Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Panoramica sulla Medicina preventiva

Di

Magda Lenartowicz

, MD,

Ultima revisione/verifica completa ott 2020| Ultima modifica dei contenuti ott 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La medicina tradizionale è incentrata sull’obiettivo di migliorare la salute attraverso l’identificazione e il trattamento dei disturbi di salute che hanno già prodotto sintomi o complicanze. Al contrario, la medicina preventiva mira a prevenire l’insorgenza di condizioni patologiche, nonché alla diagnosi dei disturbi prima dell’insorgenza di sintomi o complicanze, quando le probabilità di recupero sono massime. Se prestata nei tempi e nelle modalità dovuti, la prevenzione migliora le condizioni di salute generale e riduce i costi della sanità.

L’obiettivo generale della prevenzione è ridurre la probabilità di un soggetto di ammalarsi, sviluppare condizioni invalidanti o morire prematuramente. La medicina preventiva non contempla lo stesso approccio per tutti indistintamente. In base a ogni soggetto e per ogni soggetto sono messi a punto obiettivi specifici. Gli obiettivi specifici dipendono in misura notevole dal profilo di rischio individuale, ossia dal rischio che il soggetto presenta di sviluppare una patologia in base a fattori come età, sesso, patrimonio genetico, stile di vita e ambiente fisico e sociale. I fattori che aumentano il rischio sono detti fattori di rischio.

Tabella
icon

Esempi di fattori di rischio per i disturbi di salute

Categoria

Fattori di rischio

Seguire una dieta non bilanciata, non sana

Predisposizione familiare verso specifiche malattie, come cardiopatie, tumore del colon, carcinoma della mammella, tumore della cervice uterina, diabete, disturbi mentali, abuso di farmaci e altre sostanze

Situazioni di stress come

  • Nuovo impiego di lavoro

  • Difficoltà sul lavoro

  • la morte di una persona cara

  • Ore di sonno insufficienti

  • Matrimonio o divorzio

Stile di vita sedentario (scarsa attività fisica)

Ambiente fisico

Mancato mantenimento di un ambiente sicuro, fra cui:

  • Per tutti: mancata conservazione in sicurezza di eventuali armi da fuoco; mancato uso di casco e cinture di sicurezza; assenza nella propria abitazione di segnalatori per il fumo e di estintori; mancato mantenimento di sistemi di riscaldamento e mancato intervento periodico di pulizia e ispezione delle canne fumarie.

  • Per i bambini: mancato uso dei seggiolini di sicurezza, dei caschi per bicicletta, di pigiami e coperte non infiammabili, di finestre e scale con misure di sicurezza; mancata valutazione della presenza di vernici a base di piombo nell’abitazione ed eventuale rimozione, se possibile; mancata conservazione in sicurezza di farmaci e sostanze tossiche.

  • Negli anziani: Mancata rimozione o correzione di pericoli che potrebbero causare cadute (tappeti non aderenti al pavimento e illuminazione bassa)

Razza e sesso

Uomini: Maggiore rischio di attacco cardiaco rispetto alle donne

Uomini di razza nera: Maggiore rischio di ipertensione arteriosa rispetto agli uomini di razza bianca

Ambiente sociale

Atti di violenza da parte di vicini

Atti di violenza familiare

Comportamento sessuale ad alto rischio (accoppiamento con più partner o mancato uso di preservativo)

Difficoltà a rapportarsi con gli altri

Fumo di sigarette, sigari o pipe

Uso di tabacco da masticare

Uso di sostanze illecite

Abuso di alcol o farmaci da prescrizione

Mancata somministrazione di tutte le vaccinazioni raccomandate

Peso superiore al valore raccomandato per altezza e sesso, in particolare quando superiore al 20%

Ambiente di lavoro

Ambiente di lavoro con potenziali tossine (ad esempio, amianto o radiazioni ionizzanti), macchinari, apparecchi elettrici, macchinari agricoli e altri oggetti possibilmente pericolosi

Alcuni fattori di rischio sono al di fuori del controllo del soggetto, come età, sesso e anamnesi familiare. Altri fattori di rischio, come lo stile di vita e l’ambiente fisico e sociale, possono essere cambiati, riducendo potenzialmente il rischio di sviluppo di patologie. Inoltre, il rischio può essere ridotto con una buona assistenza medica.

La maggior parte delle cure mediche che ricevono i neonati, i bambini e gli adolescenti (in particolare i regolari controlli del benessere dei bambini) è mirata al riconoscimento di fattori di rischio e alla prevenzione di eventuali problemi. Ad esempio, le visite sono incentrate sulla rilevazione di eventuali segni precoci di sviluppo di condizioni patologiche. Le visite di routine includono anche un controllo dei dati sull’immunizzazione del bambino e la somministrazione dei vaccini consigliati. Inoltre, per la consulenza sulla prevenzione di incidenti e traumi nei bambini e negli adolescenti, i genitori possono rivolgersi agli operatori sanitari.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Terapia occupazionale
La terapia occupazionale è un tipo di terapia con lo scopo specifico di migliorare la capacità di un soggetto di essere autosufficiente, di svolgere lavoro utile e attività ricreative. Quale delle seguenti affermazioni sui terapisti o sulla terapia occupazionale NON è corretta?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE