Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
I fatti in Breve

Stenosi mitralica

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa feb 2021| Ultima modifica dei contenuti feb 2021
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
Risorse sull’argomento

Cos'è la stenosi mitralica?

Quattro valvole cardiache controllano il modo in cui il sangue entra ed esce dal cuore. Le valvole sono simili a porte unidirezionali che mantengono il flusso del sangue nella giusta direzione.

La valvola mitrale separa l'atrio sinistro e il ventricolo sinistro. Questa valvola si apre per consentire al sangue proveniente dai polmoni di uscire dall’atrio sinistro ed entrare nel ventricolo sinistro. La valvola si chiude per impedire al sangue di rientrare nuovamente nell'atrio sinistro.

Nella stenosi mitralica la valvola mitrale non si apre completamente, quindi è difficile per il sangue proveniente dai polmoni uscire dall'atrio sinistro. La pressione nell'atrio sinistro e nei polmoni aumenta gradualmente.

La presenza di stenosi mitralica può indurre una rapida insorgenza di insufficienza cardiaca durante la gravidanza.

Quali soro le cause della stenosi mitralica?

Quali sono i sintomi della stenosi mitralica?

Nella forma lieve, la stenosi mitralica è generalmente asintomatica.

  • Facilità a stancarsi

  • Respiro affannoso

  • Gonfiore delle gambe

La fibrillazione atriale può causare:

  • Palpitazioni (sensazione di un battito martellante, fremiti, battito accelerato o sospensione del battito)

  • Respiro affannoso

Una volta manifestatasi la sintomatologia, il paziente raggiunge uno stato di grave invalidità entro 7-9 anni. I bambini nati con stenosi mitralica spesso non vivono più di 2 anni, a meno che non ricevano il trattamento chirurgico.

Come viene diagnosticata la stenosi mitralica?

Come si tratta la stenosi mitralica?

In assenza di sintomi, non è necessario alcun trattamento.

In caso di sintomi, il medico prescrive farmaci per:

  • Aumentare la produzione di urina e abbassare la pressione del sangue nei polmoni

  • Controllare la frequenza cardiaca

  • Prevenire la formazione di coaguli

Se i farmaci non controllano i sintomi in modo sufficiente, la valvola può essere riparata o sostituita.

Ove possibile, i medici cercano di riparare la valvola, una procedura chiamata valvuloplastica. Durante questo intervento il medico inserisce un sottile tubicino cavo (catetere) nel cuore attraverso una vena o un’arteria. Gonfia un piccolo palloncino situato sulla punta del catetere, che apre la valvola spingendola. Talvolta i medici riparano la valvola durante un intervento cardiochirurgico.

Se la valvola non può essere riparata, può essere sostituita con:

  • Una valvola meccanica di plastica

  • Una valvola cardiaca di origine suina o bovina (valvola bioprotesica)

Chi riceve una valvola meccanica deve assumere medicinali antiaggreganti per il resto della vita, ma la valvola può durare alcuni decenni. Chi riceve una valvola bioprotesica deve assumere farmaci antiaggreganti solo per qualche mese, ma la valvola dura solo 10-12 anni.

I soggetti con valvole danneggiate o sostituite talvolta devono assumere antibiotici per prevenire infezioni della valvola cardiaca, ad esempio quando:

  • Subiscono interventi odontoiatrici

  • Vengono sottoposti ad alcuni interventi medici

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
PARTE SUPERIORE