Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Batteriuria asintomatica

Di

Talha H. Imam

, MD, University of Riverside School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa lug 2018| Ultima modifica dei contenuti ago 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La batteriuria asintomatica è una patologia in cui un numero di batteri superiore al normale è presente nelle urine, ma senza la comparsa di sintomi.

La batteriuria asintomatica è diffusa in alcuni gruppi di persone, come i soggetti con catetere vescicale inserito per lunghi periodi di tempo. La batteriuria asintomatica di norma non viene trattata perché la sua eliminazione può essere complessa e le complicanze di solito sono rare. Inoltre, l’assunzione di antibiotici può alterare l’equilibrio della flora batterica nel corpo, consentendo talvolta ai batteri più difficili da eradicare di prosperare.

Sapevate che...

  • La maggior parte dei soggetti con un eccesso di batteri nelle urine e che non presentano sintomi non deve essere trattata.

È possibile fare un’eccezione nel caso in cui la persona sia affetta da una condizione che rende l’infezione delle vie urinarie particolarmente rischiosa. Tali condizioni includono

  • Gravidanza

  • Un trapianto renale

  • L’assunzione di farmaci immunosoppressori

  • La presenza di una condizione che sopprime il sistema immunitario (ad esempio AIDS, alcuni tumori o una bassa conta leucocitaria)

  • Bambini in tenera età con grave reflusso delle urine dalla vescica nell’uretere

  • Prima di determinate procedure invasive che possono causare sanguinamento nelle vie urinarie (come, per esempio, una resezione transuretrale della prostata)

Ad esempio, un’infezione della vescica (cistite) può complicare gravemente la gravidanza risalendo verso i reni e causando un’infezione renale (pielonefrite) con conseguente travaglio anticipato. Un’infezione delle vie urinarie può inoltre danneggiare un rene trapiantato. Un’infezione delle vie urinarie può causare un’infezione del sangue potenzialmente fatale nei soggetti immunodepressi da un farmaco o una malattia. Il sistema immunitario, talvolta, risulta soppresso dopo la chemioterapia oncologica. Anche la batteriuria asintomatica viene talvolta trattata nei soggetti con alcuni tipi di calcoli renali impossibili da eliminare e che causano quindi ripetute infezioni delle vie urinarie, e nei soggetti in procinto di essere sottoposti a intervento chirurgico alle vie urinarie.

Poiché la batteriuria asintomatica non viene generalmente trattata, di norma non vengono effettuati esami a essa relativi a meno che la persona sia affetta da una condizione che richieda tale trattamento. La batteriuria può essere confermata tramite un’urinocoltura, vale a dire la coltivazione in laboratorio di batteri da un campione di urina, per identificare il numero e il tipo di batteri. Se è necessario il trattamento si somministra terapia antibiotica.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Vescica ileale
Video
Vescica ileale
L’apparato urinario è composto da due reni, due ureteri, dalla vescica e dall’uretra. I reni...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Calcoli renali nell’uretere
Modello 3D
Calcoli renali nell’uretere

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE