Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Ehrlichiosi e anaplasmosi

Di

William A. Petri, Jr

, MD, PhD, University of Virginia School of Medicine

Ultima modifica dei contenuti feb 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Risorse sull’argomento

L'ehrlichiosi e l'anaplasmosi sono causate da batteri simili alle rickettsie. L'ehrlichiosi è causata principalmente da Ehrlichia chaffeensis; l'anaplasmosi è causata da Anaplasma phagocytophilum. Entrambe sono trasmesse all'uomo tramite zecche. I sintomi ricordano quelli della febbre delle Montagne Rocciose con la differenza che il rash è molto meno frequente. L'esordio della malattia, con febbre, brividi, mal di testa e malessere, è brusco.

L'ehrlichiosi e l'anaplasmosi sono correlate alle malattie da rickettsie.

E. chaffeensis causa l'ehrlichiosi umana monocitica. La maggior parte dei casi di erlichiosi monocitica è stata identificata nella parte sud-orientale e in quella centro-meridionale degli Stati Uniti, dove l'artropodo vettore (la zecca stella solitaria) è endemico.

L'Anaplasma phagocytophilum (precedentemente noto come E. phagocytophila) causa anaplasmosi granulocitica umana, che si verifica nelle regioni Nord-Est, medio-atlantiche, del Midwest e della West Coast degli Stati Uniti, dove il suo artropode vettore (zecche Ixodidae) è endemico. La malattia di Lyme e la babesiosi e il virus Powassan hanno gli stessi vettore zecca e zona endemica, e, occasionalmente, i pazienti acquisiscono coinfezioni dopo essere stati morsi da una zecca infetta con più di un tipo di microrganismo. Diversi casi di anaplasmosi sono stati riportati dopo trasfusioni di sangue da donatori asintomatici o con infezione acuta.

Consigli ed errori da evitare

  • Poiché la malattia di Lyme e la babesiosi hanno lo stesso vettore di zecche e area endemica di anaplasmosi, le zecche (e quindi le persone che esse mordono) possono essere infettate contemporaneamente da più di un tipo di microrganismo.

Il fatto che vi sia un differente bersaglio cellulare principale (monociti per ehrlichiosi e granulociti per anaplasmosi) determina solo modeste differenze cliniche.

Sintomatologia

Le caratteristiche cliniche dell'erlichiosi e dell'anaplasmosi sono simili. Anche se alcune infezioni sono asintomatiche, la maggior parte causa improvvisa insorgenza di una malattia simil-influenzale con sintomi aspecifici quali febbre, brividi, mialgie, debolezza, nausea, vomito, tosse. cefalea e malessere, che iniziano di solito circa 12 giorni dopo una morsa di zecca.

Il rash è raro nell'anaplasmosi. Alcuni pazienti infettati con E. chaffeensis sviluppano un rash maculopapulare o petecchiale del tronco e delle estremità.

L'ehrlichiosi e l'anaplasmosi possono provocare coagulazione intravascolare disseminata, insufficienza multiorgano, convulsioni e coma.

Entrambe le infezioni sembrano essere più gravi e hanno un tasso di mortalità più elevato nei pazienti con immunità compromessa causata da immunosoppressori (p. es., corticosteroidi, chemioterapia per il cancro, il trattamento a lungo termine con farmaci immunosoppressori dopo trapianto di organi), infezione da HIV, o splenectomia.

Diagnosi

  • PCR (reazione a catena della polimerasi) su un campione di sangue

Sono disponibili esami diagnostici sierologici per l'ehrlichiosi e l'anaplasmosi, tuttavia la PCR (reazione a catena della polimerasi) sul sangue è più sensibile e specifica e può fornire una diagnosi precoce perché i test sierologici richiedono comparazione di titolazioni seriali. Possono essere riscontrate inclusioni citoplasmatiche nei monociti (ehrlichiosi) o nei neutrofili (anaplasmosi), ma sono più comunemente osservate nell'anaplasmosi.

Gli esami del sangue e della funzionalità epatica possono rilevare anomalie ematologiche ed epatiche, come leucopenia, trombocitopenia ed elevati livelli di aminotransferasi.

Trattamento

  • Doxiciclina

È preferibile iniziare la terapia dell'ehrlichiosi e l'anaplasmosi prima che siano disponibili i risultati degli esami di laboratorio. Quando la terapia viene iniziata precocemente, i pazienti generalmente rispondono con rapidità ed efficacia. Un ritardo nell'inizio della terapia può causare gravi complicanze, comprese superinfezioni virali e micotiche e decesso nel 2-5% dei casi.

Il trattamento primario si basa sulla somministrazione di doxiciclina 200 mg per via orale 1 volta, seguita da 100 mg 2 volte/die fino a quando il paziente non migliora e resta apiretico per 24-48 h ma è continuata per almeno 7 giorni 1 volta/die. Il cloramfenicolo non è efficace.

Alcuni pazienti continuano a sperimentare mal di testa, debolezza e malessere per settimane dopo il trattamento adeguato.

Prevenzione

Nessun vaccino è disponibile per prevenire l'ehrlichiosi o l'anaplasmosi. Devono essere adottate misure per prevenire il morso di zecca.

Confronto tra le dimensioni delle zecche di cervi e cani

Confronto tra le dimensioni delle zecche di cervi e cani

Le modalità per impedire alle zecche di raggiungere la cute prevedono

  • Rimanere su percorsi e sentieri

  • Mettere le estremità dei pantaloni negli stivali o nelle calze

  • Indossare camicie a maniche lunghe

  • Applicare sulla superficie cutanea repellenti con dietiltoluamide

La dietiltoluamide deve essere usata con cautela nei bambini molto piccoli, perché sono state riportate reazioni tossiche. La permetrina sui vestiti è efficace per uccidere le zecche. Nelle aree endemiche è essenziale ricercare frequentemente la presenza di zecche, in particolar modo nelle zone cutanee ricoperte di peli e sulla pelle dei bambini.

Le zecche rigonfie di sangue devono essere rimosse con cautela e non devono essere schiacciate tra le dita poiché questa operazione può causare la trasmissione di malattie. Il corpo della zecca non deve essere tirato né schiacciato. La zecca viene rimossa esercitando con una pinzetta una trazione graduale sulla testa. La sede del morso deve essere pulita con alcol. La gelatina petrolata, i fiammiferi accesi e qualsiasi altra sostanza irritante non sono modi efficaci per rimuovere le zecche e non devono essere utilizzati.

Non è disponibile alcun mezzo che permetta di liberare intere aree dalle zecche, ma è possibile ridurre la popolazione di zecche nelle aree endemiche controllando le popolazioni di animali di piccola taglia.

Punti chiave

  • L'ehrlichiosi e l'anaplasmosi sono infezioni trasmesse dalle zecche correlate alle malattie da rickettsie.

  • Le caratteristiche cliniche dell'erlichiosi e dell'anaplasmosi sono simili, generalmente con improvvisa insorgenza di una malattia simil-influenzale; il rash è poco frequente nell'anaplasmosi.

  • L'ehrlichiosi e l'anaplasmosi possono provocare coagulazione intravascolare disseminata, insufficienza multiorgano, convulsioni e coma.

  • Effettuare il test PCR (reazione a catena della polimerasi) del sangue, che è più sensibile e specifico rispetto ai test sierologici e può portare a una diagnosi precoce.

  • Trattare con la doxiciclina, è preferibile iniziare prima che siano disponibili i risultati degli esami di laboratorio.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Panoramica sul COVID-19
Video
Panoramica sul COVID-19
Modelli 3D
Vedi Tutto
SARS-CoV-2
Modello 3D
SARS-CoV-2

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE