Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Panoramica sulle pericardiopatie

Di

Brian D. Hoit

, MD, Case Western Reserve University

Ultima revisione/verifica completa giu 2019| Ultima modifica dei contenuti giu 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La pericardiopatia interessa il pericardio, ovvero il sacco elastico composto da due strati che riveste il cuore.

Il pericardio aiuta a mantenere il cuore in una posizione stabile, a evitare un eccessivo ingresso di sangue all’interno del muscolo cardiaco e a proteggere il cuore dal danno provocato da eventuali infezioni toraciche. Tuttavia, non è essenziale ai fini vitali. Se viene asportato, l’effetto misurabile sulla funzionalità cardiaca è minimo.

Di norma, il pericardio contiene tra i due strati una quantità minima di liquido lubrificante, utile a farli scivolare l’uno sull’altro. Lo spazio tra i due strati è minimo. Tuttavia, alcune malattie determinano l’accumulo di liquido aggiuntivo all’interno di tale cavità (spazio pericardico), causandone l’espansione.

Di rado, il pericardio è assente alla nascita o presenta dei difetti, come zone di minore resistenza o forami. Tali difetti possono essere pericolosi, perché il cuore o un vaso sanguigno principale possono sporgere (erniare) attraverso un forame pericardico e incarcerarsi. In questi casi, può sopraggiungere la morte in pochi minuti. Pertanto, questi difetti vengono in genere riparati chirurgicamente. Se la riparazione non è praticabile, si può optare per l’asportazione totale del pericardio. Altre patologie del pericardio possono essere determinate da infezioni, lesioni o metastasi tumorali.

Il disturbo più comune del pericardio è l’infiammazione (pericardite), La pericardite può essere

  • Acuta (infiammazione che si sviluppa subito dopo un evento scatenante)

  • Subacuta (infiammazione che si sviluppa qualche settimana o mese dopo un evento scatenante)

  • Cronica (infiammazione che dura oltre 6 mesi)

Altri disturbi del pericardio sono

  • Versamento pericardico

  • Pericardite costrittiva

  • Fibrosi del pericardio

Il versamento pericardico è un accumulo di liquido nel pericardio. Il tamponamento cardiaco avviene quando un imponente versamento pericardico impedisce al cuore di riempirsi adeguatamente di sangue e quindi di pompare abbastanza sangue al resto dell’organismo.

La pericardite costrittiva, che è rara, si verifica quando il fluido che si accumula è denso e fibroso e causa l’aderenza dei foglietti pericardici tra loro. La pericardite costrittiva può essere transitoria, ad esempio se è causata da un’infezione, oppure cronica quando si verifica dopo una malattia che causa pericardite acuta.

La fibrosi del pericardio può conseguire da pericardite purulenta (pericardite causata da un’infezione, nella quale il versamento pericardico è simile a pus) o accompagnare un disturbo del tessuto connettivo come l’artrite reumatoide. Nei pazienti anziani, alcune cause comuni sono tumori maligni, attacchi cardiaci e tubercolosi.

L’emopericardio (un accumulo di sangue nel pericardio) può causare pericardite o fibrosi pericardica. Alcune cause comuni sono trauma al torace, lesione in seguito a procedure mediche come cateterismo cardiaco e impianto di pacemaker e rottura di un aneurisma dell’aorta toracica.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Valvuloplastica mitralica
Video
Valvuloplastica mitralica
Il cuore è un muscolo che, battendo, pompa il sangue in tutto l’organismo. All’interno del...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Fibrillazione ventricolare
Modello 3D
Fibrillazione ventricolare

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE