Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Disturbi motori della gola

Di

Kristle Lee Lynch

, MD, Perelman School of Medicine at The University of Pennsylvania

Ultima revisione/verifica completa ott 2020| Ultima modifica dei contenuti ott 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

In alcuni casi il paziente percepisce la presenza di un nodo o di una massa in gola, quando in realtà la massa non esiste. Se questa sensazione non è correlata alla deglutizione, è detta sensazione di nodo in gola Nodo in gola In alcuni casi il paziente percepisce la presenza di un nodo o di una massa in gola, quando in realtà la massa non esiste. Se tale sensazione non è correlata alla deglutizione, si definisce... maggiori informazioni .

Come funziona l’esofago

Quando un soggetto deglutisce, il cibo si muove dalla bocca alla gola, detta anche faringe (1). Lo sfintere esofageo superiore si apre (2) per permettere al cibo di entrare nell’esofago dove le contrazioni muscolari, dette peristalsi, spingono il cibo verso il basso (3). Il cibo passa quindi attraverso il diaframma (4) e lo sfintere esofageo inferiore (5) e arriva nello stomaco.

Come funziona l’esofago

La causa più comune dei disturbi dei muscoli e dei nervi della gola è

Altri disturbi che possono interessare i muscoli o i nervi della gola sono dermatomiosite Miosite autoimmune La miosite autoimmune causa infiammazione e debolezza a livello muscolare (polimiosite) o cutaneo e muscolare (dermatomiosite). Il danno muscolare può causare dolore ai muscoli, mentre la debolezza... maggiori informazioni Miosite autoimmune , sclerosi sistemica Sclerosi sistemica La sclerosi sistemica è una malattia reumatica autoimmune cronica e rara, caratterizzata da alterazioni degenerative e sclerosi cicatriziale di cute, articolazioni e organi interni oltre... maggiori informazioni Sclerosi sistemica , miastenia grave Miastenia gravis La miastenia gravis è una malattia autoimmune che compromette la comunicazione fra i nervi e i muscoli, provocando episodi di debolezza muscolare. La miastenia gravis deriva da un malfunzionamento... maggiori informazioni , distrofia muscolare Introduzione al capitolo Distrofie muscolari e disturbi correlati Le distrofie muscolari sono un gruppo di disturbi muscolari ereditari, caratterizzati da anomalie di uno o più geni necessari per la normale struttura e funzionalità muscolare, con conseguente... maggiori informazioni , poliomielite Poliomielite La poliomielite è un’infezione da enterovirus altamente contagiosa, talvolta fatale, che interessa il sistema nervoso e può provocare indebolimento muscolare permanente, paralisi e... maggiori informazioni , paralisi pseudobulbare, morbo di Parkinson Malattia di Parkinson (Parkinson Disease, PD) Il morbo di Parkinson è una malattia degenerativa lentamente progressiva di aree specifiche del cervello. È caratterizzata da tremore quando i muscoli sono a riposo (tremore a riposo)... maggiori informazioni e sclerosi laterale amiotrofica Sclerosi laterale amiotrofica (SLA) e altre malattie dei motoneuroni (MNM) Le malattie dei motoneuroni sono caratterizzate da un deterioramento progressivo delle cellule nervose implicate nel movimento muscolare. Ciò determina a sua volta un deterioramento dei... maggiori informazioni (morbo di Lou Gehrig). Le fenotiazine, una classe di farmaci utilizzati per trattare alcune gravi forme di malattie mentali, possono compromettere il normale funzionamento dei muscoli della gola e causare difficoltà di deglutizione Difficoltà di deglutizione In alcuni casi il paziente presenta difficoltà nella deglutizione (disfagia). Nei soggetti affetti da questa condizione il cibo e/o i liquidi non transitano normalmente dalla gola (faringe)... maggiori informazioni .

Nello scoordinamento cricofaringeo, lo sfintere esofageo superiore (muscolo cricofaringeo) rimane chiuso o si apre in maniera scoordinata. Un’alterata funzione sfinterica può permettere al cibo di entrare ripetutamente nella trachea e nei polmoni, determinando persistenti infezioni polmonari e, infine, pneumopatia cronica. Il chirurgo può sezionare lo sfintere in modo da permetterne un rilassamento persistente. Se non trattata, questa condizione può portare alla formazione di un diverticolo di Zenker Diverticoli di Zenker (diverticoli faringei) I diverticoli esofagei sono sacche o tasche anomale nell’esofago.Raramente, causano difficoltà di deglutizione e rigurgito (sputare cibo senza avvertire nausea o contrazioni forzate dei... maggiori informazioni Diverticoli di Zenker (diverticoli faringei) , una tasca che si sviluppa quando la mucosa esofagea produce una spinta esterna e retrograda attraverso il muscolo cricofaringeo.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
PARTE SUPERIORE