Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Infiammazione e lesioni delle labbra

Di

Bernard J. Hennessy

, DDS, Texas A&M University, College of Dentistry

Ultima modifica dei contenuti ago 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Risorse sull’argomento

L'infiammazione delle labbra può essere generalizzata o localizzata a una o più ferite o lesioni. Sebbene l'edema può essere presente, la manifestazione principale è il disagio. L'edema delle labbra con poco o nessun fastidio è discusso altrove.

Ulcere ed escrescenze delle labbra

Un certo numero di malattie infettive, maligne o premaligne può causare ulcere ed escrescenze delle labbra:

  • Cheratosi attinica: crescita precancerosa secca, squamosa, pallida, rossa o variamente colorata. Questa comune condizione precancerosa è causata dall'esposizione cronica alla luce ultravioletta. I trattamenti comprendono la riduzione dell'esposizione al sole (filtri solari e cappelli con ampi bordi) e l'ablazione laser.

  • Eritema multiforme: molteplici bolle che si rompono rapidamente e lasciano croste emorragiche ulcerate sulla mucosa labiale. Questa condizione mucocutanea ulcerosa è una reazione immunitaria solitamente innescata dal virus herpes simplex. L'eritema multiforme ha una varietà di aspetti e spesso provoca una mucosite orale dolorosa. Le ulcere labiali sono gestite con corticosteroidi topici o steroidi sistemici.

  • Sifilide primaria (chancre): un'ulcera indolore con bordi duri. I sifilomi orali sono comunemente visibili sulle labbra (il labbro superiore è più comune nei maschi, il labbro inferiore è più comune nelle femmine). Il trattamento di scelta per la sifilide è la penicillina.

  • Infezione da virus Herpes simplex: un piccolo gruppo di vescicole piene di liquido che si rompe formando un'ulcera sul margine vermiglio del labbro; comunemente indicato come febbre sorda o febbre del labbro. Il trattamento include l'uso di acyclovir, crema al penciclovir o crema da banco al docosanolo 10%.

  • Eritroplachia o leucoplachia: macchie rosse o bianche che possono essere associate alla displasia e al carcinoma a cellule squamose

  • Carcinoma a cellule squamose orale: può presentarsi in modo variabile come nodulo o placca ipercheratosica, ulcera con bordi duri, o come eritroplachia o leucoplachia (in particolare nei casi in fase iniziale che non hanno ulcerato). Il trattamento dipende dalla stadiazione clinica alla diagnosi e comprende l'ampia escissione chirurgica, la radioterapia o entrambi.

  • Verruca volgare (verruca comune): sviluppo ad acciottolato, crescita indolore. Questa condizione benigna può diffondersi con l'autoinoculazione. I trattamenti comprendono l'uso di agenti topici (acido salicilico, acido lattico, azoto liquido) o l'escissione chirurgica.

Cheilite (infiammazione delle labbra)

La cheilite è un'infiammazione acuta o cronica delle labbra. Può essere causato da infezioni, danni da sole, droghe o sostanze irritanti, allergie o malattie sottostanti. L'infiammazione colpisce principalmente il vermiglio e il bordo del vermiglio. Si manifestano gonfiore, arrossamento e dolore alle labbra; altri cambiamenti possono includere lesioni, fissurazioni, erosioni, croste e desquamazione.

La cheilite angolare (stomatite angolare) è la forma più comune; infiammazione, formazione di croste, ragadi dolorose e spesso macerazione si sviluppano negli angoli della bocca. Le cause tipiche comprendono

  • Denti eccessivamente usurati o protesi che non separano adeguatamente le mascelle, creando pieghe della pelle agli angoli della bocca in cui si accumula la saliva

  • Candida spp (o talvolta di Staphylococcus aureus)

  • Carenza di ferro, deficit di vitamine del gruppo B (in particolare riboflavina, cobalamina)

Il trattamento della cheilite angolare può comportare la sostituzione di protesi dentarie o il ripristino di una corretta dimensione del dente con protesi parziali, corone o impianti, aiutando a ridurre le pieghe agli angoli della bocca e l'uso di antimicotici (p. es., crema di clotrimazolo), antibiotici (p. es., pomata di mupirocina), o supplementazione di ferro o vitamina B secondo i casi.

Altre cause di cheilite comprendono

  • Atrofia attinica: danni solari che rendono la mucosa sottile, atrofica con erosioni; predispone alle neoplasie

  • Cheilite eczematosa: labbra rosse e secche (a volte definite labbra screpolate) tipicamente causate da irritanti da contatto o talvolta da allergeni o come parte di una dermatite atopica

I tipi rari di cheilite comprendono cheilite ghiandolare, cheilite granulomatosa e cheilite plasmacellulare. I bambini con malattia di Kawasaki possono sviluppare labbra eritematose, secche, gonfie e screpolate, insieme alla lingua a fragola.

La diagnosi si basa in genere su anamnesi e ispezione. La cheilite attinica con segni di progressione (indurimento, ulcerazione, ispessimento) deve essere sottoposta a biopsia per escludere la presenza di un carcinoma.

Il trattamento comprende vaselina o altri emollienti, così come l'eliminazione o il trattamento di cause specifiche. Per la cheilite attinica non maligna severa, possono essere tenute in considerazione la vermiglionectomia o l'ablazione laser con CO2. Il danno solare alle labbra può essere ridotto al minimo attraverso l'uso di coperture protettive come un cappello a falda larga e un balsamo per le labbra che contiene una crema solare per uso topico.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come eseguire un blocco del nervo mentoniero
Video
Come eseguire un blocco del nervo mentoniero
Modelli 3D
Vedi Tutto
Dente: sezione trasversale
Modello 3D
Dente: sezione trasversale

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE