Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Macrolidi

Di

Brian J. Werth

, PharmD, University of Washington School of Pharmacy

Ultima revisione/verifica completa lug 2020| Ultima modifica dei contenuti lug 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

I macrolidi sono una classe di antibiotici che viene frequentemente impiegata per trattare infezioni in presenza di allergie alle penicilline.

I macrolidi includono:

  • Azitromicina

  • Claritromicina

  • Eritromicina

  • Fidaxomicina

I macrolidi agiscono impedendo ai batteri di produrre le proteine di cui necessitano per crescere e moltiplicarsi.

La fidaxomicina viene somministrata solo per bocca (per via orale) ed è assorbita in quantità minime nel sangue circolante. Si utilizza per trattare la colite indotta da Clostridioides difficile ma non provoca molti danni agli altri batteri che normalmente vivono in un intestino sano.

I macrolidi interagiscono con molti altri farmaci (interazione tra farmaci). Frequentemente, l’interazione aumenta gli effetti degli altri farmaci, compresi gli effetti collaterali. Quando somministrati con certi altri farmaci, i macrolidi possono aumentare il rischio di morte cardiaca improvvisa nei pazienti affetti da sindrome del QT lungo.

Tabella
icon

Macrolides

Farmaco

Usi comuni

Alcuni effetti collaterali

Azitromicina

Claritromicina

Eritromicina

Fidaxomicina

Infezioni dell’apparato respiratorio

Per azitromicina: infezioni da Chlamydia degli organi riproduttivi e delle vie urinarie

Per fidaxomicina: Utilizzata solo per Clostridioides difficile

Dolore addominale, nausea, vomito e diarrea (specialmente a dosi elevate)

Ittero*

* Questi effetti collaterali non sono stati segnalati per la fidaxomicina.

Uso di macrolidi durante la gravidanza e l’allattamento al seno

Durante la gravidanza, i macrolidi devono essere assunti solo qualora i benefici del trattamento superino i rischi.

Relativamente all’eritromicina, all’azitromicina e alla fidaxomicina, negli studi sugli animali non sono stati osservati effetti nocivi sul feto, ma non sono stati condotti studi specifici sulle donne in gravidanza. L’eritromicina è considerata uno degli antibiotici più sicuri da utilizzare durante la gravidanza. È considerata più sicura dell’azitromicina perché è stata usata in misura maggiore e, pertanto, si hanno più conoscenze in merito.

Relativamente al macrolide claritromicina, negli studi sugli animali sono stati osservati effetti nocivi sul feto (vedere anche Uso di farmaci in gravidanza).

L’uso dell’eritromicina durante l’allattamento è generalmente considerato accettabile. Non è noto se sia sicuro usare gli altri macrolidi durante l’allattamento (vedere anche Uso di farmaci durante l’allattamento).

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE