Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Emotorace

Di

Thomas G. Weiser

, MD, MPH, Stanford University School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa nov 2018| Ultima modifica dei contenuti nov 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

L’emotorace consiste in un accumulo di sangue tra il polmone e la parete toracica.

  • Le persone possono sentirsi stordite, avere problemi di respirazione e dolore al petto, e la cute può essere fredda, sudata o cianotica.

  • Per porre la diagnosi, il medico esegue una radiografia del torace.

  • Alle persone vengono somministrati liquidi per via endovenosa oppure una trasfusione di sangue e nel torace viene inserito un catetere per drenare il sangue.

L’emotorace può essere la conseguenza di qualsiasi trauma, contundente o penetrante, che tagli o laceri un polmone oppure un’arteria o una vena del torace. Il sangue può quindi accumularsi nella cavità pleurica, lo spazio tra i due strati di tessuto che ricoprono i polmoni. Una grande quantità di sangue può esercitare una pressione sui polmoni e rendere la respirazione difficoltosa. Quando nella cavità pleurica penetrano sia aria che sangue, la condizione viene definita emopneumotorace. In alcuni casi, l’emotorace è dovuto a un intervento chirurgico al torace o a un’altra patologia, come la tubercolosi o un tumore polmonare.

Sapevate che...

  • La maggior parte del sanguinamento da una ferita al torace avviene all’interno della cavità toracica ed esternamente è visibile una minima quantità di sangue.

Sintomi

L’emotorace non è doloroso, ma la lesione che lo causa solitamente lo è. La gravità degli altri sintomi dipende in parte dalla quantità di sangue presente nella cavità pleurica. Se la quantità di sangue è minima, solitamente non si manifestano altri sintomi. Se si accumula una grande quantità di sangue, le persone possono avere difficoltà di respirazione e questa può essere superficiale e rapida. Una notevole quantità di sangue può causare l’abbassamento della pressione arteriosa a livelli pericolosamente bassi (shock). La cute può essere fredda, sudata e cianotica.

Diagnosi

  • Radiografia del torace

Se il medico sospetta un emotorace, esegue una radiografia del torace.

Trattamento

  • Liquidi per via endovenosa e, talvolta, emoderivati, per mantenere la pressione arteriosa

  • Inserimento di un catetere intercostale

Il medico somministra liquidi per via endovenosa al fine di aumentare la quantità di liquidi nel torrente ematico e, di conseguenza, aumentare la pressione arteriosa. In caso di perdita di una grande quantità di sangue, è necessaria una trasfusione di sangue.

Il medico di solito inserisce un catetere intercostale (toracostomia) nel torace per rimuovere il sangue e consentire al polmone di riespandersi. Può essere necessario che il catetere rimanga in sede per diversi giorni.

Se è presente molto sangue o se il sanguinamento continua, per fermare l’emorragia può essere eseguito un intervento chirurgico (toracotomia).

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Fratture (Parte II)
Video
Fratture (Parte II)
Il sistema scheletrico è costituito da 206 ossa e fornisce supporto, consente i movimenti...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Lacerazione del tendine rotuleo
Modello 3D
Lacerazione del tendine rotuleo

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE