Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Linfomi non-Hodgkin

(linfomi non-Hodgkin)

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa ott 2019| Ultima modifica dei contenuti ott 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
Risorse sull’argomento

Cosa sono i linfomi non-Hodgkin?

Il linfoma è un tumore di un tipo di globuli bianchi chiamati linfociti. I linfociti e gli altri globuli bianchi aiutano l’organismo a combattere le malattie.

I linfociti si spostano attraverso i vasi sanguigni e poi attraverso il sistema linfatico, composto da linfonodi e vasi linfatici. I linfonodi sono piccoli organi a forma di fagiolo che combattono le malattie; si trovano nel collo, nell’inguine e nelle ascelle.

Sistema linfatico: contribuisce a difendere l’organismo dalle infezioni

Sistema linfatico: contribuisce a difendere l’organismo dalle infezioni

Nel linfoma i linfociti crescono in modo incontrollato e si accumulano nei linfonodi e talvolta nel fegato, nella milza e all’interno delle ossa (nel midollo osseo).

I linfomi non-Hodgkin sono un gruppo di molti linfomi diversi. Possono interessare vari tipi diversi di linfociti. Il linfoma di Hodgkin coinvolge un particolare tipo di linfociti.

  • I linfomi non-Hodgkin sono più diffusi del linfoma di Hodgkin

  • La maggior parte dei soggetti guarisce o sopravvive per molti anni

  • I linfonodi gonfi e ingrossati sono un sintomo dei linfomi non-Hodgkin; i linfonodi diventano più grossi, ma di solito non sono dolorosi

  • Possono essere presenti dolore o problemi di respirazione se i linfonodi ingrossati comprimono gli organi

  • Il trattamento può includere radioterapia, chemioterapia, altri medicinali chiamati anticorpi monoclonali o una combinazione di questi trattamenti

I linfomi non-Hodgkin sono raggruppati in 2 categorie:

  • Linfoma indolente, che progredisce lentamente

  • Linfoma aggressivo, che progredisce rapidamente

Il linfoma indolente è più facile da trattare, ed è possibile convivere con la malattia per molti anni, pur essendo di norma incurabile. Il linfoma aggressivo richiede un trattamento intensivo, ma spesso può essere curato.

Il linfoma non-Hodgkin può insorgere a qualsiasi età.

Quali sono le cause del linfoma non-Hodgkin?

Non si sa quali siano le cause dei linfomi non-Hodgkin. Alcuni tipi possono essere causati da virus.

Quali sono i sintomi dei linfomi non-Hodgkin?

Inizialmente:

  • I linfonodi del collo, delle ascelle o dell’inguine si gonfiano rapidamente ingrossandosi, di solito in modo indolore

Successivamente possono insorgere altri sintomi quali:

  • Tosse o problemi respiratori

  • Gonfiore del viso, del collo, delle braccia e delle gambe

  • Inappetenza o vomito

  • Stipsi (stitichezza)

  • Mal di pancia

  • Sensazione di debolezza e stanchezza

  • Maggiore facilità alla formazione di lividi o al sanguinamento

Nei bambini i primi sintomi possono differire e possono includere:

  • Anemia (basso numero di globuli rossi)

  • Eruzione cutanea

  • Debolezza e sensazioni insolite

Come viene diagnosticato il linfoma non-Hodgkin?

Si sospetta il linfoma non-Hodgkin in presenza di molti edemi linfonodali, indolori, che non scompaiono nell’arco di qualche settimana.

Per la diagnosi si esegue una:

  • Biopsia (una piccola incisione per estrarre un linfonodo ingrossato ed esaminarlo al microscopio)

In caso di sospetto linfoma non-Hodgkin in base ai sintomi, si esegue una biopsia dei linfonodi (prelievo di parte del tessuto per esaminarlo al microscopio).

Prima del trattamento del linfoma non-Hodgkin, è necessario stabilire quanto si sia diffuso. Per farlo, i medici utilizzano vari esami, quali:

  • Biopsia del midollo osseo

  • Radiografie del torace

  • TC del torace, dell’addome e della pelvi

Come si tratta il linfoma non-Hodgkin?

In presenza di linfoma indolente e non diffuso, può non essere necessario alcun trattamento per anni. Altrimenti, il trattamento viene iniziato subito. Il trattamento necessario dipende dal tipo di linfoma non-Hodgkin e da quanto si è diffuso.

Il trattamento del linfoma non-Hodgkin può includere:

  • Anticorpi monoclonali somministrati in vena, che si servono del sistema immunitario dell’organismo per combattere il tumore

Se il linfoma si ripresenta dopo un trattamento con esito positivo (recidiva), si possono tentare:

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Coaguli di sangue: tamponare le perdite
Video
Coaguli di sangue: tamponare le perdite
Il sanguinamento si verifica quando una parete vascolare si rompe. Il controllo del sanguinamento...
Anemia a cellule falciformi
Video
Anemia a cellule falciformi
L’anemia a cellule falciformi è un disturbo del sangue ereditato da entrambi i genitori. Questo...

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE