Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Papilledema

Di

James Garrity

, MD, Mayo Clinic College of Medicine

Ultima revisione/verifica completa mag 2019| Ultima modifica dei contenuti mag 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Il papilledema è una condizione caratterizzata da aumento della pressione all’interno o intorno all’encefalo, che causa edema di parte del nervo ottico nel punto di ingresso nell’occhio.

  • I sintomi possono essere disturbi passeggeri della vista, cefalea, vomito o una combinazione di questi.

  • Il medico formula la diagnosi osservando l’occhio con un oftalmoscopio.

  • La malattia che causa un aumento della pressione intracranica viene trattata il prima possibile.

Cause

Solitamente il papilledema è causato da:

In genere, tali condizioni determinano papilledema bilaterale.

Sintomi

All’inizio, il papilledema può presentarsi senza alterazioni della vista. Le passeggere modificazioni della vista, annebbiamento visivo, visione doppia, luci intermittenti o perdita completa della vista, della durata di pochi secondi, di solito sono caratteristiche del papilledema. Altri sintomi possono essere causati da una pressione intracranica elevata. Sono presenti cefalea, nausea, vomito o una combinazione di questi sintomi. Questa patologia non provoca dolore.

Diagnosi

  • Valutazione medica

  • Esami di diagnostica per immagini

  • Puntura lombare (rachicentesi)

Il medico usa un oftalmoscopio (una lampadina dotata di lenti di ingrandimento per osservare il fondo oculare). Spesso la diagnosi deve essere confermata da un oftalmologo (un medico specializzato nella valutazione e nel trattamento, chirurgico e non, dei disturbi oculari) che aiuterà anche a stabilire la causa.

Si possono eseguire una tomografia computerizzata (TC) o una risonanza magnetica per immagini (RMI) per permettere di accertare la causa e monitorare gli effetti del trattamento.

Si esegue unapuntura lombare (rachicentesi) per misurare la pressione del liquido cerebrospinale, sempre che non vi siano evidenze alla RMI o alla TC indicanti che la rachicentesi non è sicura. Si esamina un campione di liquido cerebrospinale alla ricerca di un tumore o un’infezione cerebrale.

Talvolta, l’ecografia dell’occhio può aiutare a distinguere il papilledema da altre patologie che causano un edema apparente del nervo ottico.

Trattamento

  • Trattamento della causa

La malattia che causa un aumento della pressione intracranica viene trattata il prima possibile. Per esempio, se la pressione elevata del liquido cerebrospinale è causata da un tumore cerebrale, possono essere somministrati corticosteroidi, ma potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per rimuovere il tumore o la radioterapia per ridurne le dimensioni.

Il papilledema che compare a causa di ipertensione intracranica idiopatica può essere trattato con perdita di peso e un diuretico. Se questo trattamento non dà risultati, è possibile intervenire chirurgicamente.

Le infezioni, se batteriche, possono essere trattate con antibiotici.

Gli ascessi cerebrali vengono drenati e si somministrano antibiotici.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Miopia e presbiopia
Video
Miopia e presbiopia
Quando la vista è normale, la luce passa attraverso la cornea, la copertura trasparente dell’occhio...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Neurite ottica
Modello 3D
Neurite ottica

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE