Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Sindrome metabolica

(Sindrome X; Sindrome da insulino-resistenza)

Di

Adrienne Youdim

, MD, David Geffen School of Medicine at UCLA

Revisionato dal punto di vista medico ago 2021
Visualizzazione l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

La sindrome metabolica è caratterizzata da una grossa circonferenza vita (dovuta al grasso addominale in eccesso), ipertensione arteriosa, alterata glicemia plasmatica a digiuno (FPG) o insulino-resistenza e dislipidemia. Le cause, le complicanze, la diagnosi e il trattamento sono simili a quelli dell' obesità Obesità Per obesità si intende un peso corporeo in eccesso, ovvero un indice di massa corporea ≥ 30 kg/m2. Le complicanze comprendono patologie cardiovascolari (in particolare in persone... maggiori informazioni .

L'incidenza della sindrome metabolica spesso è parallela a quella dell'obesità e del diabete di tipo 2. Esso è molto diffuso; negli Stati Uniti, > 40% delle persone > 50 anni è affetto da sindrome metabolica. I bambini e gli adolescenti possono sviluppare la sindrome metabolica, ma per questi gruppi non è stata stabilita nessuna definizione.

Lo sviluppo della sindrome metabolica dipende sia dalla distribuzione che dalla quantità di grasso. L'eccesso di grasso a livello addominale (conformazione a mela), in particolare quando si traduce in un alto rapporto vita-fianchi (che rispecchia un rapporto muscolo-massa grassa relativamente basso), aumenta il rischio. La sindrome è meno comune tra i soggetti con accumulo di grasso sottocutaneo sulle anche (conformazione a pera) e un rapporto vita-anca basso (indice di una maggiore proporzione di muscolo rispetto alla massa grassa).

I rischi di sindrome metabolica comprendono

Diagnosi della sindrome metabolica

  • Circonferenza della vita e pressione arteriosa

  • Glicemia plasmatica a digiuno (FPG) e profilo lipidico

Lo screening per la sindrome metabolica è importante. Anamnesi familiare, misurazione della circonferenza della vita e misurazione della pressione arteriosa fanno parte degli esami di routine. Se i pazienti con un'anamnesi familiare positiva per diabete mellito di tipo 2, in particolare quelli con età 40 anni, hanno una circonferenza della vita superiore a quanto raccomandato per la loro razza e il sesso, si devono determinare la glicemia plasmatica a digiuno (FPG) e il profilo lipidico.

La sindrome metabolica ha molte definizioni diverse, ma il più delle volte è diagnosticata quando sono presenti 3 dei seguenti sintomi (vedi tabella Criteri spesso utilizzati per la diagnosi di sindrome metabolica Criteri spesso utilizzati per la diagnosi di sindrome metabolica*  Criteri spesso utilizzati per la diagnosi di sindrome metabolica* ):

Tabella

Trattamento della sindrome metabolica

  • Dieta sana ed esercizio fisico

  • A volte metformina

  • Gestione dei fattori di rischio cardiovascolare

Un approccio ottimale alla gestione del problema produce una perdita di peso sulla base di una dieta sana e di regolare attività fisica, che comprende una combinazione di attività aerobica e allenamento della forza, con il rinforzo della terapia comportamentale. La metformina, un sensibilizzante dell'insulina, o un tiazolidinedione (p. es., rosiglitazone, pioglitazone), può essere utile. Una perdita di peso di 7% può essere sufficiente per invertire la sindrome, in caso contrario ogni aspetto di questa deve essere trattato per raggiungere gli obiettivi raccomandati; il trattamento farmacologico disponibile è molto efficace.

È necessario gestire anche altri fattori di rischio cardiovascolare (p. es., smettere di fumare). Un aumento dell'attività fisica porta benefici cardiovascolari anche se non si perde peso.

Punti chiave

  • L'eccesso di grasso addominale porta ad alterazione della glicemia plasmatica a digiuno (FPG) o della resistenza all'insulina, dislipidemia e ipertensione.

  • La sindrome metabolica è estremamente comune (p. es., negli Stati Uniti la prevalenza è verosimilmente > 40% nelle persone > 50 anni).

  • Determinare la circonferenza della vita, la pressione arteriosa, la glicemia plasmatica a digiuno (FPG) e il profilo lipidico.

  • Promuovere l'importanza di seguire una dieta sana e di svolgere esercizio fisico, e di gestire i fattori di rischio cardiovascolare; se tali misure non sono completamente efficaci, considerare l'utilizzo di metformina.

Visualizzazione l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI CONSULTA LA VERSIONE PER I PAZIENTI
quiz link

Test your knowledge

Take a Quiz! 
iOS ANDROID
iOS ANDROID
iOS ANDROID
PARTE SUPERIORE