Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Ipomagnesemia (bassi livelli di magnesio nel sangue)

Di

James L. Lewis, III

, MD, Brookwood Baptist Health and Saint Vincent’s Ascension Health, Birmingham

Ultima revisione/verifica completa set 2018| Ultima modifica dei contenuti set 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Nell’ipomagnesemia, i livelli di magnesio nel sangue sono troppo bassi.

Il magnesio è uno degli elettroliti dell’organismo, minerali dotati di una carica elettrica quando disciolti in liquidi corporei come il sangue, anche se la maggior parte del magnesio presente nell’organismo è priva di carica ed è legata alle proteine o immagazzinata nelle ossa. Sebbene il sangue contenga quantità di magnesio molto ridotte, questo minerale è comunque necessario per il normale funzionamento di nervi e muscoli e per lo sviluppo delle ossa e dei denti.

Cause

Di solito, il livello di magnesio si abbassa a causa di una riduzione di magnesio nella dieta (il più spesso per denutrizione) oppure a causa dell’incapacità dell’intestino di assorbire normalmente i nutrienti (malassorbimento). Altre volte, però, l’ipomagnesemia si sviluppa a causa di un’escrezione eccessiva di magnesio dai reni o dall’intestino.

Le cause dell’ipomagnesemia possono anche essere le seguenti:

  • Assunzione di grandi quantità di alcol (comune), che riduce il consumo di alimenti (e quindi di magnesio) e aumenta l’escrezione di magnesio

  • Diarrea protratta (comune), che aumenta l’escrezione di magnesio

  • Alti livelli di aldosterone, vasopressina (ormone antidiuretico) oppure ormoni tiroidei, che determinano un aumento dell’escrezione di magnesio

  • Farmaci che aumentano l’escrezione di magnesio, compresi i diuretici, il farmaco antimicotico amfotericina B e il farmaco chemioterapico cisplatino

  • Uso cronico di un inibitore della pompa protonica (farmaci che riducono l’acidità gastrica)

  • Allattamento, che aumenta il fabbisogno di magnesio

Sintomi

L’ipomagnesemia può causare nausea, vomito, sonnolenza, debolezza, alterazioni della personalità, spasmi muscolari, tremori e perdita dell’appetito. Nelle forme gravi, l’ipomagnesemia può causare convulsioni, soprattutto nei bambini.

Diagnosi

  • Misurazione del livello di magnesio nel sangue

In genere, la diagnosi si basa sugli esami del sangue che indicano che i livelli di magnesio sono bassi. Possono anche presentarsi ipocalcemia e ipokaliemia.

Trattamento

  • Magnesio

Il magnesio viene somministrato per via orale in caso di carenza sintomatica o se il problema persiste. Ai soggetti con problemi di alcolismo di solito viene somministrato magnesio.

Se un livello molto basso di magnesio causa sintomi gravi oppure se i soggetti non sono in grado di assumere magnesio per via orale, il magnesio viene somministrato per iniezione in un muscolo o in una vena.

Nel trattare l’ipomagnesemia, il medico deve anche intervenire su anomalie di altri elettroliti, come ipocalcemia e ipokaliemia.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Somministrazione dell’insulina
Video
Somministrazione dell’insulina
Il diabete è una condizione che si sviluppa a causa degli elevati livelli di glucosio o zucchero...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema endocrino maschile
Modello 3D
Sistema endocrino maschile

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE