Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Apnea ostruttiva del sonno nei bambini

Di

Kingman P. Strohl

, MD, Case School of Medicine, Case Western Reserve University

Ultima modifica dei contenuti feb 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

L'apnea ostruttiva del sonno è costituita da episodi di chiusura parziale o completa delle vie aeree superiori, che avvengono durante il sonno e che portano a interruzione del respiro. I sintomi comprendono roncopatia e talvolta sonno inquieto, sudorazione notturna, mal di testa mattutino. Le complicanze dell'apnea ostruttiva del sonno possono includere disturbi dell'apprendimento o del comportamento, disturbi della crescita, cuore polmonare e ipertensione polmonare. La diagnosi è attraverso la polisonnografia. Il trattamento è solitamente la tonsillectomia.

La prevalenza dell'apnea ostruttiva del sonno nei bambini è di circa il 2%. La condizione è sottodiagnosticata e può portare a serie sequele.

Eziologia

I fattori di rischio per l'apnea ostruttiva del sonno nei bambini comprendono i seguenti:

  • Tonsille o adenoidi ipertrofiche

  • Obesità (attualmente la causa più frequente)

  • Anomalie cranio-facciali (p. es., micrognazia, retrognazia, ipoplasia mediofacciale, base cranica troppo angolata)

  • Alcuni farmaci (p. es., i sedativi e gli oppiacei)

  • Disturbi che causano ipotonia o ipertonia (p. es., la sindrome di Down, la paralisi cerebrale, le distrofie muscolari)

  • Probabilmente fattori genetici (p. es., disturbi di ipoventilazione centrale congeniti che possono includere apnee ostruttive e centrali e la sindrome di Prader-Willi, eventualmente, e altri)

Sintomatologia

Nella maggior parte dei bambini colpiti, i genitori notano la roncopatia; tuttavia, la roncopatia può non essere rilevata anche se l'apnea ostruttiva del sonno è grave. Altri sintomi durante il sonno possono comprendere sonno agitato, sudorazione notturna e apnee. I bambini possono avere enuresi notturna. I sintomi e i segni durante il giorno possono comprendere ostruzione nasale, respirazione con la bocca, mal di testa mattutino e problemi di concentrazione. L'eccessiva sonnolenza diurna è meno frequente che tra gli adulti con apnea ostruttiva del sonno.

Le complicanze dell'apnea ostruttiva del sonno possono comprendere problemi dell'apprendimento e del comportamento, cuore polmonare, ipertensione polmonare e disturbi della crescita.

L'esame obiettivo può non rivelare alcuna anomalia anatomica o, invece, può mostrare anomalie della faccia, del naso o della bocca che contribuiscono all'ostruzione o un rinforzo della componente polmonare del secondo tono cardiaco o disturbi della crescita.

Diagnosi

  • Polisonnografia con ossimetria e monitoraggio della diossido di carbonio di fine espirazione

L'apnea ostruttiva del sonno è considerata in bambini con roncopatia o con fattori di rischio. Se sono presenti sintomi di apnea ostruttiva del sonno, i test diagnostici vanno eseguiti in un laboratorio del sonno mediante polisonnografia notturna che comprende ossimetria e monitoraggio della diossido di carbonio di fine espirazione. La polisonnografia domiciliare è in fase di valutazione.

La polisonnografia può aiutare a confermare la diagnosi di apnea ostruttiva del sonno, ma la diagnosi richiede anche che il bambino non abbia un disturbo cardiaco o polmonare che potrebbe spiegare le anomalie polisonnografiche. L'analisi della fase del sonno e gli effetti della posizione durante la polisonnografia possono aiutare ad indicare il contributo dell'ostruzione delle vie aeree superiori. Pertanto, i risultati della polisonnografia possono aiutare ad individuare il trattamento iniziale (p. es., ventilazione continua a pressione positiva con autotitolazione o strumenti orali o chirurgici).

I pazienti con apnea ostruttiva del sonno sono valutati con altri test in base al giudizio clinico. Altri test possono includere ECG, RX torace, emogasanalisi arteriosa, e l'imaging delle vie aeree superiori.

Trattamento

  • Adenotonsillectomia o correzione della micrognazia congenita

  • Talvolta pressione continua positiva delle vie aeree e/o perdita di peso

L'adenotonsillectomia di solito è efficace nei bambini con apnea ostruttiva del sonno che sono in buona salute e hanno tonsille e/o adenoidi ingrossate. L'adenoidectomia da sola è spesso inefficace. Il rischio dell'ostruzione delle vie aeree peri-operatorio è più alto tra i bambini con apnea ostruttiva del sonno rispetto ai bambini senza apnea ostruttiva del sonno che si sottopongono all'adenotonsillectomia; di conseguenza un attento monitoraggio è importante.

Per i bambini che non sono in buona salute, che hanno complesse anomalie anatomiche o condizioni genetiche che influenzano il controllo respiratorio, o che hanno complicanze cardiopolmonari si deve consultare un medico specialista e con esperienza nel trattare bambini con l'apnea ostruttiva del sonno. L'adenotonsillectomia può essere completamente efficace o invece dare qualche sollievo. A seconda dell'anomalia anatomica che causa l'apnea ostruttiva del sonno, un procedimento chirurgico alternativo può essere indicato (p. es., l'uvulopalatofaringoplastica, o la chirurgia della lingua o mesofacciale).

La pressione continua positiva delle vie aeree può essere utilizzata per i bambini che non sono candidati alla chirurgia correttiva o che continuano ad avere apnea ostruttiva del sonno dopo adenotonsillectomia.

La perdita di peso può ridurre la gravità dell'apnea ostruttiva del sonno nei bambini obesi e ha benefici per la salute in generale, ma è un trattamento raramente sufficiente per l'apnea da sonno ostruttiva come unica terapia.

La somministrazione di ossigeno notturna può aiutare a prevenire l'ipossiemia fino alla realizzazione del trattamento definitivo.

I corticosteroidi e gli antibiotici solitamente non sono indicati.

Punti chiave

  • I fattori di rischio per l'apnea ostruttiva del sonno infantile comprendono obesità, tonsille o adenoidi ingrossate, anomalie anatomiche (inclusa quelle cranio-facciali), anomalie genetiche, farmaci e disturbi che causano ipertonia o ipotonia.

  • Problemi di apprendimento e di comportamento sono potenzialmente gravi complicazioni.

  • Diagnosticare l'apnea ostruttiva del sonno infantile sulla base dei sintomi confermati da chi accudisce il bambino e dei risultati della polisonnografia.

  • Correggere le cause anatomiche di ostruzione (p. es., mediante adenotonsillectomia o correzione della micrognazia).

  • Considerare la pressione continua positiva delle vie aeree e/o la perdita di peso, se la chirurgia non è indicata o non completamente efficace.

Per ulteriori informazioni

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE