Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Dolore cronico

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa set 2019| Ultima modifica dei contenuti set 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Cos’è il dolore cronico?

Il dolore cronico è un dolore che dura per un lungo periodo o che continua a ripresentarsi per mesi o anni.

  • Il dolore cronico può essere presente a causa di una malattia a lungo termine o di una lesione che non guarisce

  • A volte, il sistema nervoso diventa più sensibile del normale agli stimoli dolorosi

  • Si possono manifestare altri sintomi, come stanchezza, problemi di sonno, inappetenza o assenza di interesse sessuale

  • Inoltre, si possono manifestare anche sintomi emotivi, come depressione, ansia o astensione dalle attività sociali

  • Il medico può trattare il dolore cronico con medicinali, fisioterapia e trattamenti per i sintomi emotivi

Che cosa causa il dolore cronico?

Il dolore cronico può essere causato da un problema prolungato come:

  • una patologia di lunga durata come un tumore, artrite, diabete o fibromialgia

  • Una lesione che non è completamente guarita

Inoltre, se i nervi inviano costantemente segnali dolorosi, talvolta ciò provoca alterazioni a lungo termine del funzionamento dei nervi. Questi cambiamenti possono rendere i soggetti più sensibili ai segnali dolorosi. Questo può far sembrare peggiore il dolore esistente e talvolta causare dolore per qualcosa che in genere è indolore.

A volte i medici non sanno cosa causi il dolore cronico.

Quali sono i sintomi del dolore cronico?

Oltre al dolore, si possono manifestare altri sintomi come:

  • Stanchezza

  • Disturbi del sonno

  • Perdita di appetito e peso

  • Perdita di interesse sessuale e interesse verso altre attività gradite

  • Depressione

  • Ansia

Il dolore cronico può rendere difficile lavorare e svolgere le normali attività quotidiane.

Qual è il trattamento del dolore cronico?

Se il medico individua una causa del dolore, la tratta.

I medici possono trattare il dolore cronico anche con:

La terapia comportamentale può aiutare a funzionare meglio, anche se non allevia il dolore. Può consentire di aumentare gradualmente le attività sociali e l’attività fisica. Inoltre, può aiutare a chiedere a familiari o colleghi di evitare situazioni che tengono il soggetto concentrato sul dolore, come domande costanti sulla sua salute o insistenza a non fargli eseguire lavori domestici.

Farmaci analgesici

A seconda della gravità del dolore, i medicinali possono includere:

  • FANS - farmaci antidolorifici da banco come aspirina o ibuprofene

  • Oppioidi - forti analgesici con obbligo di prescrizione

  • Antidepressivi o farmaci per trattare altri sintomi

Il dolore può variare durante il giorno. I medici possono modificare le dosi e la frequenza di assunzione dei farmaci antidolorifici.

Generalmente, gli oppioidi vengono utilizzati per trattare il dolore di tipo oncologico o derivante da lesioni come una frattura ossea. Possono avere gravi effetti collaterali, pertanto il medico potrebbe provare prima altri medicinali. Se il medico prescrive oppiacei, controllerà spesso il paziente per assicurarsi che li assuma in sicurezza. Spesso, gli oppioidi non funzionano sul lungo termine.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Puntura lombare (rachicentesi)
Video
Puntura lombare (rachicentesi)
Il midollo spinale è un fascio di nervi che vanno dalla base del cervello lungo tutta la schiena...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Colonna vertebrale e midollo spinale
Modello 3D
Colonna vertebrale e midollo spinale

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE