Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Diagnosi di cancro

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa set 2019| Ultima modifica dei contenuti set 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli

In che modo viene diagnosticato un tumore dai medici?

I medici possono sospettare la presenza di un tumore in base a:

  • Sintomatologia del soggetto

  • Esame obiettivo

  • Risultati dei test di screening per i tumori (analisi volte ad individuare i tumori prima che si manifestino sintomi)

Per esserne certi, i medici eseguono degli esami, i cui risultati consentono di diagnosticare (identificare) il tumore.

Inoltre, i medici eseguono esami per la valutazione dello stadio del tumore (I stadio, II stadio, III stadio o IV stadio). Gli stadi indicano le dimensioni del tumore e la sua eventuale diffusione in altre parti del corpo.

Quali sono i test di screening per i tumori?

I test di screening sono esami che vengono eseguiti quando non è presente alcun sintomo. Il medico potrebbe suggerire test di screening nel caso vi sia un rischio maggiore di sviluppare un tumore, sulla base dell’età, del sesso, dell’anamnesi familiare, dello stato di salute o dello stile di vita della persona. Per tipi di tumore diversi vengono eseguiti test di screening differenti. Alcuni test di screening possono contribuire a salvare vite, tuttavia, solo certi test di screening sono affidabili.

Tra i test di screening comuni si annoverano:

I test di screening possono essere eseguiti:

  • Nell’ambito dell’esame obiettivo di routine

  • Nel corso di una visita ambulatoriale

  • Durante una procedura che è stata anticipata

Di solito, anche se un test di screening risulta positivo, i medici non possono dire con certezza se sia presente un tumore. Per confermarlo, vengono eseguiti esami più specifici.

Quali sono gli esami diagnostici per i tumori?

Quando vi sia il sospetto di un tumore, di solito si eseguono esami che consentono di visualizzare immagini dell’interno del corpo, quali le radiografie, le ecografie o le scansioni TC o RM. Per avere l’assoluta certezza, i medici eseguono:

  • Una biopsia (prelievo di un campione di tessuto) per l’esame al microscopio

Esami di stadiazione

Una volta diagnosticato il tumore, i medici eseguono esami per individuarne lo stadio. La stadiazione indica la sede e le dimensioni del tumore, nonché il suo eventuale accrescimento e diffusione in altre parti del corpo. Conoscere lo stadio del tumore consente ai medici di scegliere il trattamento ottimale. Gli esami di stadiazione comprendono:

  • Esami di diagnostica per immagini, quali radiografie, TC e RM, scansioni delle ossa e scansioni PET; il medico ne userà alcuni in funzione del tipo di tumore

  • Biopsia del tumore o dei tessuti circostanti il tumore

  • Analisi del sangue per verificare se il fegato, le ossa e i reni funzionano normalmente

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Panoramica sul cancro
Video
Panoramica sul cancro

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE