Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Panoramica sui disturbi della concentrazione del fosfato

Di

James L. Lewis III

, MD, Brookwood Baptist Health and Saint Vincent’s Ascension Health, Birmingham

Ultima modifica dei contenuti apr 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

Il fosforo è uno degli elementi più abbondanti dell'organismo umano. La maggior parte del fosforo corporeo è complessato con ossigeno in forma di fosfato.

Approssimativamente l'85% dei circa 500-700 g di fosfato presenti nell'organismo è contenuto nell'osso, dove esso è un importante costituente dei cristalli di idrossiapatite. Nei tessuti molli, il fosfato si trova principalmente nel compartimento intracellulare come componente essenziale di diversi composti organici, inclusi gli acidi nucleici e i fosfolipidi della membrana cellulare.

Il fosfato è inoltre coinvolto nel metabolismo energetico aerobico e anaerobico. Il 2,3-difosfoglicerato (2,3-DPG) eritrocitario svolge un ruolo cruciale nel rilascio di ossigeno ai tessuti. L'adenosina difosfato (ADP) e l'adenosina trifosfato (ATP) contengono fosfato e sfruttano legami chimici tra i gruppi fosfato per immagazzinare energia.

Il fosfato è uno dei principali anioni intracellulari, ma è presente anche nel plasma.

La concentrazione sierica normale del fosfato negli adulti è compresa tra 2,5 e 4,5 mg/dL (0,81-1,45 mmol/L). La concentrazione di fosfato è superiore del 50% nei lattanti e del 30% più elevata nei bambini, forse a causa dei ruoli importanti che i processi fosfato dipendenti hanno nella crescita.

La concentrazione di fosfati può diventare

La dieta americana tipica contiene circa 800-1500 mg di fosfato. La quantità che viene eliminata con le feci varia a seconda della quantità di composti che legano il fosfato (in primo luogo il calcio) presenti nella dieta. Anche l'assorbimento gastrointestinale di fosfato, come per il calcio è aumentato dalla vitamina D.

L'escrezione renale di fosfato è pressoché pari all'assorbimento gastrointestinale, in modo da mantenere in equilibrio in fosfato. Una deplezione di fosfato può verificarsi in varie condizioni patologiche e, in genere, determina la conservazione del fosfato da parte del rene. Il fosfato osseo serve da deposito, in grado di tamponare le modificazioni dei livelli plasmatici e intracellulari del fosfato.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Ipokaliemia
L’esame obiettivo di un paziente mostra segni di ipokaliemia senza causa apparente, con aumento della secrezione di potassio a livello renale e ipertensione. Sulla base di questi accertamenti, molto probabilmente questo paziente di quale sindrome soffre tra le seguenti?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE