anni d’età

  • Uso di stupefacenti

A seconda dell’età, dell’anamnesi, dei sintomi e dello sport specifico del soggetto, i medici possono eseguire esami come:

  • Elettrocardiogramma (ECG, un rapido test indolore e innocuo che misura le correnti elettriche del cuore registrandole su un pezzo di carta)

  • Ecografia (un esame che usa onde sonore per creare un’immagine del cuore e di come lavora)

  • Test da sforzo (un esame che controlla come lavora il cuore quando batte più rapidamente, come durante l’esercizio fisico)

In alcuni Paesi al di fuori degli Stati Uniti i medici raccomandano che tutti si sottopongano a un ECG prima di iniziare un programma di esercizio.

Come si tratta la morte cardiaca improvvisa?

Un soggetto che smette di respirare e collassa necessita di trattamento immediato:

  • RCP (un metodo salvavita di compressione del torace e somministrazione di respirazione di soccorso)

  • Uso di un defibrillatore esterno (un dispositivo che somministra uno shock elettrico al torace per ripristinare un battito cardiaco regolare)

Se il soggetto sopravvive, i medici trattano la condizione che ha causato il problema. Possono prescrivere medicinali o impiantare un defibrillatore-cardioversore impiantabile. Un defibrillatore-cardioversore impiantabile è un dispositivo impiantato nel cuore per monitorarne il battito e riavviare il cuore se si ferma.

Automated External Defibrillator: Jump-Starting the Heart

Il defibrillatore automatico esterno (DAE) è un dispositivo che individua e corregge un tipo specifico di alterazione del ritmo cardiaco definita fibrillazione ventricolare. La fibrillazione ventricolare causa l’arresto cardiaco.

Se si verifica un arresto cardiaco, il DAE, quando disponibile, deve essere utilizzato immediatamente,

Automated External Defibrillator: Jump-Starting the Heart
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE