Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Neurite ottica

Di

James Garrity

, MD, Mayo Clinic College of Medicine

Ultima revisione/verifica completa mag 2019| Ultima modifica dei contenuti mag 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La neurite ottica è l’infiammazione del nervo ottico.

  • La sclerosi multipla è la causa più comune.

  • Può svilupparsi perdita della vista e dolore al movimento oculare.

  • Viene eseguita una risonanza magnetica per immagini.

  • Se si sospetta una sclerosi multipla, possono essere somministrati dei corticosteroidi.

Cause

La neurite ottica è più comune tra gli adulti dai 20 ai 40 anni. La neurite ottica spesso è causata dallasclerosi multipla. Tuttavia, alcuni soggetti con neurite ottica scoprono solo successivamente di essere affetti da sclerosi multipla. La neurite ottica può anche essere causata da:

Le cause rare includono diabete, anemia perniciosa, alcune malattie autoimmuni, morbo di Graves che colpisce l’orbita (orbitopatia di Graves), punture di api e traumi. Tuttavia, la causa spesso è sconosciuta.

Sintomi

La neurite ottica causa perdita della vista, di grado lieve o grave, e può interessare uno o entrambi gli occhi. La perdita della vista può peggiorare in 1 o 2 giorni. Si può avere una vista quasi normale o una cecità completa, in uno o entrambi gli occhi. La visione a colori può essere particolarmente colpita, ma il soggetto può non accorgersene. La maggior parte delle persone ha un lieve dolore oculare che spesso peggiora con il movimento oculare. A seconda della causa, la vista di solito ritorna dopo 2 o 3 mesi, ma non sempre completamente. Talvolta la neurite ottica si ripresenta varie volte.

Diagnosi

  • Valutazione medica

  • In genere risonanza magnetica per immagini

La diagnosi implica la valutazione delle reazioni delle pupille e l’osservazione del fondo oculare con una luce con lente di ingrandimento (oftalmoscopio). La parte superiore del nervo ottico sul fondo oculare (disco ottico) può essere edematosa. L’esame del campo visivo può rivelare perdita di una porzione del campo visivo. La risonanza magnetica per immagini (RMI) mostra evidenze disclerosi multipla, malattia da autoanticorpi diretti alla glicoproteina mielinica oligodendrocitica (MOG-IgG) o, raramente, un tumore che comprime il nervo ottico. La diagnostica per immagini del midollo spinale può essere eseguita in pazienti con sintomi neurologici.

Trattamento

  • A volte corticosteroidi

  • In caso di tumori, attenuazione della pressione

In alcuni casi, ad esempio la probabilità di sclerosi multipla, la neurite ottica può essere trattata con corticosteroidi per via endovenosa. Dopo qualche giorno i corticosteroidi vengono somministrati per bocca. Questi farmaci possono accelerare il recupero e ridurre la possibilità di recidiva. Se la neurite ottica è correlata alla sclerosi multipla o a un’infezione, è necessario trattare anche la patologia sottostante.

Quando un tumore comprime il nervo ottico, in genere la vista migliora solo con la decompressione.

Lenti di ingrandimento, dispositivi con caratteri ingranditi e orologi parlanti (ausili per ipovedenti) possono aiutare i soggetti con perdita della vista.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Degenerazione maculare
Video
Degenerazione maculare
In alcuni Paesi la degenerazione maculare, nota comunemente come ARMD o degenerazione maculare...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Neurite ottica
Modello 3D
Neurite ottica

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE